Home Notizie recenti Il governatore della California non chiede nuovi impianti di gas nella lotta...

Il governatore della California non chiede nuovi impianti di gas nella lotta per il clima

8
0

di David R. Baker

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

il governatore della California Gavin Newsom ha annunciato venerdì le misure per accelerare la transizione verso l’energia pulita e combattere il cambiamento climatico, inclusa la fine della costruzione di centrali elettriche a gas, anche se l’allontanamento dai combustibili fossili ha minacciato il suo stato di blackout e lo ha costretto a riconsiderare l’energia nucleare .

Newsom ha detto che lavorerà con i legislatori di Sacramento per approvare una legge che richiede alla California di raggiungere la neutralità del carbonio, un obiettivo fissato dal suo predecessore Jerry Brown in un ordine esecutivo. In una lettera al principale regolatore del cambiamento climatico dello stato, il governatore democratico ha anche chiesto la costruzione di parchi eolici offshore, l’installazione di 6 milioni di pompe di calore domestiche, la richiesta all’industria aeronautica di aumentare l’uso di combustibili puliti e la fissazione di obiettivi precisi per la rimozione dell’anidride carbonica da l’atmosfera utilizzando la gestione del territorio e macchine progettate per il compito.

Forse la cosa più importante, Newsom ha detto al capo del California Air Resources Board che non vuole che nello stato vengano costruiti nuovi impianti di gas naturale. Negli ultimi anni sono stati chiusi così tanti vecchi impianti a gas che la California ha subito brevi blackout continui nel 2020 e si è avvicinata a interruzioni in diverse altre occasioni, durante le calde serate estive quando il sole tramonta sulle centrali solari dello stato. In risposta, Newsom ha espresso sostegno per mantenere aperta l’ultima centrale nucleare dello stato, il Diablo Canyon, oltre la data di ritiro prevista per il 2025.

Il consiglio per le risorse aeree sta elaborando una tabella di marcia per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2045. Gli ambientalisti hanno criticato quella sequenza temporale come troppo lenta per porre fine alla dipendenza della California dai combustibili fossili e hanno rivolto parte della loro ira anche a Newsom. In un comunicato stampa venerdì, sembrava essere d’accordo con la loro ampia critica, anche se alcuni dei passi da lui proposti, come il sostegno alla tecnologia di rimozione del carbonio per il settore petrolifero e del gas, sono contrastati da molti ambientalisti.

“La bozza della road map per la neutralità del carbonio dello stato non va abbastanza lontano o abbastanza velocemente”, ha affermato Newsom nel comunicato. “Ecco perché sto spingendo le agenzie statali ad adottare azioni più aggressive, dall’eolico offshore a case rispettose del clima, e per assicurarmi di non costruire mai più un’altra centrale elettrica a combustibili fossili in California”.

Newsom, in attesa di rielezione a novembre, ha intensificato gli sforzi negli ultimi mesi per distinguere la California come un bastione liberale dedicato a questioni come la lotta al cambiamento climatico, il miglioramento dell’accesso all’aborto e l’inasprimento dei limiti delle armi.

Venerdì, ha firmato una legge che consente ai residenti di citare in giudizio le persone che producono o vendono armi d’assalto illegali e pistole fantasma. Ha anche pubblicato annunci pubblicitari nella Florida e nel Texas gestiti dai repubblicani criticando aspramente le politiche dei loro governatori.


©2022 Bloomberg LP
Distribuito da Tribune Content Agency, LLC.

Articolo precedenteEsaminare ciò che le macchine possono imparare dalle favole
Articolo successivoLo Zimbabwe lancia la moneta d’oro come moneta a corso legale per arginare l’inflazione, aumentare la valuta