Home Notizie recenti GM espande il mercato delle celle a combustibile a idrogeno oltre i...

GM espande il mercato delle celle a combustibile a idrogeno oltre i veicoli

35
0
GM espande il mercato delle celle a combustibile a idrogeno oltre i veicoli

Questa immagine fornita da General Motors mostra il logo GM. General Motors sta trovando nuovi mercati per i suoi sistemi di celle a combustibile a idrogeno. La casa automobilistica ha annunciato mercoledì gen. 19, 2022, che collaborerà con un’altra società per la costruzione di generatori elettrici mobili, stazioni di ricarica per veicoli elettrici e gruppi elettrogeni per campi militari. Credito: General Motors tramite AP

General Motors sta trovando nuovi mercati per i suoi sistemi di celle a combustibile a idrogeno, annunciando che lavorerà con un’altra società per costruire generatori di elettricità mobili, stazioni di ricarica per veicoli elettrici e generatori di energia per i campi militari.

I generatori a emissioni zero saranno progettati per alimentare grandi edifici commerciali in caso di interruzione di corrente, ma la società afferma che è possibile che un giorno quelli più piccoli possano essere commercializzati per uso domestico.

La casa automobilistica afferma che fornirà sistemi di alimentazione a celle a combustibile a Renewable Innovations di Lindon, Utah, che costruirà i generatori e le stazioni di ricarica rapida. La partnership aggiunge più prodotti e ricavi dai sistemi di alimentazione a idrogeno di GM che ora vengono sviluppati per autocarri pesanti, locomotive e persino aeroplani.

I generatori di idrogeno sono molto più silenziosi di quelli alimentati dal petrolio e il loro unico sottoprodotto è l’acqua, ha detto ai giornalisti Charlie Freese, direttore esecutivo del business dell’idrogeno di GM.

Ha detto che è troppo presto per parlare di prezzi, ma ha detto che la produzione dei sistemi dovrebbe iniziare nel prossimo anno. Inizialmente i generatori saranno destinati ad alimentare stazioni di polizia o usi industriali, nonché concerti all’aperto.

“Questi sistemi funzionano in modo estremamente silenzioso”, ha affermato. “Puoi stare accanto a loro durante una conversazione”, ha detto.

Ma Freese ha affermato che la tecnologia può anche essere molto compatta e potrebbe essere utilizzata per alimentare le case a un certo punto.

GM fornirà le celle a combustibile a idrogeno costruite in uno stabilimento a Brownstown Township, nel Michigan, mentre Renewable Innovations costruirà le unità del generatore, ha affermato.

GM non è l’unica ad entrare nel mercato dei generatori di idrogeno. Diverse aziende, tra cui AFC Energy nel Regno Unito, stanno vendendo o testando i prodotti, ha affermato Shawn Litster, professore di ingegneria meccanica alla Carnegie Mellon University che ha studiato le celle a combustibile a idrogeno per circa due decenni.

Ci sarà una maggiore domanda per i generatori poiché i veicoli passeranno dalla combustione interna all’energia elettrica. I dipartimenti di polizia e i governi municipali, ha affermato, avranno bisogno di alimentazione di riserva per caricare i veicoli di emergenza in caso di interruzione di corrente. L’idrogeno può essere immagazzinato per lunghi periodi e utilizzato in casi di emergenza, ha affermato.

L’idrogeno, l’elemento più abbondante nell’universo, è sempre più visto, insieme ai veicoli elettrici, come un modo per rallentare l’impatto ambientale distruttivo degli 1,2 miliardi di veicoli del pianeta, la maggior parte dei quali brucia benzina e diesel. I produttori di grandi camion e veicoli commerciali stanno iniziando ad abbracciare le tecnologie delle celle a combustibile a idrogeno come una via da seguire. Così sono i produttori di aerei, treni e veicoli passeggeri.

Ma generare idrogeno non è sempre pulito. Attualmente, la maggior parte viene prodotta utilizzando gas naturale o carbone per le raffinerie e la produzione di fertilizzanti. Questo processo inquina l’aria, riscaldando il pianeta invece di salvarlo. Un nuovo studio condotto da ricercatori delle università Cornell e Stanford ha scoperto che la maggior parte della produzione di idrogeno emette anidride carbonica, il che significa che il trasporto alimentato a idrogeno non può ancora essere considerato energia pulita.

Tuttavia, i sostenitori affermano che, a lungo termine, la produzione di idrogeno è destinata a diventare più sicura per l’ambiente. Prevedono un uso crescente dell’elettricità dall’energia eolica e solare, che possono separare l’idrogeno e l’ossigeno nell’acqua. Poiché tali forme di energia rinnovabile ottengono un uso più ampio, la produzione di idrogeno dovrebbe diventare un processo più pulito e meno costoso.

Freese ha detto che GM cercherà sempre di ottenere idrogeno da una fonte verde. Ma ha ammesso che le forniture sintetizzate dal gas naturale dovrebbero essere un “trampolino di lancio” verso fonti più ecologiche.

Le stazioni di ricarica per veicoli elettrici sarebbero in grado di caricare fino a quattro veicoli contemporaneamente e potrebbero essere installate rapidamente senza modifiche alla rete elettrica, ha affermato Freese. Potrebbero anche salire per gestire la domanda stagionale nei luoghi in cui le persone viaggiano, ha affermato.

La silenziosità e la relativa mancanza di calore rendono i generatori militari ideali per alimentare un campo di soldati, ha detto Freese.

GM non ha voluto dire quante entrate si aspetta dai prodotti e non ha rilasciato le disposizioni finanziarie dell’accordo.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteI modelli di acquisto di alcolici delle famiglie britanniche sono cambiati durante i blocchi COVID-19
Articolo successivoIl 5G viene lanciato negli Stati Uniti senza un enorme impatto sui voli