Samsung presenta il telecomando TV che si ricarica catturando l'energia in radiofrequenza dal router Wi-Fi

Credito: Samsung

Samsung sta presentando la sua più recente innovazione energetica al Consumer Electronics Show (CES) di quest’anno, catturando l’energia nei segnali a radiofrequenza emessi dai router Wi-Fi domestici per alimentare un telecomando TV. La tecnologia fa parte della missione dichiarata di Samsung di rendere i prodotti di consumo più rispettosi dell’ambiente.

L’anno scorso, Samsung ha presentato un telecomando TV al CES (Eco Remote) che può essere caricato utilizzando la luce della stanza o la luce del sole o utilizzando un cavo USB. All’epoca, i funzionari Samsung hanno notato che 99 milioni di batterie AAA vengono scartate ogni sette anni (l’aspettativa di vita media di piccoli dispositivi come i telecomandi TV). La maggior parte di queste batterie finisce nelle discariche dove scaricano enormi quantità di materiali tossici. Per risolvere il problema, Samsung ha iniziato a inserire batterie ricaricabili nei propri piccoli dispositivi e a fornire modalità per ricaricarle facilmente, ad esempio utilizzando lo stesso caricabatterie utilizzato per caricare i telefoni.

Quest’anno, il nuovo telecomando Samsung può essere ricaricato in diversi modi. Può raccogliere energia dalla luce artificiale della stanza, dalla luce solare, da un cavo USB e ora anche catturando l’energia nei segnali a radiofrequenza generati dai router Wi-Fi. L’idea è che la maggior parte delle case ora ha un tale router che distribuisce l’accesso Wi-Fi a più dispositivi utilizzati in casa. Samsung ha anche aggiunto una nuova opzione di colore per il suo Eco Remote: bianco. L’azienda suggerisce che il colore più chiaro (la versione precedente dell’Eco Remote era disponibile solo in nero) completa i suoi televisori “stile di vita”.

Negli ultimi anni, Samsung ha anche tenuto informata la sua base di clienti sui suoi progressi nello sviluppo di nuove tecnologie per rimuovere le batterie non ricaricabili dai suoi piccoli dispositivi. Un’opzione che hanno esaminato consiste nel catturare l’energia cinetica che risulta dal movimento di un telecomando della TV nelle mani di un utente. Hanno anche cercato di catturare parte dell’energia rilasciata come onde sonore dagli umani che parlano nei loro telecomandi come parte dei comandi vocali. Finora, tali idee rimangono solo idee concettuali, anche se basate sulla storia recente dell’Eco Remote, sembra possibile che una o più di esse possano essere introdotte al CES del prossimo anno.


© 2022 Scienza X Rete

Articolo precedenteL’intelligenza artificiale migliora l’accuratezza della selezione degli antibiotici per il trattamento delle infezioni delle vie urinarie
Articolo successivoUn nuovo studio mette in evidenza le principali opportunità di salute, le cause di morte per Coloradans