Home Notizie recenti Apple accusata di cattiva gestione delle denunce di cattiva condotta sessuale: rapporto

Apple accusata di cattiva gestione delle denunce di cattiva condotta sessuale: rapporto

25
0

Secondo il Financial Times, Apple è stata accusata da lavoratrici attuali ed ex di aver gestito male le accuse di cattiva condotta sessuale.

Secondo un rapporto del Financial Times pubblicato giovedì, più di una dozzina di donne hanno accusato Apple di aver gestito male le accuse di cattiva condotta sessuale presentate mentre lavoravano per il produttore di iPhone.

I 15 dipendenti attuali ed ex del colosso della Silicon Valley hanno riferito di aver subito ritorsioni o di aver ricevuto una risposta deludente o controproducente dall’azienda.

Apple non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento, ma ha detto al giornale che lavora sodo per indagare sui reclami per cattiva condotta e ha aggiunto che avrebbe apportato modifiche ai suoi processi di formazione.

Gli scandali di molestie sessuali o discriminazione hanno scosso la Silicon Valley sulla scia del movimento #MeToo, che ha stimolato l’azione contro la cultura, gli atteggiamenti e il comportamento maschili dell’industria tecnologica.

Una delle donne citate nella storia, Megan Mohr, è stata ispirata da #metoo per riferire ad Apple nel 2018 che un collega maschio si era tolto la maglietta e il reggiseno e l’aveva fotografata dopo una serata fuori a bere insieme mentre Mohr si addormentava brevemente.

Dopo aver parlato con le risorse umane della sua affermazione, la società ha notato che la condotta del lavoratore era potenzialmente criminale ma non violava alcuna politica nel contesto del suo lavoro in Apple, secondo la storia.

Ha lasciato il lavoro a gennaio, dopo 14 anni presso l’azienda, e ora chiede all’azienda di esaminare attentamente le sue politiche, afferma il rapporto.

Le donne intervistate per la storia costituiscono una frazione delle circa 165.000 persone che l’azienda impiega a livello globale.

Un’altra donna citata nella storia, Jayna Whitt, ha scritto un post sul blog in cui affermava che una relazione romantica con un collega avvocato della Apple era andata male ed era diventata pericolosa.

Ha detto che l’uomo era instabile, fisicamente violento ed emotivamente violento, ma quando Whitt lo ha detto ad Apple, l’azienda le ha consigliato di chiamare la polizia se non si sentiva al sicuro.

La sua denuncia all’azienda sul comportamento dell’uomo alla fine l’ha portata a essere rimproverata per aver consentito a una relazione personale di interferire con il suo lavoro, afferma il post sul blog di Whitt.

Apple non è l’unica grande azienda tecnologica ad affrontare accuse di abuso o gestione di reclami per cattiva condotta, lo studio di giochi Activision Blizzard e la Tesla di Elon Musk sono stati entrambi oggetto di azioni legali.

Sei donne hanno citato in giudizio Tesla a dicembre, accusando una cultura di molestie sessuali nello stabilimento della casa di auto elettriche in California e in altre strutture che includevano tocchi indesiderati, fischi e ritorsioni per coloro che si sono lamentati.


© 2022 AFP

Articolo precedenteI lavoratori di Amazon nel magazzino del Regno Unito interrompono il lavoro per protestare contro la paga
Articolo successivoTenere l’Europa al caldo quest’inverno dipenderà dal clima dell’Asia nel mezzo della guerra