Centinaia di voli sono stati cancellati mercoledì poiché la variante omicron crea scompiglio sia per i viaggiatori che per le compagnie aeree che devono mettere insieme gli equipaggi di volo mentre piloti, assistenti di volo e personale di terra vengono infettati o sono esposti ad altri che lo sono stati.

Più di 850 voli sono stati cancellati entro mezzogiorno di mercoledì e il numero è aumentato nel corso della giornata, secondo i dati del sito web di monitoraggio dei voli FlightAware. Ci sono state quasi 1.300 cancellazioni per i voli in entrata, in partenza o all’interno degli Stati Uniti martedì e circa 1.500 lunedì.

Le cancellazioni hanno iniziato ad aumentare il giorno prima di Natale durante quello che è già un ritmo frenetico per le compagnie aeree in questo periodo dell’anno.

Delta, United e JetBlue hanno affermato che la variante omicron stava causando abbastanza problemi di personale che i voli sono stati cancellati.

SkyWest ha guidato i vettori statunitensi con 195 cancellazioni, seguita da United con 158 e Delta con 103. SkyWest, una compagnia aerea regionale con sede nello Utah, ha subito un elevato livello di cancellazioni dopo che il maltempo ha colpito molti dei suoi hub, ma sta segnalando gli stessi problemi di personale a causa del COVID-19.

Il nord-ovest del Pacifico è stato colpito da neve fredda e pesante durante il fine settimana. Tra gli aeroporti statunitensi, Seattle-Tacoma ha registrato la più alta percentuale di voli in entrata e in uscita cancellati mercoledì, secondo FlightAware.

Omicron ha intensificato i già significativi problemi di personale per le compagnie aeree, che hanno vagliato la forza lavoro nel 2020 quando i viaggi aerei sono crollati, solo per essere sbandierati quando i tassi di vaccinazione sono aumentati e milioni di persone si sono sentite a proprio agio a volare di nuovo quest’anno.

Ciò potrebbe tradursi in grattacapi di viaggio per centinaia di migliaia di persone se le cancellazioni manterranno il ritmo attuale nel fine settimana. L’amministrazione per la sicurezza dei trasporti prevede che il lunedì dopo Capodanno sarà uno dei giorni più impegnativi delle festività natalizie.

Secondo i dati del checkpoint della TSA, il numero di persone che volano durante le festività natalizie supera di gran lunga l’anno scorso – prima che fossero disponibili le vaccinazioni COVID-19 – ma segue ancora il numero dei viaggiatori del 2019.


© 2021 The Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteI ricercatori offrono il futuro concetto di rete 6G
Articolo successivoDomande e risposte: perché Microsoft Word potrebbe interrompere la stampa e come risolverlo