Home Notizie recenti I lavoratori dei negozi votano per formare il primo sindacato Apple degli...

I lavoratori dei negozi votano per formare il primo sindacato Apple degli Stati Uniti

46
0

I lavoratori di un negozio Apple nello stato americano del Maryland hanno votato per formare un sindacato, la prima volta per il gigante della tecnologia.

La maggioranza dei dipendenti di un negozio Apple statunitense ha votato per formare il primo sindacato del gigante della tecnologia, sulla scia di simili iniziative di sindacalizzazione nelle sedi di Starbucks e Amazon.

Dei 110 dipendenti del negozio di Towson, nel Maryland, 65 hanno votato a favore e 33 contro, secondo un conteggio in diretta trasmesso sabato dall’agenzia federale che sovrintende al voto.

Il voto arriva dopo che un gruppo di dipendenti chiamato AppleCORE (Coalition of Organized Retail Employees) ha fatto una campagna per la sindacalizzazione, chiedendo voce in capitolo nella decisione su salari, orari e misure di sicurezza.

“Ci siamo riusciti Towson! Abbiamo vinto il nostro voto sindacale! Grazie a tutti coloro che hanno lavorato così duramente e a tutti coloro che hanno sostenuto! Ora celebriamo… Domani continuiamo a organizzarci”, ha twittato AppleCORE.

Il risultato di sabato significa che i dipendenti del negozio, che votano da mercoledì, dovrebbero formare la propria filiale del sindacato dell’Associazione internazionale dei macchinisti e dei lavoratori aerospaziali (IAM), una volta che l’agenzia avrà certificato i risultati.

Il risultato del voto di sabato segue diverse vittorie simboliche – anche tra i lavoratori di colossi come Amazon e Starbucks – da parte dei sindacati del Paese, in declino da decenni, a cui il presidente Joe Biden ha dato il suo sostegno.

Non è stata la prima volta che i dipendenti di un negozio Apple hanno cercato di sindacalizzare, ma è stato il primo tentativo che ha portato a una votazione.

Il direttore della distribuzione e delle risorse umane di Apple, Deirdre O’Brien, ha visitato il negozio a maggio per rivolgersi ai dipendenti.

“Voglio iniziare dicendo che è un tuo diritto aderire a un sindacato, ma è ugualmente un tuo diritto non aderire a un sindacato”, ha detto O’Brien, secondo l’audio pubblicato da Vice.

“Se ti trovi di fronte a questa decisione, voglio incoraggiarti a consultare un’ampia gamma di persone e fonti per capire come potrebbe essere lavorare in Apple in base a un contratto collettivo”.

La presenza di un intermediario complicherebbe i rapporti tra Apple e i suoi dipendenti, ha affermato.

“Sono preoccupato per cosa significherebbe mettere un’altra organizzazione nel mezzo della nostra relazione, un’organizzazione che non ha una profonda comprensione di Apple o della nostra attività”, ha affermato O’Brien.

“E, soprattutto, uno che non credo condivida il nostro impegno nei tuoi confronti.”

‘Coraggio’

Il voto arriva sulla scia di una più ampia spinta alla sindacalizzazione di alcune delle più grandi aziende degli Stati Uniti.

Dopo che a dicembre è stato formato un sindacato in due caffetterie Starbucks nella città settentrionale di Buffalo, i dipendenti di oltre 160 sedi della catena hanno chiesto voti simili.

In Amazon, i dipendenti di un magazzino di New York hanno sorpreso tutti all’inizio di aprile votando in modo schiacciante per formare un sindacato, la prima volta per il colosso della vendita al dettaglio online negli Stati Uniti.

Ma la società ha chiesto l’annullamento del risultato e lo svolgimento di una seconda votazione.

Apple ha rifiutato di commentare la notizia quando è stata raggiunta da AFP.

Il sindacato IAM ha criticato gli sforzi del gigante della Silicon Valley per scoraggiare i dipendenti dal votare sì.

Un video del gruppo, pubblicato dal media pro-sindacato More Perfect Union, mostra i sostenitori di AppleCORE nel Maryland che accusano la compagnia di tattiche di “rotta sindacato”, inclusa “intimidazione”, che i dipendenti hanno definito “disgustoso”.

Il presidente di IAM International, Robert Martinez Jr, ha affermato di aver applaudito il “coraggio” dei lavoratori.

“Hanno fatto un enorme sacrificio per migliaia di dipendenti Apple in tutta la nazione che avevano tutti gli occhi puntati su queste elezioni”, ha affermato in una nota. “Chiedo al CEO di Apple Tim Cook di rispettare i risultati elettorali e di accelerare un primo contratto per i dipendenti IAM CORE Apple dedicati a Towson”.

“Questa vittoria mostra la crescente domanda di sindacati nei negozi Apple e in diversi settori della nostra nazione”.


© 2022 AFP

Articolo precedenteLa Fed Guv Waller sostiene un altro grande aumento dei tassi per la lotta all’inflazione “tutto compreso”.
Articolo successivoLa battaglia per costruire un metaverso adatto ai bambini