Home Notizie recenti Arrestato olandese legato al mixer di valuta Tornado Cash

Arrestato olandese legato al mixer di valuta Tornado Cash

44
0
valuta virtuale

Credito: CC0 Pubblico Dominio

I pubblici ministeri finanziari olandesi affermano di aver arrestato un uomo sospettato di coinvolgimento nel “nascondere i flussi finanziari criminali e facilitare il riciclaggio di denaro” attraverso il mixer di valuta virtuale Tornado Cash.

L’uomo di 29 anni è stato arrestato il 18 agosto. 10 ad Amsterdam, ha affermato venerdì la procura finanziaria FIOD in una nota. L’identità del sospettato non è stata rilasciata, in linea con le normative olandesi sulla privacy.

I servizi di missaggio combinano varie risorse digitali, inclusi fondi potenzialmente ottenuti illegalmente e fondi ottenuti legittimamente, in modo che i detentori di beni acquisiti illegalmente possano oscurare l’origine dei fondi rubati.

Il Financial Advanced Cyber ​​Team di FIOD ha avviato un’indagine su Tornado Cash a giugno.

Il team ha affermato in una dichiarazione che Tornado Cash “è stato utilizzato per nascondere flussi di denaro criminali su larga scala, compresi i furti (online) di criptovalute”.

Ha affermato che alcuni dei sospetti fondi criminali sono stati rubati da hacker con collegamenti con la Corea del Nord.

All’inizio di questo mese, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha sanzionato Tornado Cash, che avrebbe contribuito a riciclare più di 7 miliardi di dollari di valuta virtuale dalla sua creazione nel 2019.

All’epoca, Tom Robinson, co-fondatore di Elliptic, una società di analisi blockchain, disse che “va notato che esistono usi legittimi di mixer come Tornado, per preservare la privacy finanziaria”.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteLa Cina colpisce la “trappola della liquidità” poiché i bassi tassi di prestito non riescono a stimolare i prestiti bancari
Articolo successivoBolletta climatica: le comunità carbonifere potrebbero passare al nucleare?