Scopri la tua personalità con questi quiz

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Lo dico chiaro e tondo: adoro i quiz, i test e i pezzi di astrologia, qualsiasi cosa che mi permetta di capire qualcosa di me.

Chi ha una cotta segreta per me? È meglio che lo scopra e faccia il test di Facebook. Quale canzone di Adele racconta la mia storia? Qual era il cibo più popolare l’anno in cui mi sono laureato? Li faccio tutti.

A tutti noi piacciono le informazioni privilegiate su noi stessi, ed è per questo che i pezzi di astrologia sono così popolari. Ma queste cose offrono davvero una visione della nostra personalità o ci dicono qualcosa che in realtà non sappiamo?

Forse… Forse… Probabilmente no, ma sono comunque divertenti. E chi può dire che se avessi la mia Justice League personale, il mio migliore amico non ne farebbe parte?

Mi piacciono soprattutto i quiz o i test che richiedono abilità; quelli mi fanno sentire particolarmente compiaciuto. Posso vedere l’immagine nascosta nello zig-zag o le immagini nel cerchio. Devo avere dei superpoteri.

Uno dei miei preferiti è provare a leggere parole confuse per testare le proprie capacità di lettura.

Potreste aver visto qualcosa di simile in giro sui social media:

“Secondo una ricerca condotta presso l’Università di Madrid, non è importante quale sia l’ordine di arrivo delle persone che lavorano in un’azienda, ma l’unico aspetto importante è che le prime e le ultime persone si trovino al primo posto. Il rset può essere un toatl mses e si può sitll raed it wouthit porbelm. Questo perché la mnide umana non è in grado di raccogliere i dati di un’indagine per istinto, ma il filo è come un filo”.

Sei riuscito a dire questo? Ops! Voglio dire… sei riuscito a leggerlo?

In realtà, non c’è mai stato uno studio dell’Università di Cambridge che abbia portato a tali risultati. In effetti, Matt Davis, ricercatore senior presso l’Unità di Scienze della Cognizione e del Cervello dell’Università di Cambridge, ha quasi sfatato questa affermazione.

Tuttavia, l’affermazione è stata così diffusa che ora esiste un nome per la capacità di leggere lettere confuse: tipoglicemia.

Che cos’è la tipoglicemia?

La dattiloglicemia è la capacità di leggere parole confuse. La parola è un mashup delle parole “typo” e “glycemia”.

Secondo la ricerca di Davis, ci sono alcuni fattori che influenzano la capacità del cervello di leggere le parole confuse, tra cui la lunghezza delle parole (le parole più corte sono più facili da leggere) e la trasposizione delle lettere (dove si trova ogni lettera confusa nella parola).

Per esempio, Davis presenta questa frase: Un dootcr ha mirato al magltheuansr di un tageene ceacnr pintaet che ha deid aetfr un hatospil durg blendur.

Nonostante abbia seguito tutte le regole del presunto studio dell’Università di Cambridge, probabilmente vi è stato molto più difficile decodificarlo.

A proposito, se avete rinunciato come me, c’è scritto: “Un medico ha ammesso l’omicidio colposo di un’adolescente malata di cancro, morta in seguito a un errore di somministrazione di farmaci in ospedale”.

Quindi, anche se la capacità di leggere l’affermazione popolare potrebbe non dire nulla sulla vostra intelligenza, è comunque un divertente rompicapo.

Sappiamo che qualsiasi tipo di rompicapo aiuta la memoria e le capacità di ragionamento, quindi mentre vi sentite un genio perché riuscite a leggere questo tipo di testo, sappiate che allo stesso tempo state esercitando e rafforzando il vostro cervello.

Iscriviti alla newsletter gratuita di Barlettaweb!