Home Notizie recenti Le campagne contro l’eccesso di velocità dovrebbero riconoscere il godimento da parte...

Le campagne contro l’eccesso di velocità dovrebbero riconoscere il godimento da parte dei conducenti di eccesso di velocità, suggerisce la ricerca

163
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Le campagne contro l’eccesso di velocità potrebbero essere più efficaci riconoscendo ai conducenti il ​​godimento dell’eccesso di velocità, hanno suggerito i ricercatori, dopo aver trovato un collegamento tra il divertimento e comportamenti rischiosi o pericolosi alla ricerca del brivido come l’eccesso di velocità e le montagne russe.

Comprendere le ragioni dei conducenti alla base dell’eccesso di velocità è fondamentale per ideare campagne efficaci contro l’eccesso di velocità, poiché gli incidenti stradali sono attualmente l’ottava causa di morte più alta al mondo. Tuttavia, queste campagne raramente, se non mai, riconoscono il fatto che molti conducenti trovano semplicemente l’accelerazione intrinsecamente piacevole.

Ma secondo una nuova ricerca, riconoscere il divertimento dei conducenti per l’eccesso di velocità e trovare nuovi modi per aiutarli a trovare uno stato di “flusso” durante la guida potrebbe rendere più efficaci le campagne contro l’eccesso di velocità.

Il flusso psicologico è un termine che descrive uno stato raggiunto quando una sfida situazionale è abbinata alle abilità personali e può essere determinato in una varietà di contesti, anche durante la guida.

Il dottor Richard Stephens e Maddie Smith di Keele hanno teorizzato che la ricerca del raggiungimento del flusso potrebbe essere un fattore che influenza i conducenti che superano il limite di velocità.

Per verificare se la teoria del flusso potesse spiegare perché i conducenti scelgono di accelerare, i ricercatori hanno chiesto a un campione di utenti della strada del Regno Unito di guardare cinque diversi video in prima persona di guida in una varietà di velocità e contesti, che vanno dall’essere bloccati nel traffico, fino a salire. guidare a 35 mph. Hanno anche visto tre diversi video sulle montagne russe a velocità 0,5x, 1,0x e 1,5x.

In tutti i diversi scenari, i ricercatori hanno scoperto che il godimento riferito dalle persone delle situazioni aumentava con l’aumentare della velocità.

Hanno anche valutato le persone in base ai loro livelli di “ricerca di sensazioni”: il desiderio delle persone di cercare sensazioni ed esperienze nuove e stimolanti e potenzialmente correre dei rischi per raggiungere questo obiettivo. I dati hanno mostrato che le persone con livelli più elevati di ricerca delle sensazioni hanno riportato livelli aumentati di flusso a velocità più elevate.

I ricercatori hanno affermato che questi risultati, pubblicati in Ricerca sui trasporti, supportano l’idea che il flusso possa svolgere un ruolo nell’accelerazione e raccomandano che il divertimento e il flusso siano presi in considerazione nelle campagne contro l’accelerazione. Suggeriscono inoltre che nuovi modi per trovare il flusso durante la guida, ma senza accelerare, dovrebbero essere studiati come un modo per ridurre il comportamento relativo all’eccesso di velocità.

L’autore principale, il dott. Richard Stephens, ha dichiarato: “Sembra esserci una disconnessione tra, da un lato, un grande godimento della cultura automobilistica, degli sport motoristici e delle persone che si identificano come “capi benzina” e, dall’altro, le informazioni sulla sicurezza stradale e campagne di eccesso di velocità che a malapena riconoscono il piacere intrinseco della velocità. Eppure, subito dopo aver imparato a camminare, i bambini tenderanno naturalmente a correre, per l’apparente ragione che correre è più divertente che camminare. E pochi ciclisti non sarebbero d’accordo sul fatto che un grande piacere sia offerto da costeggiando in discesa. Questa ricerca ha studiato i collegamenti tra velocità, divertimento e flusso, con l’idea che qualsiasi collegamento di questo tipo potrebbe contribuire utilmente alla progettazione di future campagne di sicurezza stradale”.


Articolo precedenteCrisi in Ucraina: i prezzi del GNL asiatico scendono a causa dei flussi di gas europei stabili
Articolo successivoDeep learning: una struttura per l’analisi delle immagini nelle scienze della vita