Home Notizie recenti Per il 1° mese in assoluto, gli streamer governano la trasmissione, le...

Per il 1° mese in assoluto, gli streamer governano la trasmissione, le reti via cavo

28
0
Per il 1° mese in assoluto, gli streamer governano la trasmissione, le reti via cavo

Questa immagine rilasciata da Netflix mostra Vecna ​​in una scena di “Stranger Things”. Quest’estate è stata una svolta per lo streaming, con il tempo trascorso dagli spettatori con servizi come Netflix e Hulu che ha superato le reti di trasmissione e televisione via cavo a luglio per il primo mese in assoluto.Credit: Netflix via AP

Quest’estate è stata una svolta per lo streaming, con il tempo trascorso dagli spettatori a guardare servizi come Netflix e Hulu che ha superato le reti di trasmissione e televisione via cavo a luglio per il primo mese in assoluto.

Gli spettatori hanno trascorso il 35% del loro tempo con gli streamer, il 34% sulle reti via cavo e il 22% guardando la televisione in onda il mese scorso, ha detto giovedì la società Nielsen. Il video on demand o la riproduzione di DVD hanno rappresentato gran parte del tempo.

Luglio è un mese insolito: le trasmissioni televisive sono essenzialmente in vacanza con pochi sport in diretta o programmi programmati e un programma in prima serata intasato di spettacoli di giochi, ma è una chiara indicazione della rapidità con cui l’attività sta cambiando.

“Era inevitabile”, ha detto David Bianculli, professore di studi televisivi alla Rowan University e critico di “Fresh Air” di NPR. “Sapevo che doveva succedere, ma non sapevo che sarebbe successo così velocemente come è successo”.

La quota di pubblico dello streaming a luglio è aumentata del 23% rispetto a luglio 2021, ha affermato Nielsen. La quota della televisione di trasmissione è scesa del 10% e quella via cavo del 9%.

I servizi di streaming hanno imparato da ciò che il cavo ha fatto nella sua infanzia, utilizzando i tranquilli mesi estivi delle trasmissioni per proporre alcuni dei loro migliori programmi, ha affermato Brian Fuhrer, vicepresidente senior di Nielsen per la strategia di prodotto e la leadership di pensiero. I nuovi episodi di “Stranger Things” da soli su Netflix hanno totalizzato 18 miliardi di minuti di streaming, mentre anche “Virgin River” e “The Umbrella Academy” sono andati bene.

Netflix è ancora il top streamer, ma non domina più il campo come una volta. A luglio, Hulu ha avuto ottimi numeri per “Only Murders in the Building” e “The Bear”, mentre Amazon Prime ha avuto successo con “The Terminal List” e “The Boys”.

Con le pause legate alla pandemia nei programmi delle riprese ora in gran parte terminate, gli streamer hanno un arretrato di materiale fresco, ha detto Fuhrer.

Per il 1° mese in assoluto, gli streamer governano la trasmissione, le reti via cavo

Questa immagine pubblicata da Netflix mostra, da sinistra, Millie Bobby Brown nei panni di Eleven, Noah Schnapp nei panni di Will Byers, Finn Wolfhard nei panni di Mike Wheeler, Charlie Heaton nei panni di Jonathan Byers ed Eduardo Franco nei panni di Argyle in “Stranger Things”. Quest’estate è stata una svolta per lo streaming, con il tempo trascorso dagli spettatori con servizi come Netflix e Hulu che ha superato le reti di trasmissione e televisione via cavo a luglio per il primo mese in assoluto. Credito: Netflix tramite AP

Molti spettatori hanno acquisito familiarità con lo streaming e lo hanno aggiunto alle loro diete multimediali durante la pandemia, ha affermato. Non hanno guardato indietro. Ogni settimana di luglio ha avuto più minuti totali di streaming di qualsiasi altra settimana che Nielsen abbia mai contato, ad eccezione della settimana tra Natale e Capodanno dell’anno scorso.

Il ritorno delle partite di calcio e una nuova stagione di nuovi spettacoli con sceneggiatura questo autunno dovrebbero aumentare le reti di trasmissione, ha affermato Fuhrer.

Eppure è difficile vederli tornare a un livello di dominio che si avvicina a qualsiasi cosa in passato. Per prima cosa, le società di media che possiedono reti di trasmissione hanno anche servizi di streaming fratelli – CBS e Paramount +, NBC e Peacock, ad esempio – e generalmente vedono lo streaming come il futuro, ha affermato.

“Le reti hanno deciso collettivamente non solo che lo streaming è il futuro, ma non vedono l’ora di arrivarci il più velocemente possibile”, ha affermato Bianculli. “Non stanno facendo nulla per rallentare la carica”.

Fuhrer ha detto che sarà interessante questo autunno quando il grande pubblico del calcio tornerà a trasmettere in TV per vedere se quelle reti trascorreranno molto tempo a promuovere i propri programmi.

“Questo mese e i prossimi due o tre mesi potrebbero essere i più cruciali nella storia della televisione in termini di tutte le società di media e delle loro strategie”, ha affermato.

Alcuni esperti aziendali ritengono che i servizi di streaming siano in un periodo di pre-shakeout, con molti che cercano di affermarsi prima che il settore scopra che ci sono solo così tanti punti vendita per i quali i consumatori sono disposti a pagare. Il risultato potrebbe essere un periodo di consolidamento.

“È un ottimo momento per essere uno spettatore televisivo”, ha detto Bianculli, “e non riesco a immaginare che ci sarà mai un momento migliore per entrare in televisione in modo creativo”.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteIl gruppo anti-vaccino di RFK Jr. ha dato il via a Instagram, Facebook
Articolo successivoApple avverte di un difetto di sicurezza per iPhone, iPad e Mac