Home Notizie recenti I lavoratori di Amazon organizzano lo sciopero prenatalizio in 2 strutture di...

I lavoratori di Amazon organizzano lo sciopero prenatalizio in 2 strutture di consegna nell’area di Chicago

121
0
Amazon
Credito: Unsplash / CC0 Dominio pubblico

Dozzine di dipendenti del magazzino di Amazon hanno organizzato uno sciopero mercoledì in due stazioni di consegna nell’area di Chicago per chiedere retribuzioni più elevate e migliori condizioni di lavoro, interrompendo le operazioni pochi giorni prima di Natale.

Secondo Amazonians United Chicagoland, un’organizzazione che rappresenta i magazzinieri Amazon locali, le interruzioni del lavoro sono iniziate intorno alle 4:30 nella periferia ovest di Cicero e alle 8:00 presso la struttura di Gage Park nel Southwest Side di Chicago.

Ted Miin, un membro dell’organizzazione sindacale che ha lavorato per Amazon per quasi tre anni, ha detto che circa 25 lavoratori del turno di notte alla stazione di Gage Park hanno lasciato il loro posto presto e si sono riuniti per una breve manifestazione nel parcheggio mercoledì mattina.

“Sappiamo di essere oberati di lavoro, sottopagati e a corto di personale; sappiamo che siamo a maggior rischio di lesioni, maggiore rischio di infezione da COVID”, ha detto Miin, 36 anni, che vive nel quartiere di Englewood a Chicago. “Sappiamo che meritiamo più retribuzioni e condizioni di personale più sicure. Faremo tutto il necessario per farci prendere sul serio da Amazon”.

Le stazioni di consegna sono l’ultimo miglio nel processo di spedizione di Amazon, dove i pacchi dai centri logistici vengono smistati e caricati nei furgoni per la consegna ai clienti. Più della metà dei lavoratori della stazione di Gage Park è uscito con le ore rimaste sul turno e le scatole che si accumulavano per la consegna durante l’intensa stagione delle spedizioni natalizie, ha detto Miin.

Vedi anche:  Lo Sri Lanka riforma la legge antiterrorismo mentre l'Unione Europea rivede il regime commerciale

La paga iniziale per un “socio di smistamento” di magazzino presso la stazione di Gage Park è di $ 15,30 all’ora, quasi $ 3 all’ora inferiore a quella che i lavoratori comparabili guadagnano in altre stazioni di consegna Amazon a Chicago, ha detto Miin. I lavoratori stanno cercando un aumento di $ 3 l’ora e una risposta significativa dalla direzione di Amazon che risponda alle loro preoccupazioni, ha affermato.

Oltre a una migliore retribuzione, gli addetti alla stazione di consegna affermano di essere “costretti a muoversi troppo velocemente”, sforzando il corpo e camminando sui pacchi. Secondo Amazonians United Chicagoland, chiedono “una paga equa” per il lavoro pesante che svolgono regolarmente durante i turni notturni di 10 ore durante la pandemia.

“Rispettiamo i diritti dei dipendenti di protestare e riconosciamo il loro diritto legale a farlo”, ha detto la portavoce di Amazon Barbara Agrait in una dichiarazione via e-mail. “Siamo orgogliosi di offrire ai dipendenti una retribuzione vantaggiosa, vantaggi competitivi e l’opportunità di crescere con la nostra azienda”.

Ad aprile, Amazon ha annullato gli sforzi dei lavoratori di un magazzino dell’Alabama per formare il primo sindacato nella storia del gigante della vendita al dettaglio online, conducendo una campagna che ha portato a una sconfitta sbilanciata per il voto sindacale.

Amazon ha più di 36.000 dipendenti a tempo pieno e part-time in Illinois in 20 centri logistici, 20 stazioni di consegna e 28 negozi di alimentari Whole Foods, tra le altre località, secondo il sito web della società.

Vedi anche:  Il nuovo modello di apprendimento automatico segnala le scansioni cerebrali anomale in tempo reale

Gli scioperi del mercoledì arrivano in un momento cruciale per gli acquirenti dell’ultimo minuto, appena tre giorni prima di Natale. Sul suo sito web, Amazon ha dichiarato che giovedì è l’ultimo giorno per ordinare da oltre 15 milioni di articoli idonei per la consegna in un giorno. Il venerdì, gli acquirenti possono ordinare da una selezione più ridotta di articoli disponibili per la consegna in giornata o inviare cibo da Amazon Fresh, se i generi alimentari sono il regalo preferito.

“Volevamo causare qualche interruzione”, ha detto Miin. “Ci saranno sicuramente dei ritardi lì. Non c’è modo che spostino tutti i pacchi che avrebbero dovuto uscire oggi.”

Miin ha detto che spera che Amazon prenda i lavoratori “un po’ più sul serio” dopo lo sciopero e si presenti al tavolo cercando di risolvere i problemi che hanno sollevato.

Il gruppo non ha deciso se tornare al lavoro giovedì o continuare lo sciopero, ha detto Miin.

Mentre Amazon sta affrontando conflitti sindacali nelle sue stazioni di consegna, la società ha annunciato martedì di voler creare 450 posti di lavoro aziendali e tecnologici nei prossimi anni presso il suo Chicago Tech Hub. La società ha firmato un contratto di locazione per un’espansione di 67.000 piedi quadrati per accogliere i nuovi assunti a 222 W. Adams St., dove attualmente lavorano più di 1.000 dipendenti Amazon.

Articolo precedenteI prezzi al consumo negli Stati Uniti sono aumentati del 5,7% rispetto allo scorso anno, il più veloce in 39 anni
Articolo successivoAnalizzare i social network online per identificare le emozioni e altre caratteristiche