Ecco come rimuovere efficacemente la muffa dalle guarnizioni della doccia senza candeggina

La sola menzione della muffa fa salire la tensione a un nuovo livello. Quindi, siamo ancora troppo spesso abituati a usare prodotti come la candeggina. Con questo articolo scoprirete che la candeggina è più dannosa che benefica!

Distribuire Pieghevole Indice dei contenuti

Quando la muffa si deposita in bagno, è difficile liberarsene. La candeggina è tutto fuorché una buona idea!

Come eliminare la muffa dalla vita quotidiana?

L’umidità e la muffa sono i migliori amici del mondo. Infatti, non potendo fare a meno l’uno dell’altro, diffondono il terrore in ogni appartamento. Non appena compaiono nella doccia, si tende a cercare di annegare i pesci con qualsiasi mezzo a disposizione. Quindi, quando si fa shopping, uno investire in prodotti non sempre validi per la salute e ancor meno per l’ambiente. Le associazioni dei consumatori mettono sempre più in guardia i loro membri.
La candeggina non è fine a se stessa! Anche se è ottimo per rimuovere lo sporco dal mocio o per disinfettare il pavimento della cucina, non è buono per rimuovere il calcare. È ovvio che rivolgersi a un esperto di muffe significa spendere un sacco di soldi… per poco. Quando ci si trova di fronte a questo fenomeno, è meglio avere utilizzare i seguenti ingredienti. Andiamo, seguite la guida!

Ovunque questi rimedi vadano…

Nel cestino della casalinga ideale non può mancare una confezione di bicarbonato di sodio. Naturalmente, la polvere bianca tende a evaporare negli occhi e nella bocca. Pertanto, chi la usa contro la muffa deve sapere che ha solo una cosa in comune con la candeggina. Prima di aprire la confezione o di mescolare questi due cucchiaiProteggersi con maschera e occhiali. Con il covid non dovrebbe essere un problema. Sì, siamo ormai abituati a mettere questo tipo di strumento nelle mani del personale sanitario.
In un contenitore abbastanza grande, aggiungere 70 cl di acquae sistemare i posti a sedere sale, acqua ossigenata e succo di limone. Dopo aver spruzzato la miscela sulla giuntura dove si nasconde la muffa, pazientare ancora qualche minuto. Con un panno morbido, rimuovere il prodotto rimasto. Sciacquare con acqua bollente! Ed ecco fatto, è così facile!

…la muffa non può combattere

Questa volta, saltate l’acqua ossigenata. Questo prodotto è destinato ad arrestare il sanguinamento e viene spesso utilizzato dai dentisti. Per questo vi chiediamo di affidarvi esclusivamente al nostro complice polvere bianca, acqua tiepida e naturalmente il frutto giallo citato nel paragrafo precedente. Come per la prima ricetta che elimina la muffa, la quantità è un criterio essenziale poiché deve essere la stessa. In questo caso, almeno cinque porzioni sono necessari per dimenticare questo inconveniente.
Come sempre, Barlettaweb si impegna a fornirvi i migliori consigli alla moda, preferibilmente non tossici. Se ne avete altri, condivideteli nei commenti di questo articolo. Infine, abbiamo un pensiero speciale per i protagonisti dello spettacolo E’ pulito. Il minimo che si possa dire è che sapevano molte cose. molto sulla muffa e sui suoi derivati.