Home Notizie recenti Voli demoliti, il Covid risorto consegna il pugno allo stomaco di Natale

Voli demoliti, il Covid risorto consegna il pugno allo stomaco di Natale

61
0
volo

Credito: Unsplash/CC0 dominio pubblico

I mal di testa dei viaggi durante le vacanze e le preoccupazioni per la sicurezza sono aumentati domenica con migliaia di voli cancellati, eventi cancellati e nuovi casi di Omicron in aumento, mentre le persone concludono le celebrazioni natalizie ferite da una risorgente pandemia di COVID-19.

Circa 8.300 voli sono stati bloccati e altre decine di migliaia sono stati ritardati da venerdì a domenica, uno dei periodi di viaggio più trafficati dell’anno, con diverse compagnie aeree che riconoscono che i picchi di Omicron hanno causato carenza di personale.

Gli effetti si sono moltiplicati in tutto il mondo e si prevedeva che il dolore si sarebbe riversato nella settimana lavorativa, con oltre 1.100 voli già cancellati lunedì e quasi 300 altri martedì, secondo il tracker di volo FlightAware.

Il ceppo Omicron altamente trasmissibile ha inviato nuovi casi alle stelle in tutto il mondo, con paesi che hanno riportato in vita i temuti blocchi, i principali campionati sportivi che hanno cancellato le partite di calcio e rugby del Santo Stefano e le navi da crociera che sono tornate in porto con passeggeri infetti da COVID.

Nella città cinese di Xi’an, 13 milioni di residenti sono stati confinati nelle loro case domenica tra le restrizioni più severe, poiché il paese ha registrato il più grande numero di infezioni da COVID-19 in 21 mesi.

Nel disperato tentativo di tenere a freno le epidemie prima delle Olimpiadi invernali di Pechino di febbraio, la Cina ha implementato una vigile strategia “zero-COVID”, che prevede rigide restrizioni alle frontiere, lunghe quarantene e blocchi mirati. Ma ci sono state riacutizzazioni sporadiche.

Anche i governi di tutto il mondo si stanno adoperando per aumentare i test e le vaccinazioni.

Negli Stati Uniti, il principale consigliere per la pandemia Anthony Fauci ha avvertito di un “problema di test” COVID e ha promesso di rendere disponibili più test il mese prossimo, mentre il virus travolge la nazione.

“Ci sono ancora alcuni problemi ora di persone che hanno problemi a sottoporsi al test”, ha detto Fauci a ABC News domenica.

“Ma stiamo affrontando il problema dei test”, ha aggiunto, dicendo che dovrebbe essere corretto “molto presto”.

Tuttavia, i casi sono aumentati vertiginosamente. Il dipartimento della salute di New York ha affermato che i ricoveri pediatrici per COVID sono aumentati di quattro volte nelle ultime due settimane quando Omicron ha preso piede.

‘Piastra di Petri’

In Florida, i funzionari sanitari hanno affermato che i nuovi casi di COVID sono aumentati a 125.201 per la settimana terminata il 23 dicembre, quattro volte il totale della settimana precedente.

Lo stato è un hub globale per l’industria delle crociere e le autorità sanitarie statunitensi hanno affermato che dozzine di navi sono state monitorate per possibili infezioni dopo che almeno due navi hanno registrato focolai di COVID negli ultimi giorni, nonostante abbiano adottato misure complete in merito alle vaccinazioni.

Il Washington Post ha riferito che a diverse navi, tra cui la Carnival Freedom, la cui società madre ha confermato all’AFP domenica che un “piccolo numero” di passeggeri è risultato positivo a bordo, è stato negato il porto nei Caraibi.

Brenda Hammer, che doveva salire a bordo dell’Odyssey of the Seas, una nave da crociera della Royal Caribbean, ha dichiarato domenica all’AFP: “Sono un po’ nervosa. Non ero sicura di voler ancora venire”.

All’inizio di questa settimana, 55 persone a bordo della nave sono risultate positive al COVID, che si è diffuso tra i passeggeri e i membri dell’equipaggio nonostante il 95% delle persone a bordo sia stato vaccinato, ha affermato la compagnia.

Tuttavia, i viaggi aerei sono rimasti il ​​principale grattacapo globale.

L’equipaggio di volo e il personale di terra si sono ammalati o sono entrati in quarantena dopo l’esposizione a COVID, hanno affermato diverse compagnie aeree.

Lufthansa, Delta, United Airlines, British Airways, Alaska Airlines e molti altri sono stati costretti a cancellare i voli.

JetBlue ha affermato di essere entrato nel periodo delle vacanze con “i livelli di personale più alti che abbiamo avuto dall’inizio della pandemia”.

Ma “nonostante i nostri migliori sforzi, abbiamo dovuto cancellare un certo numero di voli e ulteriori cancellazioni di voli e altri ritardi rimangono una possibilità poiché vediamo una maggiore diffusione della comunità Omicron”, ha affermato la compagnia aerea in una nota.

frustrazioni

I vettori cinesi, in particolare China Eastern e Air China, hanno cancellato diverse migliaia di voli durante il lungo weekend, inclusi molti in entrata e in uscita dall’aeroporto internazionale di Xi’an Xianyang, secondo i dati del tracker.

Flightaware.com riporta che quasi 2.900 voli sono stati cancellati in tutto il mondo sabato e 3.100 fino a domenica, con oltre 1.300 di quelli che sono decollati o atterrati negli aeroporti statunitensi. Più di 14.000 voli domenicali sono stati ritardati.

Le cancellazioni si sono aggiunte alla frustrazione per molte persone desiderose di ricongiungersi con le loro famiglie durante le vacanze dopo che il Natale dell’anno scorso è stato gravemente ridotto.

L’American Automobile Association ha stimato che più di 109 milioni di americani viaggeranno in aereo, treno o automobile tra il 23 dicembre e il 2 gennaio, con un aumento del 34% rispetto allo scorso anno.

Ma la maggior parte di questi piani sono stati fatti prima del rilevamento di Omicron, che è diventato il ceppo dominante negli Stati Uniti, travolgendo ospedali e operatori sanitari.


© 2021 AFP

Articolo precedenteNuova variante Covid-19 Omicron sconvolge i viaggi di vacanza ma non lo shopping
Articolo successivoLe vacanze stressano maggiormente le persone che gestiscono il diabete di tipo 2