Home Notizie recenti Il tribunale francese afferma che Twitter deve rivelare misure sull’odio online

Il tribunale francese afferma che Twitter deve rivelare misure sull’odio online

55
0
I gruppi francesi contro la discriminazione hanno intentato una causa contro Twitter per quello che vedono come un fallimento di lunga data nel moderare adeguatamente

I gruppi francesi contro la discriminazione hanno intentato una causa contro Twitter per quello che vedono come un fallimento di lunga data nel moderare adeguatamente i post.

Giovedì un tribunale di Parigi ha stabilito che Twitter deve rivelare le sue misure per combattere l’incitamento all’odio, in uno dei numerosi casi che si sono battuti se il sistema giudiziario francese ha giurisdizione sul gigante dei social media statunitense.

Twitter International, con sede in Irlanda, aveva presentato ricorso contro una decisione di luglio che le ordinava di condividere documenti e dettagli sul suo team di moderazione francese e dati sulle loro attività contro l’incitamento all’odio.

Quel caso era stato intentato da diversi gruppi contro la discriminazione per quello che dicevano fosse l’incapacità di lunga data della società di moderare adeguatamente i posti.

Giovedì la corte d’appello ha confermato la prima sentenza e ha inoltre condannato Twitter a pagare 1.500 euro (1.700 dollari) ai gruppi, tra cui SOS Racisme, SOS Homophobia e la Lega internazionale contro il razzismo e l’antisemitismo (Licra).

In un altro caso parigino, tre vittime di attacchi terroristici che hanno subito molestie online hanno citato in giudizio Twitter Francia.

Sostengono che è stata colpa della società se i loro casi contro i loro molestatori sono falliti, poiché non hanno fornito le informazioni identificative richieste dagli investigatori.

In tal caso, il capo di Twitter France Damien Viel ha dichiarato la scorsa settimana che “sono responsabile dello sviluppo del business di Twitter e nient’altro”.

La fornitura di dati alle autorità è stata “fatta alla buona volontà di Twitter International, che è al di fuori della giurisdizione francese e può decidere se collaborare o meno”, ha aggiunto il suo avvocato Karim Beylouni.

In un altro caso ancora a Versailles, appena fuori Parigi, Twitter France ha affermato di non essere in grado di soddisfare una richiesta di informazioni della polizia su persone che si sentono insultate e minacciate a un pubblico ufficiale.

L’ufficio locale afferma di non archiviare alcuna informazione, con tutti i dati gestiti dalla nave madre europea del gruppo con sede in Irlanda.

Ma i pubblici ministeri hanno chiesto multe fino a 75.000 euro sia contro Twitter France che contro Viel personalmente.


© 2022 AFP

Articolo precedenteGli organizzatori delle Olimpiadi di Pechino affermano che i difetti di sicurezza delle app sono stati “risolti”
Articolo successivoGli scienziati costruiscono bioreattori e ingegnerizzano batteri per far avanzare la ricerca sui biocarburanti