Home Notizie recenti Una buona informazione “salvavita”, afferma l’OMS dopo l’accordo con Musk su Twitter

Una buona informazione “salvavita”, afferma l’OMS dopo l’accordo con Musk su Twitter

196
0
informazione

Credito: CC0 Pubblico Dominio

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha esortato Twitter a continuare a lavorare per sradicare la disinformazione in seguito alla mossa di Elon Musk di acquistare la piattaforma dei social media, sottolineando che quando si tratta di salute, una buona informazione è “salvavita”.

“Una buona gestione di queste piattaforme è estremamente importante”, ha detto ai giornalisti il ​​capo dell’OMS per le emergenze Michael Ryan.

Musk, che ha raggiunto un accordo da 44 miliardi di dollari (41 miliardi di euro) per Twitter, si descrive come un “assolutista della libertà di parola” che potrebbe incoraggiare scambi senza esclusione di colpi tra i 400 milioni di utenti della rete.

Ciò ha sollevato timori che la sua acquisizione possa significare la fine degli sforzi per frenare la disinformazione sulla piattaforma.

Le false informazioni sui social media sono una preoccupazione particolare quando toccano come rispondere a una crisi sanitaria come la pandemia di COVID.

“Non è affare dell’OMS chi possiede o gestisce quelle piattaforme”, ha detto Ryan quando gli è stato chiesto dell’accordo.

“Ma certamente… quando qualcuno raggiunge una posizione nella vita in cui ha così tanta influenza potenziale sul modo in cui le informazioni vengono condivise con le comunità, si assume un’enorme responsabilità”.

“Auguriamo buona fortuna al signor Musk con i suoi sforzi per migliorare la qualità delle informazioni che tutti riceviamo”.

Dall’inizio della crisi del COVID, l’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha espresso preoccupazione per l’ondata di disinformazione su COVID e vaccini. Ha lavorato con Twitter e altre piattaforme di social media per combattere questa cosiddetta “infodemia”.

“In casi come questa pandemia, una buona informazione salva la vita”, ha detto Ryan.

Ha aggiunto che potrebbe anche essere “più salvavita che avere un vaccino, nel senso che una cattiva informazione ti manda in posti molto, molto brutti”.

Kate O’Brien, responsabile dei vaccini dell’OMS, ha affermato che le informazioni diffuse su piattaforme come Twitter “hanno davvero un impatto su ciò che le persone fanno”.

“È qualcosa che prendiamo davvero sul serio”, ha detto.


© 2022 AFP

Articolo precedenteLo Sri Lanka afferma che la Banca Mondiale accetta di fornire 600 milioni di dollari in aiuti finanziari
Articolo successivoAumentare le tasse per affrontare i problemi del debito, il FMI sollecita lo Sri Lanka colpito dalla crisi