Home Notizie recenti I lavoratori di Amazon nel magazzino del Regno Unito interrompono il lavoro...

I lavoratori di Amazon nel magazzino del Regno Unito interrompono il lavoro per protestare contro la paga

37
0

Il logo Amazon a Santa Monica, California, 6 settembre 2012. Più di 700 magazzinieri Amazon in Inghilterra hanno organizzato una protesta giovedì 18 agosto 4, 2022, in un contenzioso sulla retribuzione. È l’ultimo segno di attrito sul posto di lavoro alimentato dalla crisi del costo della vita in Gran Bretagna e dal crescente malcontento tra i magazzinieri di Amazon per salari e condizioni di lavoro. Credito: AP Photo/Reed Saxon, file

Più di 700 magazzinieri Amazon in Inghilterra hanno organizzato una protesta giovedì in una disputa sulla retribuzione, nell’ultimo segno di attrito sul posto di lavoro alimentato dalla crisi del costo della vita in Gran Bretagna e da un crescente malcontento tra i dipendenti per salari e condizioni di lavoro.

Il sindacato GMB ha affermato che i dipendenti della struttura di Tilbury, nell’Essex, a est di Londra, hanno interrotto il lavoro dopo che il gigante dell’e-commerce si è offerto di aumentare gli stipendi di 35 pence (42 centesimi) l’ora.

Il sindacato ha affermato che i lavoratori vogliono un aumento di 2 sterline per soddisfare meglio le esigenze del loro lavoro e far fronte all’aumento dell’inflazione. Amazon non riconosce il sindacato, che probabilmente ha uno dei più alti numeri di membri nella sede di Tilbury tra le sue 28 strutture nel Regno Unito.

“Amazon è una delle aziende più redditizie del pianeta”, ha affermato Steve Garelick, l’organizzatore regionale del sindacato GMB per la logistica e la gig economy. “Con i costi delle famiglie in aumento, il minimo che possono fare è offrire una retribuzione dignitosa”.

Garelick ha condiviso video su Twitter di lavoratori seduti ai tavoli, che secondo lui hanno mostrato un “ritiro del lavoro” al magazzino di Tilbury.

Ha affermato che “l’uso ripetuto di contratti a breve termine da parte di Amazon è progettato per minare i diritti dei lavoratori”.

Amazon ha affermato che gli stipendi dei dipendenti del magazzino nel Regno Unito aumenteranno tra 10,50 e 11,45 sterline l’ora, che ha definito “retribuzione competitiva”. Ma dipende dalla posizione.

Inoltre, la società ha affermato che i dipendenti ottengono un pacchetto di vantaggi completo che include assicurazione medica privata, assicurazione sulla vita, pasti sovvenzionati e sconti per i dipendenti che “valgono migliaia all’anno”, nonché un piano pensionistico aziendale.

Proteste simili sono state organizzate negli Stati Uniti, anche a marzo, quando più di 60 lavoratori a New York e nel Maryland hanno abbandonato il lavoro per chiedere un aumento di $ 3 e il ritorno alle pause di 20 minuti che l’azienda aveva messo in atto durante la pandemia .

Amazon ha aumentato la sua paga oraria media a $ 18 l’ora l’anno scorso.

L’Amazon Labour Union, un gruppo nascente composto da ex e attuali lavoratori Amazon, ha vinto le sue elezioni sindacali a Staten Island, New York, in parte grazie all’aumento dei salari a $ 30 l’ora. Ma avvicinarsi a questo è destinato a essere una dura battaglia. Amazon ha cercato di cancellare la vittoria del sindacato di aprile e ha presentato una petizione al National Labor Relations Board per una nuova elezione.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteI ricercatori realizzano il primo teletrasporto olografico internazionale al mondo
Articolo successivoApple accusata di cattiva gestione delle denunce di cattiva condotta sessuale: rapporto