Home Notizie recenti Il servizio robotaxi Cruise di GM si espanderà a Phoenix, Austin

Il servizio robotaxi Cruise di GM si espanderà a Phoenix, Austin

20
0

In questo gennaio 16, 2019, foto, Cruise AV, Bolt EV elettrico autonomo di General Motor è in mostra a Detroit. La società di auto a guida autonoma di General Motors ha annunciato l’intenzione di espandere un servizio di robotaxi in nuovi mercati in Arizona e Texas entro la fine di quest’anno. Cruise ha detto agli investitori in una conferenza bancaria lunedì 12 settembre 2022, che un servizio di ride-hailing autonomo che ha iniziato a caricare i passeggeri di San Francisco a giugno farà il suo debutto a Phoenix e Austin, in Texas, entro i prossimi 90 giorni. Credito: AP Photo/Paul Sancya, file

Lunedì, la società di auto a guida autonoma di General Motors ha annunciato l’intenzione di espandere un servizio di robotaxi lanciato di recente in California in nuovi mercati in Arizona e Texas prima della fine di quest’anno.

Cruise, una startup di San Francisco che la General Motors ha acquistato sei anni fa, ha detto a un pubblico in una conferenza per gli investitori che un servizio di guida autonoma che ha iniziato a caricare i passeggeri di San Francisco a giugno farà il suo debutto a Phoenix e Austin, in Texas, entro il prossimo 90 giorni.

Come è già stato fatto in alcune parti di San Francisco durante le ore notturne, il servizio di trasporto passeggeri di Cruise trasporterà i passeggeri in veicoli che non avranno un autista di sicurezza per prendere il controllo in caso di malfunzionamento della tecnologia robotica. Il CEO di Cruise Kyle Vogt non ha fornito ulteriori dettagli sui servizi di trasporto a Phoenix e Austin.

Quando il suo servizio di ride-hailing entrerà a Phoenix, Cruise sarà in competizione con un altro servizio di robotaxi gestito da Waymo, uno spin-off di Google, che ha già fatto pagare i passeggeri lì. Waymo sta anche testando un servizio robotaxi a San Francisco che non è stato ancora autorizzato a caricare i passeggeri.

Sebbene Vogt abbia detto agli investitori che il servizio di guida senza conducente a San Francisco sta conquistando molti clienti fedeli, Cruise ha avuto problemi il giorno dopo aver ricevuto il permesso dalle autorità di regolamentazione della California per iniziare a riscuotere le tariffe.

In una divulgazione normativa fatta all’inizio di questo mese, Cruise ha rivelato di aver richiamato 80 dei suoi veicoli senza conducente per un aggiornamento del software dopo che una delle auto è stata coinvolta in un incidente che ha provocato lievi ferite.

Cruise ha detto alla National Highway Traffic Safety Administration, che uno dei suoi veicoli stava svoltando a sinistra non protetto a un incrocio quando è stato colpito da un veicolo in arrivo. Il veicolo Cruise doveva essere rimorchiato lontano dalla scena, secondo il deposito normativo.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteI lavori nello stabilimento Stellantis riprenderanno dopo l’accordo con UAW
Articolo successivoUfficiale: l’impianto di chip per computer dell’Idaho rende gli Stati Uniti più resilienti