Home Notizie recenti Studio: Omicron porta a malattie meno gravi nei topi

Studio: Omicron porta a malattie meno gravi nei topi

48
0
virus

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Un nuovo studio dei ricercatori dell’Università di Liverpool rileva che i topi infettati da Omicron perdono meno peso, hanno una carica virale inferiore e sperimentano una polmonite meno grave rispetto a quelli infettati con altre varianti di COVID.

I risultati del team di Liverpool, pubblicati nel server della pubblicazione preliminare bioRxiv, fanno parte di un crescente corpo di prove che suggeriscono che l’Omicron ha maggiori probabilità di infettare la gola rispetto ai polmoni, il che potrebbe spiegare perché sembra essere più contagioso ma meno mortale di altri versioni del virus.

Omicron è altamente trasmissibile ed elude parzialmente o completamente uno spettro di anticorpi neutralizzanti a causa di un elevato numero di sostituzioni nella glicoproteina spike.

Una domanda importante è la gravità relativa della malattia causata dalla variante Omicron rispetto alle varianti precedenti e attualmente in circolazione di SARS-CoV-2.

Per risolvere questo problema, è stato utilizzato un modello murino per valutare e confrontare la gravità relativa dell’infezione confrontando un isolato ancestrale con le varianti Delta e Omicron di SARS-CoV-2.

A differenza dei topi infettati con virus ancestrali e varianti Delta, quelli infettati con la variante Omicron presentavano segni clinici meno gravi (perdita di peso), hanno mostrato guarigione e avevano una carica virale inferiore sia nel tratto respiratorio inferiore che in quello superiore. Ciò è stato riflesso anche da processi infiammatori meno estesi nei polmoni.

Il professor James Stewart del Molecular Virology Research Group dell’Università, che ha guidato lo studio, ha dichiarato: “Questi dati di modelli animali suggeriscono che le conseguenze cliniche dell’infezione con la variante Omicron potrebbero essere meno gravi, il che si collega ai dati clinici emergenti. Tuttavia, la maggiore trasmissibilità di Omicron potrebbe ancora gravare enormemente sui sistemi sanitari anche se una percentuale inferiore di pazienti infetti viene ricoverata in ospedale”.


Articolo precedenteRiaffermare la leadership degli Stati Uniti nella microelettronica
Articolo successivoChi dispone di informazioni accurate ha mantenuto le distanze di sicurezza per paura di contrarre il virus