Ti sei innamorato del mito del

Credito: Darren Fisher, autore fornito

Il disegno è un potente strumento di comunicazione. Aiuta a costruire l’autocomprensione e può aumentare la salute mentale.

Ma la nostra attuale attenzione alla produttività, ai risultati e al “talento” ci fa pensare nel modo sbagliato. Troppi credono al mito del “non so disegnare”, quando in realtà è un’abilità costruita attraverso la pratica.

La pratica dedicata è difficile, tuttavia, se ti chiedi costantemente: “Che senso ha disegnare?”

Come sostengo in un nuovo articolo su Closure E-Journal for Comic Studies, dobbiamo riformulare il nostro concetto di cosa significa disegnare e perché dovremmo farlo, specialmente se pensi di non poterlo fare.

Dedicare un po’ di tempo al disegno ogni giorno può renderti più felice, più occupabile e produttivo in modo sostenibile.

I tanti vantaggi del disegno

Sono un appassionato disegnatore che ha trasformato un hobby in un dottorato di ricerca. e poi una carriera. Ho insegnato a tutte le età nelle università, nei laboratori di biblioteche e online. In quel periodo, ho notato che molte persone non riconoscono il proprio potenziale come artista visivo; limitazioni autoimposte sono comuni.

Ciò è in parte dovuto al fatto che, nel tempo, il disegno come set di abilità è stato svalutato. Un sondaggio del 2020 ha classificato l’artista come il miglior lavoro non essenziale.

Ti sei innamorato del mito del

Il disegno automatico, in cui si scarabocchia senza uno scopo specifico, è un modo per attingere agli stati di flusso ed essere assorbiti consapevolmente. Credito: Darren C. Fisher, autore fornito

Ma emergono continuamente nuovi lavori per i pensatori visivi che possono tradurre informazioni complesse in immagini facilmente comprensibili.

Le grandi aziende assumono creatori di fumetti per documentare visivamente le riunioni aziendali, in modo che i partecipanti possano monitorare il flusso di idee in tempo reale. I fumettisti sono pagati per redigere contratti visivi innovativi per studi legali.

Forse da bambino ti è stato detto di smettere di scarabocchiare e tornare al lavoro. Sebbene il disegno sia spesso tranquillo e introspettivo, non è certamente una “perdita di tempo”. Al contrario, ha notevoli benefici per la salute mentale e dovrebbe essere coltivato sia nei bambini che negli adulti.

Il modo in cui ci sentiamo influenza il modo in cui disegniamo. Allo stesso modo, impegnarsi con il disegno influisce su come ci sentiamo; può aiutarci a comprendere ed elaborare il nostro mondo interiore.

Fare arte può ridurre l’ansia, elevare l’umore, migliorare la qualità della vita e promuovere la creatività generale. L’arte terapia è stata persino collegata a una riduzione dei sintomi di angoscia e a una migliore qualità della vita per i malati di cancro.

E può aiutarti a entrare in uno “stato di flusso”, in cui l’autocoscienza scompare, la concentrazione si acuisce, il lavoro ti viene facilmente e i blocchi mentali sembrano evaporare.

Ti sei innamorato del mito del

Il disegno senza un risultato voluto spesso finisce con risultati sorprendenti. Credito: Darren C. Fisher

Coltivare un’abitudine al disegno

Coltivare l’abitudine al disegno significa lasciar andare i pregiudizi contro il disegno e contro la copia degli altri per imparare la tecnica. È importante anche resistere alla tentazione di confrontare criticamente il proprio lavoro con quello degli altri.

Alla maggior parte dei bambini non interessa ciò che è considerato “essenziale” per una società funzionante. Disegnano istintivamente e liberamente.

Parte del motivo per cui si pensa che i tassi di disegno siano più alti in Giappone è la loro immersione nei Manga (fumetti giapponesi), un mezzo ampiamente popolare e culturalmente importante.

Un altro è l’accento sulla pratica diligente. I bambini copiano e praticano lo stile Manga, fornendo un trampolino di lancio critico dallo scarabocchio libero alla rappresentazione controllata. Copiare non è visto come un no-no; è parte integrante della costruzione di abilità.

Come sostiene il ricercatore e artista Neil Cohn, imparare a disegnare è simile (e cruciale quanto) l’apprendimento del linguaggio, un’abilità costruita attraverso l’esposizione e la pratica: “Tuttavia, a differenza del linguaggio, consideriamo normale che le persone non imparino a disegnare, e considera quelli che lo fanno eccezionali […] Senza una pratica sufficiente e senza l’esposizione a un sistema esterno, un sistema di base persiste nonostante condizioni di sviluppo presumibilmente impoverite”.

Ti sei innamorato del mito del

Fare semplici segni ripetitivi è un ottimo modo per sviluppare le tue abilità di disegno. Credito: Darren C. Fisher

Quindi scegli uno stile artistico che ami e copialo. Incoraggia i bambini a trascorrere le ore disegnando. Non preoccuparti di come andrà a finire. Dai la priorità all’esperienza cosciente del disegno rispetto al risultato.

Con la pratica regolare, potresti ritrovarti di tanto in tanto a scioglierti in stati di “flusso”, diventando completamente assorbito. Un piccolo lasso di tempo regolare per sfuggire temporaneamente al mondo frenetico ed entrare in uno stato di flusso attraverso il disegno può aiutarti in altre parti della tua vita.

Come iniziare

Usa strumenti semplici con cui ti senti a tuo agio, che si tratti di una penna a sfera su post-it, una matita su carta, una finestra sporca o uno specchio appannato.

I tempi in cui in genere si scorre senza meta sul telefono sono i primi candidati per uno schizzo veloce. Doodle quando sei al telefono, guardando un film, annoiato in una sala d’attesa.

Insieme allo scarabocchio consapevole, attingendo dall’osservazione e dalla memoria formano una santa trinità di competenza sostenibile.

Disegnare dalla vita rafforza la tua comprensione dello spazio e della forma. Copiare altri stili ti dà una scorciatoia per nuove “biblioteche visive”. Disegnare dalla memoria fonde il gioco libero dello scarabocchio con le biblioteche mentali sviluppate attraverso l’osservazione, dando vita a mondi immaginati.

Con il tempo e la perseveranza, potresti ritrovarti a produrre disegni di cui sei orgoglioso.

A quel punto, puoi chiederti: quali altre convinzioni autolimitanti mi stanno trattenendo?


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con una licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale.La conversazione

Articolo precedenteIl farmaco antivirale riceve l’autorizzazione dalla FDA
Articolo successivoPandemia di Covid-19: è probabile che Omicron protegga dalle infezioni del Delta