Home Notizie recenti Nuove vendite di auto in aumento nel 2021, ma molto prima della...

Nuove vendite di auto in aumento nel 2021, ma molto prima della piena ripresa

245
0
Nuove vendite di auto in aumento nel 2021, ma molto prima della piena ripresa

Un paio di Ford Mustang Mach E 2021 sono in vendita presso un concessionario Ford giovedì 6 maggio 2021 a Wexford, in Pennsylvania. oltre 2 milioni in meno rispetto agli anni precedenti la pandemia di coronavirus. Credito: AP Photo / Keith Srakocic, File

Le vendite di nuovi veicoli negli Stati Uniti sono rimbalzate leggermente lo scorso anno rispetto ai tristi numeri del 2020, ma i previsori si aspettano che siano inferiori di oltre 2 milioni rispetto agli anni precedenti la pandemia di coronavirus.

La ragione? Sebbene ci siano molti clienti che desiderano acquistare nuovi veicoli a prezzi elevati, non ci sono ancora abbastanza chip per computer disponibili per l’industria per far funzionare completamente le sue fabbriche. Quindi le forniture sono scarse, i prezzi sono alti e molti clienti non possono ottenere ciò che vogliono.

“La domanda non è affatto spenta”, ha affermato Michelle Krebs, analista esecutiva di Cox Automotive. “Quello che è spento sono le vendite, perché l’inventario non esiste”.

Cox prevede che le vendite del 2021 saranno di 14,9 milioni di veicoli, in crescita del 2,5% rispetto al 2020, l’anno in cui la pandemia ha colpito gli Stati Uniti e ha costretto l’industria a chiudere per otto settimane. Ma nei cinque anni precedenti la pandemia, le vendite sono state in media di 17,3 milioni. La maggior parte delle case automobilistiche rilascerà martedì i numeri delle vendite di dicembre e dell’intero anno.

Analisti e dirigenti del settore si aspettano che le forniture di chip migliorino lentamente quest’anno, con maggiori disponibilità nella seconda metà. Ma non è certo quando torneranno ai livelli pre-pandemia. Il veicolo medio alimentato a gas ha circa 1.000 chip e i veicoli elettrici possono avere più del doppio di quel numero.

Phil Amsrud, analista di IHS Markit, che segue i chip automobilistici, ha affermato che le forniture non miglioreranno immediatamente.

“Vediamo il 2022 come un miglioramento rispetto al 2021, ma non inizierà il terzo o il quarto gennaio”, ha detto, aggiungendo che la seconda metà dovrebbe essere migliore della prima.

Tuttavia, ci sono segnali che il numero di veicoli sui lotti dei concessionari stia crescendo. È salito a più di 1 milione il mese scorso per la prima volta da agosto, ha detto Krebs. Ma sono ancora 1,5 milioni in meno del 2020 e 2,5 milioni in meno rispetto al 2019.

Cox prevede che le vendite di veicoli nuovi negli Stati Uniti aumenteranno di oltre 1 milione quest’anno, arrivando a circa 16 milioni.

Amsrud ha attribuito la crescita dell’inventario dei veicoli più alle case automobilistiche che hanno gestito meglio la carenza di chip, piuttosto che a una crescita drammatica delle forniture di chip. Molti hanno deviato i chip che ottengono verso modelli più costosi con margini di profitto più elevati.

A causa della forte domanda e delle scarse forniture, JD Power afferma che il prezzo medio dei veicoli nuovi è salito a $ 45.743 a dicembre, il 20% in più rispetto a un anno fa e la prima volta ha superato i $ 45.000.

Le berline sicuramente non stanno guidando la domanda di nuovi veicoli. JD Power riferisce che SUV e pickup hanno rappresentato un record dell’80,2% delle vendite di nuovi veicoli a dicembre.

Cox prevede che la Toyota abbia superato la General Motors negli Stati Uniti per la prima volta nella storia. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che GM è stata colpita più duramente dalla carenza di chip, soprattutto all’inizio dell’anno.

Krebs, nel frattempo, non è sicuro che GM sarà in grado di scalzare la Toyota quest’anno perché Toyota ha gestito meglio la carenza di chip e ha una distribuzione più rapida.


© 2022 L’Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteFord per quasi raddoppiare la produzione di pickup elettrico F-150
Articolo successivo‘Fine vita’: le vecchie more non funzionano più da martedì