Home Notizie recenti Apple firma il suo primo accordo sui diritti sportivi, collaborando con MLB...

Apple firma il suo primo accordo sui diritti sportivi, collaborando con MLB per “Friday Night Baseball”

143
0

Credito: Unsplash/CC0 di dominio pubblico

Apple, una delle aziende produttrici di reddito più alte del mondo, sta facendo la sua prima incursione negli sport dal vivo in collaborazione con la Major League Baseball per il “Friday Night Baseball”, ha annunciato martedì la società.

“Friday Night Baseball” sarà un doubleheader su Apple TV+ con spettacoli dal vivo pre e post-partita e sarà disponibile negli Stati Uniti, Canada, Australia, Brasile, Giappone, Messico, Porto Rico, Corea del Sud e Regno Unito, con espansione ad altri mercati in un secondo momento.

La Major League Baseball produrrà le trasmissioni televisive, ma le squadre presenti durante quelle partite non saranno trasmesse in televisione sulle reti sportive regionali.

Il pacchetto include anche “MLB Big Inning”, uno spettacolo dal vivo con momenti salienti e look-in in onda ogni sera della settimana durante la stagione regolare.

Al momento, la stagione del baseball non è iniziata, poiché i giocatori sono bloccati fino a quando non sarà raggiunto un nuovo accordo di contrattazione collettiva.

Apple è solo l’ultimo servizio di streaming a dedicarsi allo sport, dopo l’accordo da 1 miliardo di dollari di Amazon Prime a stagione per trasmettere in televisione il “Thursday Night Football” della NFL.

Netflix produce documentari sportivi, inclusa la popolare “Formula 1: Drive to Survive”, ma deve ancora entrare negli sport dal vivo.

Il CEO di Netflix ha affermato l’anno scorso che il loro servizio di streaming è “on-demand e senza pubblicità” e che lo sport potrebbe essere molto lontano.


©2022 USA Oggi
Distribuito da Tribune Content Agency, LLC.

Articolo precedenteRiepilogo dell’evento Apple: iPhone SE 2022, nuovo iPad Air, display Mac Studio e altro ancora presentato
Articolo successivoIl FMI valuterà la possibilità di fornire all’Ucraina aiuti finanziari per un valore di 1,4 miliardi di dollari