Home Notizie recenti Le autorità di regolamentazione statunitensi inaspriscono le regole sugli accordi con le...

Le autorità di regolamentazione statunitensi inaspriscono le regole sugli accordi con le società di comodo

400
0

Le nuove regole proposte dalla US Securities and Exchange Commission mirano a rafforzare le tutele degli investitori sulle transazioni che coinvolgono società di acquisizione a scopo speciale.

Le autorità di regolamentazione dei valori mobiliari statunitensi hanno proposto mercoledì nuove regole per le società di investimento di comodo, stringendo un percorso per la quotazione in borsa delle aziende che è stato criticato per aver lesinato sulla protezione degli investitori.

Le nuove regole mirano a porre le imprese che sono costituite con l’unico scopo di fondersi con un altro soggetto, noto come società di acquisizione di scopi speciali (SPAC), su un piano di parità con le società che partecipano alle offerte pubbliche iniziali tradizionali (IPO).

La mossa arriva dopo un’ondata di accordi SPAC nel 2020 e nel 2021 e con aziende famose che vanno da Virgin Galactic e WeWork a diverse iniziative legate a celebrità che impiegano la tattica.

Le nuove regole richiedono ulteriori informazioni sugli sponsor SPAC, sui conflitti di interesse e sulle fonti di diluizione del capitale, ha affermato la Securities and Exchange Commission, che lancerà un periodo di commento pubblico sulla sua proposta di 372 pagine.

La proposta rimuove anche un vantaggio SPAC che garantiva a tali aziende protezione da azioni legali se le loro previsioni non sono soddisfatte, una caratteristica non disponibile per le IPO tradizionali.

Il cambiamento riflette il fatto che tali proiezioni “potrebbero mancare di una base ragionevole”, ha affermato la SEC in una scheda informativa.

Le nuove misure sugli SPAC mirano a “garantire che gli investitori in questi veicoli ottengano protezioni simili a quelle che investono in offerte pubbliche iniziali tradizionali”, ha affermato il presidente della SEC Gary Gensler.

“Gli investitori meritano la protezione che ricevono dalle IPO tradizionali, rispetto ad asimmetrie informative, frodi e conflitti, e quando si tratta di divulgazione, pratiche di marketing, gatekeeper ed emittenti”, ha affermato.

Il ritmo delle offerte SPAC è rallentato finora nel 2022, con 53 accordi che coinvolgono società quotate negli Stati Uniti che hanno raccolto 9,8 miliardi di dollari, secondo Dealogic.

Nel 2021, ci sono state più di 600 transazioni che hanno raccolto 162,6 miliardi di dollari, secondo Dealogic.


© 2022 AFP

Articolo precedenteCampagna di attacco finanziata da Meta di Facebook contro TikTok: rapporto
Articolo successivoSri Lanka: niente medicine, 10 ore di interruzione di corrente mentre la crisi economica peggiora