Home Notizie recenti Un nuovo studio mostra che lo spray nasale riduce del 62% l’infezione...

Un nuovo studio mostra che lo spray nasale riduce del 62% l’infezione del virus che causa il COVID

13
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Un nuovo studio clinico condotto dai ricercatori della Queen Mary University di Londra e di Barts Health ha dimostrato che lo spray nasale pHOXWELL può ridurre del 62% l’infezione da SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19. La ricerca è stata pubblicata nel Giornale di virologia clinica.

Lo studio è stato condotto in India tra aprile e luglio 2021. Ha coinvolto 556 partecipanti: 275 hanno utilizzato pHOXWELL e 281 hanno utilizzato un placebo, tre volte al giorno. Dopo 45 giorni, i ricercatori hanno misurato quanti anticorpi contro COVID-19 aveva ogni persona in entrambi i gruppi.

Il team ha scoperto che lo spray nasale era sicuro e che dopo 45 giorni, il 13,1% di quelli nel gruppo che lo utilizzava aveva anticorpi contro il virus COVID-19, rispetto al 34,5% nel gruppo che aveva ricevuto il placebo. Ciò dimostra che l’uso di pHOXWELL riduce drasticamente le possibilità di sviluppare COVID-19.

I ricercatori hanno anche scoperto che le persone che hanno usato lo spray nasale avevano meno probabilità di manifestare sintomi rispetto a quelle a cui era stato somministrato il placebo. Non sono stati segnalati effetti collaterali gravi in ​​nessuno dei due gruppi e i partecipanti hanno notato che lo spray nasale era facile da usare.

Il professor Rakesh Uppal, professore di chirurgia cardiovascolare presso la Queen Mary University di Londra, direttore di Barts Life Sciences, ha dichiarato: “pHOXWELL rappresenta una svolta significativa nella prevenzione dello sviluppo di COVID-19 da parte delle persone. Ora disponiamo di uno strumento efficace, precedentemente mancante, per combattere questo virus ed è progettato per offrire una protezione aggiuntiva contro il COVID-19, oltre a vaccini, mascherine e lavarsi le mani”.

“Sono immensamente orgoglioso di tutte le persone coinvolte in questo processo e sono estremamente grato ai partecipanti che hanno dedicato il loro tempo per essere coinvolti”.

L’obiettivo dei ricercatori è di iniziare presto a produrre e distribuire il trattamento inizialmente in India. In seguito, cercheranno di espandersi in altri paesi.

Il trattamento sarà particolarmente vantaggioso in parti del mondo in cui l’assorbimento del vaccino rimane basso e vi è una carenza di dispositivi di protezione individuale per coloro che lo richiedono. Arriva mentre l’infezione da COVID-19 continua a causare un enorme onere per la salute globale e uno sforzo significativo per l’economia mondiale.

pHOXWELL offre 6-8 ore di protezione con due nebulizzazioni per narice. È anche progettato per essere efficace contro altri virus respiratori nell’aria.


Articolo precedenteI consumatori di erba sono meno inclini a problemi ai seni
Articolo successivoI ricercatori trovano un modo più rapido per curare i pazienti ospedalizzati con disturbo da uso di sostanze