Home Notizie recenti Cinque cose da sapere sullo storico atto digitale dell’UE

Cinque cose da sapere sullo storico atto digitale dell’UE

105
0

Credito: Unsplash/CC0 di dominio pubblico

I legislatori e i funzionari dell’UE hanno concordato i punti principali di un atto legislativo fondamentale, noto come Digital Markets Act (DMA), che mira ad allentare la presa di Big Tech sulla vita online.

Ecco cinque regole incluse nella legge che costringeranno aziende del calibro di Google, Apple, Meta e Amazon a cambiare strada.

– Salva le startup: le grandi aziende tecnologiche guadagnano miliardi di dollari ogni anno e una parte del guadagno inaspettato va a raccogliere start-up e innovatori.

Questo irrita le autorità, che accusano i giganti di usare i loro forzieri da guerra per spegnere potenziali rivali prima che diventino una minaccia.

Secondo le nuove regole, tutte le acquisizioni, non importa quanto piccole, dovranno essere notificate alla Commissione Europea, il braccio esecutivo dell’UE con sede a Bruxelles.

– Unità di messaggistica: dopo numerosi scandali che hanno colpito Facebook di proprietà di Meta, molti utenti hanno scelto di sostituire i servizi di messaggistica del gigante Messenger o WhatsApp con alternative, come Signal o Telegram.

Tuttavia, il potere di mercato dei servizi di Meta rimane forte, rendendo difficile per i dissenzienti di WhatsApp mantenere i collegamenti di messaggistica con familiari e amici.

Per risolvere questo problema, il DMA impone l’interoperabilità tra le app di messaggistica, il tutto richiedendo che le comunicazioni rimangano crittografate da utente a utente.

– Acquisti equo su Amazon: Amazon è un’importante piattaforma di acquisto per migliaia di aziende per vendere i propri prodotti online. Ma si sospetta che il gigante online abusi del suo ruolo di mercato per posizionare meglio i propri prodotti come rivenditore.

La DMA vieterà questo conflitto di interessi e chiederà ai guardiani di condividere le informazioni chiave con i clienti aziendali.

– Aprire l’App Store: in tutto il mondo, Apple ha difeso strenuamente la santità del suo App Store, impedendo alle aziende di utilizzare i propri sistemi di pagamento o di essere scaricati al di fuori dell’Apple Store.

Nonostante gli avvertimenti che l’apertura degli iPhone rappresenterebbe una minaccia per la sicurezza, la DMA costringerà Apple a consentire il download del software e i pagamenti al di fuori del suo negozio.

La mancata osservanza potrebbe comportare sanzioni per miliardi di dollari, abbastanza grandi anche da consentire alla più grande azienda del mondo per valore di mercato di prestare attenzione.

Anche qualsiasi piattaforma gatekeeper che blocca i clienti per l’utilizzo di servizi preinstallati, come un browser Web, mappe o informazioni meteorologiche, sarà soggetta a sanzioni.

– Trasparenza degli annunci: il motore di ricerca di Google e Facebook e Instagram di Meta sono i più grandi inserzionisti online del mondo, uno stato di cui i critici affermano che le aziende abusano accumulando dati preziosi sui clienti e tenendoli per sé.

Il DMA costringerà i giganti della tecnologia a rivelare molto di più a inserzionisti ed editori su come funzionano i loro annunci e sull’effettiva efficacia di un annuncio. Ciò renderà le aziende meno legate a Google o Facebook nella comprensione dei propri clienti e potenzialmente incoraggerà le aziende a diffondere il loro messaggio in modi nuovi.


© 2022 AFP

Articolo precedenteI negoziatori dell’UE concordano una legge fondamentale per frenare la Big Tech
Articolo successivoLeader Ue per discutere su come abbassare i prezzi dell’energia: primo ministro belga