Illusione ottica: quanti cavalieri riuscite a vedere in questa immagine? Avete davvero una buona visione?

In un paesaggio circondato da neve e alberi, la certezza che la volpe al centro dell’immagine non sia sola può confondere il pubblico.

Molte immagini e opere d’arte nascondono dettagli che il pubblico impiega decenni a trovare, come dimostra il fatto che ancora oggi gli studiosi di Leonardo da Vinci e Pablo Picasso, ad esempio, trovano spiegazioni diverse per i grandi classici della cultura mondiale.

Una pennellata più decisa, un elemento mimetizzato in una scena complessa: questi sono solo alcuni dei motivi per cui cerchiamo e troviamo “sorprese” in certi dipinti e costruzioni artistiche. Alcuni fan pensano che gli autori abbiano lasciato indizi ed elementi nelle loro opere, come se volessero intenzionalmente che i fan delle loro opere passassero anni a cercare le risposte.

Ma c’è una parte della popolazione che crede semplicemente che questi artisti abbiano creato i loro costrutti senza immaginare che avrebbero avuto un tale impatto, né che a distanza di decenni si troverebbero ancora diverse interpretazioni di ciò che hanno prodotto.

Alcuni artisti, invece, sono specializzati nel nascondere parti del loro lavoro o elementi delle loro costruzioni per provocare quel senso di “scoperta” nel pubblico. Bev Doolittle, ad esempio, è un’artista americana che in molti dei suoi acquerelli presenta il contesto di vita della popolazione indigena del Paese.

Oggi ha 75 anni e, insieme al marito Jay Doolittle, ha lavorato come artista itinerante in una camper dopo essersi laureata al Art Center College of Design a Los Angeles.

A contatto con la natura, si sono ispirati ai paesaggi e alla fauna del Sud-Ovest, che hanno rappresentato nelle loro opere. Nel corso degli anni, Bev ha sviluppato il suo stile, interessandosi sempre più alla flora e alla fauna dei luoghi che visitava, ma anche alle storie che la gente del posto aveva da raccontare.

Considera il suo lavoro come una “tecnica di camuffamento”, in cui presenta al pubblico diverse versioni della stessa opera, a seconda dell’angolazione e del modo in cui vengono osservate.

L’opera che vi presentiamo in questo test si chiama “Encounter with Nature” (Incontro con la natura) e Bev ci rivela che si tratta di un’altra delle sue opere che utilizza il camuffamento come risorsa. è nata dal mio sforzo di rompere tutte le solite “regole di composizione”. Si svolge nel paesaggio innevato e carico che lo circonda.

E la ricchezza della disegno – una parte meravigliosa e naturale degli alberi stessi – mi ha dato anche l’opportunità di giocare con gli usi tradizionalmente accettati dello spazio che regolano un’opera d’arte ben progettata”. Avendo capito qualcosa dell’intenzione di Bev Doolittle con l’opera “Encounter with Nature”, può essere più facile raccogliere la sfida che ci siamo posti.

Vogliamo che diciate, nel più breve tempo possibile, qual è il significato di quest’opera? Quanti ciclisti ci sono in questa foto ricordando molto bene che l’artista ha la capacità di usare “l’arte del camuffamento”. Per risolvere questo test, basta analizzare l’immagine che abbiamo lasciato disponibile nella parte superiore del sito, quella che apre il nostro articolo.

Osservate attentamente questo paesaggio americano innevato e cercare di trovare i cavalieri mimetizzati. Infatti, l’immagine bianca con piccoli pezzi marroni offusca la visione di coloro che si propongono di entrare nel gioco in modo che l’attenzione si affievolisca.

Per coloro che sono andati un po’ oltre l’immagine, trovare la volpe al centro non dovrebbe essere troppo difficile, soprattutto se si ha un occhio attento. Tornando alle cose che “valgono milioni” e a quelle che “valgono centesimi”, vediamo se la vostra visione vale milioni o il contrario?

Una volta trovato il numero di ciclisti che ritenete corretto, assicuratevi di chiamare qualcun altro, un amico, un familiare o un conoscente, per avere una risposta chiara. Non è sempre facile capire il lavoro di Bev, ma un buon punto di partenza è analizzarlo nel modo più comodo possibile.

Più entriamo in contatto con le opere d’arte, più queste iniziano ad avere un senso nella nostra realtà.

Controlla le risposte del quiz qui sotto e vedi se hai indovinato:

test di risposta
Se la risposta è stata 2 piloti, congratulazioni, avevate ragione. Se non è così, continuate a sfidare voi stessi, abbiamo una intera sezione del sito dedicato a questo. Più lo fate, più diventeranno semplici.