Home Notizie recenti Il Congresso approva il disegno di legge per aiutare le aziende di...

Il Congresso approva il disegno di legge per aiutare le aziende di chip per computer, contrastare la Cina

20
0

Il presidente Joe Biden parla virtualmente durante un evento al South Court Auditorium nel complesso della Casa Bianca a Washington, lunedì 25 luglio 2022. Biden, che continua a riprendersi dall’infezione da coronavirus, ha parlato virtualmente con dirigenti aziendali e leader sindacali per discutere il Chips Act, una proposta per rafforzare la produzione nazionale. Credito: AP Photo/Susan Walsh

Giovedì la Camera ha approvato un pacchetto da 280 miliardi di dollari per stimolare l’industria dei semiconduttori e la ricerca scientifica nel tentativo di creare più posti di lavoro ad alta tecnologia negli Stati Uniti e aiutarla a competere meglio con i rivali internazionali, in particolare la Cina.

La Camera ha approvato il disegno di legge con un solido margine di 243-187, inviando il provvedimento al presidente Joe Biden per renderlo legge e fornendo alla Casa Bianca un’importante vittoria in politica interna. Ventiquattro repubblicani hanno votato per la legislazione.

“Oggi, la Camera ha approvato un disegno di legge che renderà le auto più economiche, gli elettrodomestici più economici e i computer più economici”, ha affermato Biden. “Ridurrà i costi dei beni di tutti i giorni. Creerà posti di lavoro nel settore manifatturiero ben retribuiti in tutto il paese e allo stesso tempo rafforzerà la leadership degli Stati Uniti nei settori del futuro”.

Durante la votazione, Biden stava discutendo di economia con gli amministratori delegati della Casa Bianca. Durante l’evento, gli è stato consegnato un biglietto che lo informava che era chiaro che il disegno di legge sarebbe passato, uno sviluppo che ha prodotto un applauso prima che il conteggio fosse definitivo.

I repubblicani hanno sostenuto che il governo non dovrebbe spendere miliardi per sovvenzionare l’industria dei semiconduttori e la leadership del GOP alla Camera ha raccomandato un voto contro il disegno di legge, dicendo ai membri che il piano avrebbe fornito enormi sussidi e crediti d’imposta “a un settore specifico che non ha bisogno di aiuti governativi aggiuntivi. “

Rappresentante. Guy Reschenthaler, R-Pa., ha affermato che il modo per aiutare l’industria sarebbe attraverso tagli alle tasse e allentamento delle normative federali, “non selezionando vincitori e vinti” con sussidi, un approccio che il rappresentante. Joseph Morelle, DNY, ha detto che era troppo ristretto.

“Ciò riguarda ogni settore negli Stati Uniti”, ha affermato Morelle. “Prendi, ad esempio, la General Motors che annuncia di avere 95.000 automobili in attesa di chip. Quindi, vuoi aumentare l’offerta di beni alle persone e aiutare a ridurre l’inflazione? Si tratta di aumentare l’offerta di beni in tutti gli Stati Uniti in ogni singolo industrie”.

Alcuni repubblicani consideravano l’approvazione della legislazione importante per la sicurezza nazionale. Rappresentante. Michael McCaul, il primo repubblicano nella commissione per gli affari esteri della Camera, ha affermato che è fondamentale proteggere la capacità dei semiconduttori negli Stati Uniti e che il paese dipende troppo da Taiwan per i chip più avanzati. Ciò potrebbe rivelarsi una grave vulnerabilità se la Cina dovesse tentare di conquistare l’isola autonoma che Pechino considera una provincia separatista

“Ho una visione unica in questo. Ricevo il briefing riservato. Non tutti questi membri lo fanno”, ha detto McCaul. “Questo è di vitale importanza per la nostra sicurezza nazionale”.

Il disegno di legge prevede oltre 52 miliardi di dollari in sovvenzioni e altri incentivi per l’industria dei semiconduttori, nonché un credito d’imposta del 25% per le società che investono in impianti di chip negli Stati Uniti. Richiede un aumento della spesa per vari programmi di ricerca che ammonterebbe a circa 200 miliardi di dollari in 10 anni, secondo il Congressional Budget Office.

Il CBO ha anche previsto che il disegno di legge aumenterebbe i deficit di circa $ 79 miliardi nel prossimo decennio.

Uno sviluppo in ritardo al Senato – i progressi annunciati mercoledì sera dai Democratici su un pacchetto da 739 miliardi di dollari per salute e cambiamento climatico – minacciavano di rendere più difficile per i sostenitori portare il conto dei semiconduttori oltre il traguardo, sulla base delle preoccupazioni per la spesa pubblica che i legislatori del GOP detto alimenterebbe l’inflazione.

Rappresentante. Frank Lucas, R-Okla., ha detto di essere “disgustato” dalla svolta degli eventi.

Nonostante il supporto bipartisan per le iniziative di ricerca, “purtroppo, ed è più purtroppo di quanto si possa immaginare, oggi non voterò per il CHIPS and Science Act”, ha detto Lucas.

Rappresentante. Kevin McCarthy, il leader repubblicano alla Camera, ha apprezzato che la spesa del disegno di legge per “il welfare aziendale fosse distribuito a chi vuole il presidente Biden”.

All’inizio del voto, non era chiaro se qualche democratico alla Camera si sarebbe unito al senatore. Bernie Sanders, I-Vt., nel votare contro il disegno di legge; alla fine, nessuno l’ha fatto.

Il segretario al Commercio Gina Raimondo ha parlato con molti dei membri più progressisti del caucus democratico in una riunione prima del voto, sottolineando che la proposta era una parte fondamentale dell’agenda del presidente e che i democratici dovevano farsi avanti per lui in questo momento importante.

Alcuni repubblicani hanno criticato il disegno di legge in quanto non abbastanza duro per la Cina e i leader del GOP hanno sottolineato questo punto raccomandando un voto “no”. La loro guida ha riconosciuto la minaccia che la Cina rappresenta per le catene di approvvigionamento negli Stati Uniti, ma ha affermato che il pacchetto “non affronterà efficacemente questa importante sfida”.

Ma, come ha sottolineato McCaul, la Cina si è opposta alla misura e ha lavorato contro di essa. Il disegno di legge include una disposizione che vieta a qualsiasi azienda di semiconduttori che riceva aiuti finanziari attraverso il disegno di legge di sostenere la produzione di chip avanzati in Cina.

Zhao Lijian, un portavoce del ministero degli Esteri cinese, commentando prima del voto della Camera, ha affermato che gli Stati Uniti “non dovrebbero porre ostacoli al normale scambio e cooperazione tra scienza, tecnologia e persone” e “ancora meno dovrebbero togliere o minare I legittimi diritti della Cina allo sviluppo”.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteLe fragole possono respingere l’Alzheimer
Articolo successivoSotto tiro, i funzionari statunitensi affermano che il vaiolo delle scimmie può ancora essere fermato