Home Notizie recenti Samsung Electronics afferma che i profitti operativi sono aumentati del 12,18% nel...

Samsung Electronics afferma che i profitti operativi sono aumentati del 12,18% nel secondo trimestre

16
0

Samsung Electronics ha visto i suoi profitti nel secondo trimestre aumentare di $ 994 milioni rispetto al trimestre precedente.

La centrale elettrica sudcoreana di chip Samsung Electronics ha dichiarato giovedì che i profitti operativi del secondo trimestre sono aumentati del 12,18%, con profitti record nella sua divisione di semiconduttori di sistema nonostante i problemi della catena di approvvigionamento globale.

Le “attività di semiconduttori di sistema … hanno raggiunto un profitto trimestrale record”, ha affermato Samsung in una nota, aggiungendo di aver ampliato la sua gamma di prodotti e aumentato la fornitura di chip ai clienti globali.

“Gli utili nel settore della memoria sono migliorati sia anno su anno che trimestre su trimestre poiché la società si è concentrata sulla soddisfazione della solida domanda di server”, ha affermato Samsung.

A giugno, l’azienda è diventata il primo produttore di chip al mondo a produrre in serie microchip a 3 nanometri mentre cercava di eguagliare e alla fine superare il TSMC di Taiwan nella corsa per produrre i chip più avanzati al mondo.

I nuovi chip saranno più piccoli, più potenti ed efficienti e saranno utilizzati in applicazioni di calcolo ad alte prestazioni prima di essere inseriti in gadget come i telefoni cellulari.

La stragrande maggioranza dei microchip più avanzati al mondo è prodotta da due sole società, Samsung e TSMC, che funzionano entrambe a pieno regime per alleviare una carenza globale.

Samsung è il leader di mercato nei chip di memoria, ma si sta arrampicando per raggiungere TSMC nella sua divisione di fonderia avanzata, che produce microchip ad alta tecnologia per altre aziende.

Samsung, che è anche leader mondiale nella produzione di telefoni, ha affermato che la domanda e i profitti della sua divisione smartphone sono diminuiti rispetto al primo trimestre.

“La domanda complessiva del mercato è diminuita rispetto al trimestre precedente, a causa di problemi geopolitici e preoccupazioni per l’inflazione oltre alla continua debole stagionalità”, ha affermato.

“La redditività è diminuita in una certa misura rispetto al trimestre precedente a causa dell’aumento dei costi dei componenti e della logistica, nonché degli effetti negativi del movimento dei cambi”, ha aggiunto.

Ma nel complesso, la debolezza del won coreano rispetto al dollaro USA ha avvantaggiato la società, si legge nella dichiarazione, “con conseguente guadagno di circa 1,3 trilioni di won (994 milioni di dollari) nell’utile operativo dell’intera azienda rispetto al trimestre precedente”.

Mercato dei chip debole

Il business mobile di Samsung dovrebbe “migliorare nella seconda metà dell’anno rispetto al secondo trimestre, che è stato pesantemente influenzato da elementi esterni come la guerra in Ucraina”, ha detto all’AFP Park Sung-soon, analista di Cape Investment & Securities .

Ma la diminuzione della domanda del mercato di chip di memoria a causa delle preoccupazioni per una possibile recessione globale ostacolerà le prospettive di profitto dell’azienda, ha affermato.

“Ciò che determina il profitto complessivo di Samsung è la sua attività di semiconduttori. Con quella che dovrebbe essere una domanda vacillante di chip di memoria lungo la strada, le vendite potrebbero indebolirsi nella seconda metà dell’anno”.

La domanda globale di chip sta “entrando in un periodo di debolezza, che persisterà fino al 2023”, ha affermato in un rapporto Richard Gordon, analista della società di ricerca Gartner, secondo Bloomberg.

“Stiamo già assistendo a una debolezza nei mercati finali dei semiconduttori, in particolare quelli esposti alla spesa dei consumatori”.

La fornitura di chip di memoria è diventata di recente una questione di importanza geopolitica globale, con i governi leader che si affannano per garantire forniture di chip avanzati.

Ciò è stato dimostrato a maggio quando il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dato il via a un tour in Corea del Sud visitando il vasto impianto di chip Samsung di Pyeongtaek.

L’invasione russa dell’Ucraina ha “ulteriormente messo in luce la necessità di proteggere le nostre catene di approvvigionamento critiche”, ha detto Biden nello stabilimento, sottolineando l’importanza di rafforzare le partnership tecnologiche tra “partner stretti che condividono i nostri valori”.


© 2022 AFP

Articolo precedenteNew York va avanti con il piano di pedaggio “congestion pricing”.
Articolo successivoLa risonanza magnetica avanzata avvantaggia i pazienti con malattie da irrigidimento del cuore