Home Notizie recenti Deliveroo dice che le perdite crescono, per uscire dai Paesi Bassi

Deliveroo dice che le perdite crescono, per uscire dai Paesi Bassi

49
0
Deliveroo ha registrato una forte crescita delle vendite in un breve lasso di tempo, ma deve affrontare dubbi sulla sua sostenibilità

Deliveroo ha registrato una forte crescita delle vendite in un breve lasso di tempo, ma deve affrontare dubbi sulla sua sostenibilità.

Deliveroo, l’app internazionale di consegna di cibo, ha annunciato mercoledì un forte aumento delle perdite poiché i costi di investimento hanno influito sull’aumento dei ricavi, aggiungendo che prevedeva di uscire dal suo mercato olandese in difficoltà.

La perdita dopo le tasse è balzata del 41% a 153,8 milioni di sterline (186 milioni di dollari) rispetto ai primi sei mesi dello scorso anno, ha affermato il gruppo britannico in una nota.

Le entrate sono cresciute del 12% a 1 miliardo di sterline nonostante l’allentamento dei cordoli COVID e le controversie sul trattamento dei suoi motociclisti.

Deliveroo ha affermato che le prospettive sono state offuscate dalla forte inflazione e dalla guerra in Ucraina.

Tuttavia, il fondatore e amministratore delegato dell’azienda Will Shu ha espresso fiducia nella capacità dell’azienda “di adattarsi finanziariamente a qualsiasi ulteriore cambiamento nell’ambiente macroeconomico”.

Uscita Paesi Bassi

Deliveroo ha affermato di “proporre di consultarsi sulla fine delle sue operazioni nei Paesi Bassi”, sottolineando di “non detenere una forte posizione locale” nel paese.

La società ha aggiunto che “avrebbe richiesto un livello di investimento sproporzionato, con rendimenti incerti, per raggiungere e mantenere una posizione di mercato di primo piano”.

Un’uscita pianificata dai Paesi Bassi verso la fine di novembre segue la partenza di Deliveroo dalla Spagna lo scorso anno, anche se il gruppo mercoledì ha affermato di aver guadagnato quote di mercato nel Regno Unito e in Italia.

Ha aggiunto che i costi complessivi di marketing e altri investimenti, inclusa la spesa per la tecnologia, sono aumentati del 29% a quasi 369 milioni di sterline nel primo semestre.

Deliveroo ha registrato una forte crescita delle vendite in un breve lasso di tempo, ma deve affrontare dubbi sulla sua sostenibilità, evidenziata dal suo debutto in borsa fallito che ha avuto luogo a Londra lo scorso anno.

La sua offerta pubblica iniziale è stata il più grande lancio sul mercato azionario della capitale negli ultimi dieci anni, valutando il gruppo a 7,6 miliardi di sterline.

Ma il prezzo delle sue azioni è crollato il giorno del lancio di quasi un terzo rispetto al prezzo dell’IPO di £ 3,90 poiché gli investitori hanno messo in dubbio il trattamento riservato a Deliveroo dai suoi lavoratori autonomi.

Il mese scorso una corte d’appello francese ha ritenuto Deliveroo colpevole di “lavoro sommerso” per aver classificato un corriere come un appaltatore indipendente invece che come un dipendente.

All’inizio delle contrattazioni a Londra dopo l’aggiornamento degli utili di mercoledì, il prezzo delle azioni di Deliveroo è aumentato dello 0,8% a 92 pence.

“I titoli Stay-at-home come Deliveroo sono andati estremamente bene durante la pandemia, quando ristoranti e bar sono stati chiusi e le famiglie sono state costrette al blocco”, ha osservato Victoria Scholar, responsabile degli investimenti di Interactive Investor.

“Tuttavia, la riapertura dell’economia unita alla forte concorrenza di artisti del calibro di Just Eat e Uber Eats e giocatori di q-commerce (quick-commerce) come Gorillas e Go Puff, così come la crisi del costo della vita, hanno creato un ambiente estremamente impegnativo”.


© 2022 AFP

Articolo precedenteLa giapponese Honda vede profitti in calo sulla crisi dei semiconduttori
Articolo successivoLa giapponese Toshiba aumenta i profitti sui dispositivi, la domanda del settore automobilistico