I viaggiatori aspettano in fila per il check-in per i voli all’aeroporto di Logan, martedì 21 dicembre 2021, a Boston. Almeno tre grandi compagnie aeree affermano di aver cancellato dozzine di voli, venerdì 24 dicembre, perché le malattie in gran parte legate alla variante omicron di COVID-19 hanno avuto un impatto sul numero degli equipaggi di volo durante l’intensa stagione dei viaggi festivi. Credito: AP Photo / Charles Krupa

Le compagnie aeree hanno cancellato centinaia di voli poiché la variante omicron ha confuso gli orari e ha ridotto i livelli di personale presso alcuni vettori durante l’intensa stagione delle vacanze.

Delta Air Lines e United Airlines hanno dichiarato di aver cancellato i voli a causa della carenza di personale legata alla variante omicron. Secondo FlightAware, Delta ha cancellato 145 voli venerdì e 111 il giorno di Natale. (Anche altri fattori, come il tempo, stanno causando cancellazioni.) United ha annullato 175 voli venerdì e 69 voli sabato.

Non tutte le compagnie aeree hanno affermato che il COVID stava interrompendo i loro programmi di viaggio. American Airlines ha affermato di non avere “nulla da segnalare”, mentre Southwest Airlines ha affermato che “le cose stanno andando bene”. JetBlue non ha risposto a una richiesta di commento.

Quest’anno i ritardi e le cancellazioni dei voli legati alla carenza di personale sono stati un problema ricorrente per l’industria delle compagnie aeree statunitensi. Le compagnie aeree hanno incoraggiato i lavoratori a smettere nel 2020, quando i viaggi aerei sono crollati, e quest’anno sono stati sorpresi a corto di personale quando i viaggi si sono ripresi.

“Il picco nazionale di casi di omicron questa settimana ha avuto un impatto diretto sui nostri equipaggi di volo e sulle persone che gestiscono le nostre operazioni”, ha affermato United in una nota. “Di conseguenza, purtroppo abbiamo dovuto cancellare alcuni voli e stiamo avvisando i clienti interessati in anticipo del loro arrivo in aeroporto”.

Le compagnie aeree cancellano i voli a causa della carenza di personale COVID

I viaggiatori attraversano il Terminal E dell’aeroporto di Logan, martedì 21 dicembre 2021, a Boston. Almeno tre grandi compagnie aeree affermano di aver cancellato dozzine di voli, venerdì 24 dicembre, perché le malattie in gran parte legate alla variante omicron di COVID-19 hanno avuto un impatto sul numero degli equipaggi di volo durante l’intensa stagione dei viaggi festivi. Credito: AP Photo / Charles Krupa

Delta ha dichiarato di aver cancellato i voli venerdì a causa dell’impatto dell’omicron e della possibilità di maltempo dopo aver “esaurito tutte le opzioni e le risorse, tra cui il reindirizzamento e la sostituzione di aeromobili ed equipaggi per coprire i voli di linea”.

Entrambe le compagnie aeree hanno affermato che stavano cercando di riprenotare i passeggeri.

Mentre alcuni viaggiatori hanno annullato i piani per le vacanze a causa dell’aumento del numero di casi, molti altri si sono tenuti in vacanza durante alcuni dei giorni di viaggio più impegnativi dell’anno. L’amministrazione per la sicurezza dei trasporti ha dichiarato che prevede di effettuare quasi tutti i controlli 30 milioni di persone dal 20 dicembre al gennaio 3, rispetto ai quasi 44 milioni durante l’ultima stagione delle vacanze prima della pandemia.

Lufthansa, con sede in Germania, ha dichiarato venerdì che sta cancellando una dozzina di voli transatlantici a lungo raggio durante il periodo delle vacanze di Natale a causa di un “massiccio aumento” dei congedi per malattia tra i piloti. Le cancellazioni sui voli per Houston, Boston e Washington arrivano nonostante un “grande buffer” di personale aggiuntivo per il periodo. La compagnia aerea afferma di non poter ipotizzare se le infezioni o le quarantene da COVID-19 fossero responsabili perché non era informata sul tipo di malattia. I passeggeri sono stati prenotati su altri voli.

  • Le compagnie aeree cancellano i voli a causa della carenza di personale COVID

    I viaggiatori passano un cartello vicino a un sito di test COVID-19 nel Terminal E dell’aeroporto di Logan, martedì 21 dicembre 2021, a Boston. Almeno tre grandi compagnie aeree affermano di aver cancellato dozzine di voli, venerdì 24 dicembre, perché le malattie in gran parte legate alla variante omicron di COVID-19 hanno avuto un impatto sul numero degli equipaggi di volo durante l’intensa stagione dei viaggi festivi. Credito: AP Photo / Charles Krupa

  • Le compagnie aeree cancellano i voli a causa della carenza di personale COVID

    I viaggiatori attraversano il Terminal E dell’aeroporto di Logan, martedì 21 dicembre 2021, a Boston. Almeno tre grandi compagnie aeree affermano di aver cancellato dozzine di voli, venerdì 24 dicembre, perché le malattie in gran parte legate alla variante omicron di COVID-19 hanno avuto un impatto sul numero degli equipaggi di volo durante l’intensa stagione dei viaggi festivi. Credito: AP Photo / Charles Krupa

  • Le compagnie aeree cancellano i voli a causa della carenza di personale COVID

    I viaggiatori aspettano in fila per essere testati per COVID-19 all’aeroporto di Logan, martedì 21 dicembre 2021, a Boston. Almeno tre grandi compagnie aeree affermano di aver cancellato dozzine di voli, venerdì 24 dicembre, perché le malattie in gran parte legate alla variante omicron di COVID-19 hanno avuto un impatto sul numero degli equipaggi di volo durante l’intensa stagione dei viaggi festivi. Credito: AP Photo / Charles Krupa

Secondo FlightAware, venerdì e sabato ci sono quasi 3.400 voli cancellati, con almeno la metà delle cancellazioni da parte delle compagnie aeree cinesi. Circa il 20% dei voli interessati, 745, era diretto, da o all’interno degli Stati Uniti. Si tratta di una piccola frazione dei voli globali. FlightAware afferma di aver tracciato più di 120.000 arrivi nelle ultime 24 ore.

Le infezioni da coronavirus alimentate dalla nuova variante hanno anche ridotto il personale di ospedali, dipartimenti di polizia, supermercati e altre operazioni critiche che hanno lottato per mantenere un contingente completo di lavoratori in prima linea.

Per alleviare la carenza di personale, paesi come Spagna e Regno Unito hanno ridotto la durata delle quarantene COVID-19 consentendo alle persone di tornare al lavoro prima dopo essere risultate positive o essere state esposte al virus.

L’amministratore delegato di Delta Ed Bastian è stato tra coloro che hanno invitato l’amministrazione Biden a prendere provvedimenti simili o rischiare ulteriori interruzioni nei viaggi aerei. Giovedì, gli Stati Uniti hanno accorciato le regole di isolamento COVID-19 solo per gli operatori sanitari.


© 2021 The Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteLa Russia multa Google, Meta record di 125 milioni di dollari per contenuti vietati
Articolo successivoIl regolatore cinese propone regole più restrittive per le società quotate all’estero