Home Notizie recenti Quando gli imprenditori tecnologici dovrebbero mostrare i loro prototipi di prodotti?

Quando gli imprenditori tecnologici dovrebbero mostrare i loro prototipi di prodotti?

25
0

Credito: Shutterstock

L’acquisizione tempestiva di risorse finanziarie è fondamentale per le nuove iniziative. Tuttavia, le iniziative tecnologiche spesso soffrono di preoccupazioni circa la loro fattibilità e quindi lottano per acquisire finanziamenti esterni. Lo sviluppo e la dimostrazione di un prototipo di prodotto è un meccanismo che può aiutare queste imprese a dimostrare la fattibilità tecnologica e a galvanizzare le risorse di cui hanno bisogno.

Tuttavia, secondo una nuova ricerca della Copenhagen Business School, i prototipi potrebbero non essere universalmente vantaggiosi per l’acquisizione di risorse e la loro efficacia dipende dalla loro fedeltà, che è il grado in cui il prototipo rappresenta accuratamente l’aspetto grafico, nonché la funzionalità del prodotto finito.

I ricercatori mostrano che la fedeltà del prototipo moderata o limitata è più efficace quando si tenta di raccogliere fondi attraverso fonti di finanziamento non tradizionali come il crowdfunding online. “La nostra ricerca fornisce informazioni utili per gli imprenditori sui livelli ottimali di fedeltà dei prototipi quando tentano di sollecitare fondi dal crowdfunding online”, afferma il Professore Associato, Michael Wessel, Dipartimento di Digitalizzazione, Copenhagen Business School.

I risultati pubblicati in Giornale per le imprese potrebbero aiutare gli imprenditori a discernere in quale fase del processo di sviluppo del prodotto, dovrebbero cercare di acquisire risorse esterne per ottenere il miglior risultato.

Di più è sempre meglio?

I ricercatori suggeriscono che se gli imprenditori sbagliano a un livello adeguato di fedeltà del prototipo, ciò ha degli svantaggi distinti. Se la fedeltà del prototipo rimane al di sotto del livello ottimale, ciò potrebbe portare i potenziali finanziatori a dubitare della fattibilità dell’impresa. “Lo sviluppo e la presentazione di un prototipo con una fedeltà oltre il livello ottimale sarà associato a notevoli costi di sviluppo aggiuntivi e sforzi che potrebbero essere vani”, afferma il Professore Associato Michael Wessel.

Il lavoro precedente sull’acquisizione di risorse imprenditoriali ha da tempo riconosciuto il ruolo chiave dei prototipi. Tuttavia, sebbene vi sia consenso sul fatto che i prototipi abbiano un effetto positivo sull’acquisizione di risorse di rischio, l’attuale comprensione del ruolo dei prototipi si basa sul presupposto che “di più è sempre meglio”.

“Un prototipo completamente sviluppato che assomiglia molto al prodotto finale è considerato un meccanismo superiore rispetto a un prototipo con una fedeltà inferiore. Nel nostro studio, sfidiamo questa ipotesi e sviluppiamo l’idea controintuitiva che una fedeltà del prototipo moderata, piuttosto che alta, sia più efficace nell’ottenere supporto attraverso il crowdfunding online”, aggiunge Wessel.

I ricercatori hanno condotto tre studi empirici. Ciò ha consentito loro di esaminare l’impatto causale di vari livelli di fedeltà del prototipo e di aggirare i problemi di endogeneità che in genere accompagnano gli studi basati su dati osservazionali.

I risultati suggeriscono inoltre che le tecnologie digitali possono non solo abilitare, ma anche limitare l’attività imprenditoriale ed evidenziano che mentre le piattaforme digitali consentono nuove forme di attività imprenditoriale e riducono le barriere all’ingresso, possono anche portare a vincoli e accordi di lavoro precari per appaltatori. “La nostra ricerca è incentrata sul fornire nuove informazioni sulle implicazioni sia positive che negative delle tecnologie digitali per l’imprenditorialità”, conclude Wessel.


Fornito dalla Copenhagen Business School

Articolo precedenteL’attacco informatico costringe l’azienda siderurgica iraniana a interrompere la produzione
Articolo successivoLo Sri Lanka interrompe la fornitura di carburante ai servizi non essenziali mentre la crisi peggiora