Home Notizie recenti Dentro il laboratorio segreto della BCE per fiutare banconote false in euro

Dentro il laboratorio segreto della BCE per fiutare banconote false in euro

73
0
Gli esperti della Banca centrale europea individuano banconote in euro false con microscopi 3D, bilance ultrasensibili e dispositivi speciali

Gli esperti della Banca centrale europea individuano banconote in euro false con microscopi 3D, bilance ultrasensibili e dispositivi speciali.

Al 23° piano dell’imponente sede di Francoforte della Banca centrale europea, dall’altra parte di una porta di sicurezza, esperti anticontraffazione stanno studiando alcune delle migliori banconote false dell’eurozona.

La stanza, vietata agli estranei, a prima vista ricorda un laboratorio di scienze del liceo, insolitamente ben attrezzato.

Allineati sui banchi da lavoro ci sono microscopi 3D, bilance ultrasensibili e dispositivi speciali progettati per rilevare una dozzina delle caratteristiche di sicurezza incorporate nelle banconote in euro autentiche e individuare i falsi.

L’analisi fatta da un pugno di specialisti nella stanza aiuta la BCE a tenersi aggiornata sulle ultime tecniche di contraffazione e, si spera, a rimanere un passo avanti.

A vent’anni dal lancio della moneta unica, il rischio che un cittadino dell’eurozona abbia in mano una banconota falsa è “molto scarso”, ha affermato Jean-Michel Grimal, capo della divisione per lo sviluppo valutario della Bce.

E le probabilità si sono ridotte di anno in anno.

Secondo la BCE, responsabile dell’emissione di banconote mentre le banche centrali delle 19 nazioni della zona euro producono ciascuna le proprie monete, la contraffazione delle banconote è scesa a un livello storicamente basso nel 2020.

Lo scorso anno sono state ritirate dalla circolazione circa 460.000 banconote false in euro, un calo del 18% rispetto al 2019.

Gli esperti della Banca centrale europea utilizzano le macchine per controllare lo spessore delle banconote in euro

Gli esperti della Banca centrale europea utilizzano macchine per controllare lo spessore delle banconote in euro.

In confronto, ci sono attualmente 27 miliardi di banconote in euro autentiche là fuori.

La sicurezza delle banconote in euro ha contribuito alla “forte fiducia” dei cittadini della zona euro nella moneta unica, ha affermato Grimal, con recenti sondaggi che sostengono l’euro a circa l’80%.

Aiutare la polizia

Il più grande tesoro del laboratorio è un grande armadio di ferro che richiede due persone per aprirlo, ognuna delle quali conosce solo una parte della combinazione segreta.

All’interno c’è un tesoro di quasi 1.000 banconote false, da cinque a 500 euro, che sono state studiate negli ultimi due decenni.

Ogni paese della zona euro ha il proprio centro di rilevamento della contraffazione, ma Francoforte detiene gli esempi più “interessanti” perché sono considerati le migliori imitazioni, ha affermato Eric Languillat, uno degli esperti di contraffazione della BCE.

L’analisi fatta qui aiuta anche a dare “una visione quantitativa delle banconote (false) che circolano in Europa”, ha detto.

La contraffazione delle banconote in euro è scesa a un livello storicamente basso nel 2020

La contraffazione delle banconote in euro è scesa a un livello storicamente basso nel 2020.

I risultati sono condivisi con i servizi di polizia come l’agenzia di polizia dell’UE Europol per aiutarli a rintracciare le reti di contraffazione.

Anche i team di ricerca e sviluppo della BCE, incaricati di migliorare costantemente la qualità e la sicurezza delle banconote in euro, si alimentano delle scoperte del laboratorio.

“Se notiamo i contraffattori che utilizzano determinati metodi tecnologici, i team di ricerca e sviluppo esamineranno cosa possono mettere in atto per contrastarli”, ha affermato Grimal.

Gli sforzi di lotta alla manomissione della BCE hanno un prezzo, che richiede un budget annuale considerevole.

Ma i soldi spesi “sono un buon investimento rispetto al costo di una crisi della contraffazione”, ha detto Grimal.

“Senti, guarda, inclina”

Gli analisti di Francoforte esaminano le bollette nei minimi dettagli.

Sullo schermo di un computer, una vera banconota da 20 euro viene gonfiata fino a quasi 70 volte la sua dimensione, rivelando le minuscole onde all’interno della cifra “20”, che ricordano le creste di un campo arato, e una bella sfida da imitare.

"Se osservi attentamente una banconota, la qualità di un falso è generalmente piuttosto scadente, dovrebbe essere facile da individuare," dice

“Se guardi attentamente una banconota, la qualità di un falso è generalmente piuttosto scadente, dovrebbe essere facile da individuare”, afferma Eric Languillat, esperto di banconote false della BCE.

I cittadini non necessariamente “hanno l’istinto di guardare da vicino le note”, ha detto Languillat.

Ecco perché la BCE ha incoraggiato per anni il pubblico a utilizzare il metodo “senti, guarda, inclina” per verificare che ciò che hanno in mano sia reale: non è necessario il microscopio.

La stampa speciale assicura che nessun’altra banconota sembri come banconote in euro, tenendo una banconota alla luce rivela la filigrana e il filo di sicurezza, mentre inclinandola cambia l’ologramma e le immagini che cambiano colore.

“Se guardi attentamente una banconota, la qualità di un falso è generalmente piuttosto scadente, dovrebbe essere facile da individuare”, ha detto.


© 2021 AFP

Articolo precedenteL’Asia tiene a bada la variante Omicron, ma un’impennata potrebbe essere inevitabile
Articolo successivoI prezzi del petrolio salgono di nuovo poiché il calo delle scorte statunitensi aumenta il sentimento della domanda