Home Notizie recenti Ford promuove ampi accordi di fornitura per raggiungere gli obiettivi dei veicoli...

Ford promuove ampi accordi di fornitura per raggiungere gli obiettivi dei veicoli elettrici

17
0
Ford promuove ampi accordi di fornitura per raggiungere gli obiettivi dei veicoli elettrici

Un logo su un veicolo presso una concessionaria Ford a Springfield, Pennsylvania, martedì 26 aprile 2022. Ford afferma di avere contratti per fornire batterie sufficienti per produrre veicoli elettrici a una velocità di 600.000 a livello globale all’anno entro la fine del 2023. L’azienda dice giovedì 21 luglio che Contemporary Amperex Technology Co. della Cina fornirà nuove batterie al litio-ferro fosfato a partire dal prossimo anno. Credito: AP Photo/Matt Rourke, file

Ford afferma di avere contratti per fornire batterie sufficienti per produrre veicoli elettrici a una velocità di 600.000 in tutto il mondo all’anno entro la fine del 2023.

La società ha dichiarato giovedì che la cinese Contemporary Amperex Technology Co. fornirà nuove batterie al litio-ferro fosfato a partire dal prossimo anno. L’accordo si aggiunge a un contratto con SK Innovation of Korea che include la costruzione di batterie in una joint venture in impianti da costruire in Kentucky e Tennessee. Ford riceve anche batterie da LG Energy Solution of Korea.

Ford afferma che prevede di trasformare metà della sua produzione globale in veicoli elettrici entro il 2030.

La capacità di produrre 600.000 veicoli elettrici all’anno include 270.000 Mustang Mach E per Nord America, Europa e Cina, oltre a 150.000 pickup F-150 Lightning in Nord America. Sono inclusi anche 150.000 furgoni Transit elettrici in Nord America ed Europa e 30.000 di un nuovo SUV per l’Europa.

Le batterie al litio ferro fosfato riducono l’uso di minerali scarsi come il nichel, ha affermato la società, riducendo i costi dei materiali dal 10% al 15% rispetto alle batterie al nichel-cobalto manganese attualmente in uso.

Ford ha anche annunciato numerosi altri contratti per componenti di batterie e materie prime, incluso il litio, da fonti negli Stati Uniti, Australia, Indonesia e altri paesi.

Ha anche l’obiettivo di essere in grado di produrre veicoli elettrici a un ritmo di 2 milioni all’anno a livello globale entro la fine del 2026.

Ford non commenterebbe un rapporto secondo cui potrebbe licenziare fino a 8.000 dipendenti per tagliare le spese per finanziare i suoi ambiziosi obiettivi di veicoli elettrici. Ha chiamato il rapporto di Bloomberg News speculazione.

Ma il CEO Jim Farley ha avvertito a febbraio che Ford ha troppe persone e troppa complessità e ha affermato di non avere le competenze per passare ai veicoli elettrici a batteria. “Questa è la risposta semplice. Ci sono rifiuti”, ha detto a una conferenza di Wolfe Research.

Ford, con sede a Dearborn, Michigan, ha circa 183.000 dipendenti in tutto il mondo.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteIl progetto del caccia Tempest del Regno Unito vola mentre il rivale europeo rimane nel limbo
Articolo successivoL’utile del 2° trimestre di Nokia supera le aspettative sulla forte domanda di 5G