Home Notizie recenti Il profitto di Boeing diminuisce quando il CEO osserva la ripresa delle...

Il profitto di Boeing diminuisce quando il CEO osserva la ripresa delle consegne di 787

24
0

Un Boeing 737 al Farnborough Airshow dove la compagnia ha annunciato nuovi importanti ordini di aerei.

La Boeing ha riportato un calo dei profitti del secondo trimestre mercoledì a causa dei continui lavori del 787, ma la compagnia ha detto che era vicina a ricevere l’approvazione normativa per riprendere le consegne dell’aereo.

“Siamo sull’orlo”, ha detto l’amministratore delegato Dave Calhoun alla CNBC, anche se ha rifiutato di fissare una data quando gli è stato chiesto quando si aspetta l’approvazione della Federal Aviation Administration per riprendere le consegne sull’aereo Dreamliner.

Le consegne del jet widebody più venduto sono state sospese per più di un anno, un fattore che ha nuovamente trascinato i ricavi al ribasso.

Il gigante dell’aviazione ha registrato un calo del 67% dei profitti trimestrali a $ 193 milioni, poiché i ricavi sono diminuiti dell’1,9% a $ 16,7 miliardi.

La società ha mancato le stime degli analisti per ricavi e utili per azione, ma i prezzi delle azioni sono aumentati dopo il rapporto, poiché Boeing ha confermato che prevede ancora un flusso di cassa positivo nel 2022.

Calhoun ha detto alla CNBC che la società era a un “punto di svolta” in termini di superamento degli ostacoli chiave.

Sul 787, l’azienda ha collaborato con la Federal Aviation Administration per affrontare una serie di problemi di produzione scoperti nel 2020 e da allora.

La società ha addebitato un addebito di 3,5 miliardi di dollari per costi di rilavorazione aggiuntivi sul 787 nel quarto trimestre del 2021. Ad aprile ha affermato che prevede altri 2 miliardi di dollari di “costi anomali” per il 787.

Alla fine di marzo, Boeing aveva in inventario 115 aerei Dreamliner e stava producendo il jet “a tariffe molto basse”.

Mercoledì, la società ha dichiarato che stava lavorando con i funzionari della sicurezza aerea statunitensi su “azioni finali” per riprendere 787 consegne.

Il controllo regolamentare rafforzato del 787 e di altri aerei Boeing arriva sulla scia di un paio di incidenti nel 2018 e nel 2019 sul 737 MAX, che hanno portato a un lungo arresto globale dell’aereo.

Ma da allora il MAX è tornato in servizio, consentendo a Boeing di aumentare la produzione degli aerei, raccogliere entrate significative e annunciare nuovi ordini significativi all’Airshow di Farnborough all’inizio di questo mese.

Anche così, l’arretrato di ordini in cantiere di Boeing è in ritardo rispetto a quello dell’arcirivale Airbus, ma Calhoun ha detto alla CNBC di non essere preoccupato per la differenza.

“Non abbiamo bisogno di colmare questo divario”, ha detto Calhoun, aggiungendo che l’industria aeronautica è “l’offerta è limitata per quanto posso vedere”.

Il compito di Boeing è “consegnare contro il nostro arretrato”, ha affermato. “Il mio compito è assicurarmi di avere un arretrato abbastanza grande per continuare ad aumentare il mio tasso, rimanere stabile nella produzione e soddisfare i nostri clienti in ogni fase del processo”.

Le azioni sono aumentate del 2,0 percento a $ 159,11 negli scambi mattutini.


© 2022 AFP

Articolo precedenteIl futuro dei servizi di streaming: quattro modi in cui i tuoi abbonamenti TV potrebbero cambiare a causa della crisi del costo della vita
Articolo successivoLa Germania ridurrà gli incentivi governativi all’acquisto di auto elettriche