Home Notizie recenti Apple deve affrontare una causa legale da 750 milioni di sterline per...

Apple deve affrontare una causa legale da 750 milioni di sterline per l’aggiornamento del software dell’iPhone

154
0
La richiesta chiede il risarcimento dei danni per 25 milioni di utenti iPhone per un importo di 768 milioni di sterline

La richiesta chiede il risarcimento dei danni per 25 milioni di utenti iPhone per un importo di 768 milioni di sterline.

Apple sta affrontando una causa da 750 milioni di sterline (878 milioni di euro, 918 milioni di dollari) in Gran Bretagna dopo che giovedì un campione dei diritti dei consumatori ha presentato una denuncia accusando il gigante tecnologico statunitense di rallentare segretamente i vecchi modelli di iPhone.

Justin Gutmann afferma che Apple ha “limitato” le prestazioni dei vecchi telefoni iPhone dopo che gli utenti hanno installato aggiornamenti che gli era stato detto avrebbero migliorato le prestazioni del proprio dispositivo.

Afferma che Apple non ha mai detto agli utenti che l’aggiornamento potrebbe rallentare il loro dispositivo e che lo strumento è stato introdotto per mascherare l’incapacità delle vecchie batterie dell’iPhone di far fronte alle richieste dei nuovi sistemi operativi.

Apple ha dichiarato in una dichiarazione che “non abbiamo mai, e non faremmo mai, nulla per abbreviare intenzionalmente la vita di qualsiasi prodotto Apple o degradare l’esperienza dell’utente per favorire gli aggiornamenti dei clienti.

“Il nostro obiettivo è sempre stato quello di creare prodotti che i nostri clienti amano e far durare gli iPhone il più a lungo possibile è una parte importante di questo”, ha aggiunto.

La richiesta di Gutmann dinanzi al Competition Appeal Tribunal chiede il risarcimento dei danni per 25 milioni di utenti iPhone per un importo di £ 768 milioni.

La denuncia ruota attorno a uno strumento di gestione dell’alimentazione incluso in un aggiornamento software del 2017, che ha rallentato i vecchi modelli di iPhone e impedito arresti improvvisi mentre lottavano con il sovraccarico di un nuovo sistema operativo.

Gutmann afferma che Apple non ha mai detto agli utenti che l’aggiornamento potrebbe rallentare il dispositivo di un utente e afferma che lo strumento è stato introdotto per prevenire costose riparazioni o richiami.

“Invece di fare la cosa onorevole e legale dai propri clienti e offrire una sostituzione gratuita, un servizio di riparazione o un risarcimento, Apple ha invece ingannato le persone nascondendo uno strumento negli aggiornamenti software che ha rallentato i loro dispositivi fino al 58%”, ha affermato Gutmann.

“Sto lanciando questo caso in modo che milioni di utenti iPhone in tutto il Regno Unito ricevano un risarcimento per il danno subito dalle azioni di Apple”.

Apple si è scusata in quel momento e ha detto che avrebbe sostituito le batterie a un prezzo ridotto e avrebbe consentito agli utenti di spegnere manualmente lo strumento di gestione dell’alimentazione.

Ha affrontato azioni legali in diversi paesi sulla questione e ha accettato di pagare fino a $ 500 milioni ai proprietari di modelli più vecchi negli Stati Uniti nel 2020.

Le autorità francesi hanno multato il gruppo di 25 milioni di euro nello stesso anno per non aver avvertito che gli aggiornamenti potrebbero rallentare i modelli più vecchi.

La richiesta chiede un risarcimento per i possessori dei modelli iPhone 6, 6 Plus, 6S, 6S Plus, SE, 7, 7 Plus, 8, 8 Plus e iPhone X.


© 2022 AFP

Articolo precedenteOMS: i decessi per COVID-19 aumentano, invertendo un calo di 5 settimane
Articolo successivoLa Spagna offrirà la quarta dose di vaccino contro “l’intera popolazione”