Spalare la neve?  attenzione ai rischi per il cuore

(HealthDay)—Non lasciare che una nevicata da cartolina diventi mortale. Spalare la neve può causare attacchi di cuore o arresto cardiaco improvviso nelle persone con problemi cardiaci e anche in coloro che non sono consapevoli di avere una malattia cardiaca, avverte l’American Heart Association (AHA).

“Spalare la neve è un’attività molto faticosa, resa ancora più forte dall’impatto che le temperature fredde hanno sul tuo corpo, aumentando la pressione sanguigna e contemporaneamente costringendo le arterie coronarie. È davvero una ‘tempesta perfetta’ per eventi cardiaci acuti”, Barry Franklin ha detto in un comunicato stampa dell’AHA. È l’autore principale di una dichiarazione scientifica dell’AHA sui rischi cardiaci legati all’esercizio.

“Tra i molti risultati della nostra ricerca, abbiamo visto che le esigenze cardiache di spalare la neve pesante, compresi i marcati aumenti della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna sistolica, potrebbero eguagliare e superare i livelli massimi raggiunti durante i test massimi sul tapis roulant negli uomini sedentari”, ha affermato. Franklin, professore di medicina interna presso la William Beaumont School of Medicine dell’Università di Oakland a Royal Oak, nel Michigan.

I ricercatori di uno studio hanno scoperto che dopo appena due minuti di spalare la neve, la frequenza cardiaca dei partecipanti ha superato il limite superiore spesso prescritto per i test di esercizio aerobico.

“I soggetti meno in forma hanno dimostrato le frequenze cardiache più elevate durante la pala”, ha detto Franklin.

Numerosi studi hanno segnalato i pericoli dello spalare la neve e l’attività è stata inclusa nella dichiarazione scientifica aggiornata del 2020 dell’AHA sugli eventi cardiaci acuti legati all’esercizio.

Franklin, uno dei massimi esperti della scienza dietro i rischi cardiaci dello spalamento della neve, ha affermato che centinaia di persone negli Stati Uniti muoiono ogni anno durante o subito dopo la rimozione della neve.

“L’impatto della rimozione della neve è particolarmente preoccupante per le persone che hanno già rischi cardiovascolari come uno stile di vita sedentario o obesità, fumatori o ex fumatori, diabete, colesterolo alto o pressione alta, così come le persone che hanno avuto un infarto o ictus”, ha detto. “Le persone con queste caratteristiche e coloro che hanno subito un intervento chirurgico di bypass o un’angioplastica coronarica semplicemente non dovrebbero spalare la neve”.

Per stare più al sicuro mentre si lavora con la neve, essere consapevoli dei pericoli, essere preparati e prendersela comoda, ha suggerito Franklin. Fai delle brevi pause mentre lavori.

E attenzione: anche l’uso di uno spazzaneve automatico può essere pericoloso per alcuni, perché lo sforzo necessario per spingerlo può aumentare rapidamente la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, ha detto Franklin. Per le persone che si considerano in buona salute, tuttavia, gli spazzaneve possono ridurre le richieste sul cuore.

È preferibile spingere la neve con una pala piuttosto che sollevarla e lanciarla.

Se avverti dolore o pressione al petto, stordimento, palpitazioni cardiache o ritmo cardiaco irregolare, smetti immediatamente di pulire la neve. Chiama il 911 se i sintomi non regrediscono rapidamente.


Copyright © 2021 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteAffrontare il cancro e il COVID durante le vacanze
Articolo successivoI prezzi del petrolio scendono mentre l’aumento di Covid-19 richiede la cancellazione dei voli