Gli annunci di auto francesi dovranno presto includere messaggi come "Considera il carpooling," "Per l'uso quotidiano,
Gli annunci di auto francesi dovranno presto includere messaggi come “Considera il carpooling,” “Per l’uso quotidiano, prendi i mezzi pubblici,” oro “Per i viaggi brevi, opta per passeggiate a piedi o in bicicletta”

La pubblicità delle auto in Francia dovrà includere messaggi che incoraggino le persone a prendere in considerazione alternative di viaggio meno inquinanti a partire dal 2022 come parte della spinta del governo a contenere le emissioni di CO2.

Il requisito, che entrerà in vigore a marzo, è stato confermato sulla Gazzetta ufficiale del governo questa settimana dopo anni di pressioni da parte di gruppi ambientalisti, molti dei quali cercano un divieto assoluto di pubblicità automobilistica.

Analogamente ai promemoria obbligatori per mangiare sano negli annunci di cibi e bevande, i messaggi standardizzati suggeriranno ai conducenti di adottare opzioni più responsabili nei confronti dell’ambiente quando possibile.

Le case automobilistiche avranno tre scelte: “Considera il carpooling,” “Per l’uso quotidiano, prendi i mezzi pubblici,” oro “Per i viaggi brevi, optare per passeggiate a piedi o in bicicletta.”

Saranno richiesti per tutti i media – stampa, TV, radio o Internet – e devono includere anche l’hashtag “#LessPollute” (Muoviti e inquina meno).

Gli annunci dovranno anche includere la classe di emissione di CO2 di un veicolo, un nuovo sistema di classificazione per informare i consumatori sull’impatto ambientale che fa parte di una diffusa legge sull’azione per il clima approvata dai legislatori a luglio.

Finora le case automobilistiche sembrano pronte a conformarsi, se non con entusiasmo.

“Significa che, nel complesso, dobbiamo trovare alternative all’automobile. È la prima volta che riceviamo un messaggio così diretto dal governo,” Lo ha detto all’Afp Lionel French Keogh, capo di Hyundai France.

“Ci adegueremo: il passaggio ai veicoli a emissioni zero è il corso della storia,” Ha aggiunto.

“Ma c’è un’ironia: non fanno distinzione tra il tipo di motorizzazione. È un po’ controproducente per l’obiettivo del governo di promuovere i veicoli elettrici,” Egli ha detto.

Volkswagen, il terzo più grande venditore di auto in Francia, dopo Stellantis e Renault, ha detto “Rispetteremo la legislazione e analizzeremo il modo migliore per rispettare la nostra agenzia pubblicitaria.”

Come parte della nuova legge francese, la pubblicità per i veicoli più inquinanti, quelli che emettono più di 123 grammi di anidride carbonica per chilometro, compresi molti SUV popolari, sarà completamente vietata dal 2028.


© 2021 AFP

Articolo precedenteLa Germania chiude metà delle sue restanti sei centrali nucleari
Articolo successivoIl servizio postale degli Stati Uniti si riprende dallo scarso spettacolo delle vacanze nel 2020