Home Notizie recenti Il Senato approva il disegno di legge per aumentare la produzione di...

Il Senato approva il disegno di legge per aumentare la produzione di chip per computer negli Stati Uniti

23
0

I tecnici ispezionano un’apparecchiatura durante un tour dell’impianto di produzione di chip per autoveicoli Micron Technology il 20 febbraio 11, 2022, a Manassas, Virginia. Un disegno di legge per aumentare la produzione di semiconduttori negli Stati Uniti si sta facendo strada al Senato è una delle massime priorità dell’amministrazione Biden. Aggiungerebbe circa 79 miliardi di dollari al deficit in 10 anni, principalmente a causa di nuove sovvenzioni e agevolazioni fiscali che sovvenzionirebbero i costi sostenuti dai produttori di chip per computer quando costruiscono o espandono impianti di chip negli Stati Uniti Credit: AP Photo/Steve Helber, Coda

Un disegno di legge progettato per incoraggiare più società di semiconduttori a costruire impianti di chip negli Stati Uniti è passato al Senato mercoledì mentre i legislatori si sono affrettati a finire i lavori su una priorità chiave dell’amministrazione Biden.

La misura da 280 miliardi di dollari, in attesa del voto della Camera, include sovvenzioni federali e agevolazioni fiscali per le aziende che costruiscono i loro impianti di chip negli Stati Uniti La legislazione dirige anche il Congresso ad aumentare significativamente la spesa per programmi di ricerca high-tech che, secondo i legislatori, aiuteranno il Paese a rimanere economicamente competitivo nei decenni a venire.

Il passaggio al Senato è arrivato con un voto di 64-33. Il voto della Camera è previsto per la fine di questa settimana quando i legislatori cercheranno di concludere gli affari prima di tornare nei loro stati e distretti d’origine ad agosto.

La presidente della Camera Nancy Pelosi, D-California, ha affermato di essere fiduciosa che ci sia abbastanza sostegno del GOP per superare le potenziali defezioni dei Democratici che considerano lo sforzo di sovvenzione per aumentare le aziende di semiconduttori come una priorità fuori luogo.

Diciassette repubblicani hanno votato per il provvedimento. Sen. Bernie Sanders, I-Vt., ha rotto i ranghi con i Democratici votando contro il disegno di legge.

I fautori della legislazione affermano che altri paesi stanno spendendo miliardi di dollari per attirare i produttori di chip. I sostenitori affermano che gli Stati Uniti devono fare lo stesso o rischiare di perdere una fornitura sicura di semiconduttori che alimentano automobili, computer, elettrodomestici e alcuni dei sistemi d’arma più avanzati dell’esercito.

Il Senato approva il disegno di legge per aumentare la produzione di chip per computer negli Stati Uniti

Il presidente Joe Biden parla virtualmente durante un evento al South Court Auditorium nel complesso della Casa Bianca a Washington, lunedì 25 luglio 2022. Biden, che continua a riprendersi dall’infezione da coronavirus, ha parlato virtualmente con dirigenti aziendali e leader sindacali per discutere il Chips Act, una proposta per rafforzare la produzione nazionale. Credito: AP Photo/Susan Walsh

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, DNY, ha affermato che il disegno di legge ha rappresentato uno dei maggiori investimenti della nazione nella scienza e nella produzione degli ultimi decenni e che con l’approvazione del Senato “diciamo che i migliori anni dell’America devono ancora venire”.

Gli oppositori sono stati critici nei confronti del prezzo del conto. Si prevede che aumenterà i deficit federali di circa 79 miliardi di dollari in 10 anni.

Il presidente Joe Biden ha affermato che il disegno di legge creerà posti di lavoro e ridurrà i costi su un’ampia gamma di prodotti, dalle automobili alle lavastoviglie.

“Per decenni, alcuni ‘esperti’ hanno affermato che dovevamo rinunciare alla produzione in America. Non ci ho mai creduto. I lavori di produzione sono tornati”, ha affermato Biden. “Grazie a questo disegno di legge, ne avremo ancora di più. La Camera dovrebbe prontamente approvarlo e inviare questo disegno di legge alla mia scrivania”.

Il disegno di legge è in lavorazione da anni, a partire dagli sforzi di Schumer e del senatore. Todd Young, R-Ind., per aumentare gli investimenti del governo in ricerca e sviluppo high tech. Sebbene il disegno di legge abbia subito diversi colpi di scena, un tema costante che i legislatori hanno ripetutamente sottolineato durante il dibattito di mercoledì è stata la necessità di tenere il passo con i massicci investimenti cinesi in tecnologia all’avanguardia.

Il Senato approva il disegno di legge per aumentare la produzione di chip per computer negli Stati Uniti

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, DN.Y., parla ai giornalisti dopo che il Senato ha avanzato un disegno di legge da 280 miliardi di dollari progettato per promuovere l’industria dei semiconduttori statunitense e per accelerare la ricerca high-tech che, secondo i sostenitori, sarà fondamentale per l’economia nei decenni futuri, al Capitol a Washington, martedì 26 luglio 2022. Credito: AP Photo/J. Scott Apple White

Il governo cinese sta pianificando di “vincere la corsa all’intelligenza artificiale, vincere guerre future e vincere il futuro”, ha affermato Young. “E la verità è che, se siamo onesti con noi stessi, Pechino è sulla buona strada per raggiungere questi obiettivi”.

Sen. Roger Wicker, R-Miss., ha dichiarato: “Purtroppo, non siamo al posto di guida di una serie di importanti tecnologie. La Cina lo è”. Il Congresso, ha detto, ora ha “la possibilità di riportarci nella giusta direzione e riportare l’America in un posto dove vincere la partita”.

Il disegno di legge prevede oltre 52 miliardi di dollari in sovvenzioni e altri incentivi per l’industria dei semiconduttori, nonché un credito d’imposta del 25% per le società che investono in impianti di chip negli Stati Uniti. Richiede un aumento della spesa per vari programmi di ricerca che ammonterebbe a circa 200 miliardi di dollari in 10 anni, anche se il Congresso dovrà proseguire approvando quei soldi nelle bollette di spesa future.

Nonostante anni di lavoro, il futuro del disegno di legge non sembrava così promettente circa un mese fa. È stato allora che il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell ha twittato che non ci sarebbe stata alcuna legislazione sui chip fintanto che i Democratici avessero perseguito un pacchetto di iniziative energetiche ed economiche di linea del partito. Il sostegno del GOP è fondamentale al Senato per ottenere i 60 voti necessari per superare un ostruzionismo.

Ma quando il sen. Joe Manchin del West Virginia ha annullato l’idea di imporre tasse più elevate ai ricchi e alle società, i repubblicani chiave hanno affermato che era un’apertura per andare avanti sui semiconduttori. Nel frattempo, l’amministrazione Biden ha spinto per ottenere un disegno di legge prima della pausa di agosto, anche se significava restringere notevolmente l’attenzione a soli $ 52 miliardi di incentivi per i semiconduttori.

Il Senato approva il disegno di legge per aumentare la produzione di chip per computer negli Stati Uniti

Il presidente Joe Biden partecipa a un evento per sostenere la legislazione che incoraggerebbe la produzione nazionale e rafforzerebbe le catene di approvvigionamento di chip per computer nel South Court Auditorium nel campus della Casa Bianca, il 9 marzo 2022 a Washington. Un disegno di legge per aumentare la produzione di semiconduttori negli Stati Uniti si sta facendo strada al Senato ed è una delle massime priorità dell’amministrazione Biden. Supporterebbe i produttori di chip per computer attraverso sovvenzioni e agevolazioni fiscali quando costruiscono o espandono impianti di chip negli Stati Uniti Credito: AP Photo/Patrick Semansky, File

Il segretario al commercio Gina Raimondo ha detto ai legislatori dietro le quinte e pubblicamente che le aziende di semiconduttori stavano facendo piani su come soddisfare la crescente domanda di chip. Ha detto che la crescita del settore andrebbe avanti con o senza gli Stati Uniti e se i legislatori non agissero abbastanza presto, quelle società sceglierebbero semplicemente di costruire in altri paesi offrendo incentivi finanziari significativi.

Schumer ha affermato che dopo la dichiarazione di McConnell, ha chiamato gli amministratori delegati di produttori di chip e aziende come General Motors e Ford e ha contattato “improbabili alleati” come la Camera di commercio degli Stati Uniti e la Business Roundtable. Li ha esortati a contattare i senatori repubblicani sull’importanza del disegno di legge.

“E hanno cambiato le cose”, ha detto Schumer all’Associated Press. “Loro davvero, per la prima volta, l’industria ha davvero aiutato un buon programma di governo”.

La Camera potrebbe riprendere il conto già giovedì. Mentre ci si aspetta che la maggior parte dei repubblicani si opponga, alcuni dei repubblicani di grado nei comitati che si occupano di sicurezza nazionale, i rappresentanti. Michael McCaul del Texas, Michael Turner dell’Ohio e John Katko di New York, sostengono la misura. Così fanno molti repubblicani in un gruppo bipartisan chiamato Problem Solvers Caucus, che è composto da moderati di entrambi i partiti.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteL’economia statunitense ha evitato per un pelo contrazioni consecutive nel secondo trimestre
Articolo successivoGli utili della tecnologia Megacap nel secondo trimestre hanno spinto gli investitori a guardare oltre la decisione della Fed