Home Notizie recenti Se il vaiolo delle scimmie si diffonde attraverso il contatto sessuale, è...

Se il vaiolo delle scimmie si diffonde attraverso il contatto sessuale, è una MST?

24
0

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Per la maggior parte dei sei decenni in cui è noto che il vaiolo delle scimmie colpisce le persone, non era noto come una malattia che si diffonde attraverso il sesso. Ora è cambiato.

L’attuale epidemia è di gran lunga la più grande che coinvolge il virus ed è stata designata un’emergenza globale. Finora, dicono i funzionari, tutte le prove indicano che la malattia si è diffusa principalmente attraverso reti di uomini che hanno rapporti sessuali con uomini.

“Si sta chiaramente diffondendo come una IST (infezione a trasmissione sessuale) a questo punto”, ha affermato il dottor Tom Inglesby, direttore del Johns Hopkins Center for Health Security.

Per proteggere le persone a più alto rischio mentre cercano di contenere la diffusione, le agenzie di salute pubblica stanno concentrando la loro attenzione su quegli uomini e stanno attaccando il virus in base a come si sta comportando ora.

Mercoledì, il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha consigliato agli uomini a rischio di vaiolo delle scimmie di considerare di ridurre i loro partner sessuali “per il momento”.

Ma questo è un focolaio complicato che potrebbe cambiare il modo in cui si diffonde e quali gruppi di popolazione sono più colpiti. C’è anche un dibattito sul fatto che il vaiolo delle scimmie debba essere definito una malattia a trasmissione sessuale, con alcuni critici che si lamentano del fatto che il termine crea uno stigma e potrebbe essere usato per diffamare gli uomini gay e bisessuali.

Monkeypox può diffondersi anche in modi non sessuali e non è sufficiente usare preservativi o altre misure tipiche per fermare le malattie sessualmente trasmissibili, affermano Inglesby e altri esperti.

Ecco cosa sappiamo.

COSA RENDE QUALCOSA UNA MST?

Una malattia a trasmissione sessuale è comunemente definita come quella che si diffonde principalmente attraverso il contatto sessuale. Ma alcune malattie sessualmente trasmissibili possono essere diffuse anche in altri modi. L’HIV può diffondersi attraverso aghi condivisi. La sifilide può diffondersi attraverso i baci. È stato riscontrato che una comune infezione sessuale causata da parassiti chiamata tricomoniasi si diffonde attraverso la condivisione di oggetti umidi e umidi come spugne o asciugamani.

Il vaiolo delle scimmie di solito non si diffonde facilmente tra le persone e gli esperti stanno ancora cercando di capire esattamente come si muove da persona a persona. In Africa, dove i piccoli focolai sono comuni da anni, le persone sono state infettate dai morsi di roditori o piccoli animali.

Ma a maggio sono iniziati ad emergere casi in Europa, negli Stati Uniti e altrove che hanno mostrato un chiaro schema di infezione attraverso il contatto intimo con una persona infetta, come molte altre malattie sessualmente trasmissibili.

Gli operatori sanitari pubblici che rispondono alle epidemie svolgono un ruolo importante nel modo in cui vengono inquadrati. Gran parte del lavoro sul vaiolo delle scimmie è stato svolto da professionisti che gestiscono cliniche di salute sessuale o sono specializzati in malattie sessualmente trasmissibili.

In effetti, la risposta del governo degli Stati Uniti deve essere guidata da persone con tale esperienza, ha affermato David C. Harvey, direttore esecutivo della National Coalition of STD Directors.

“Il campo delle malattie sessualmente trasmissibili ha una ricchezza di conoscenze e competenze in queste aree sviluppate nel corso di decenni per combattere vari focolai e malattie che colpiscono le stesse comunità … stiamo vedendo il vaiolo delle scimmie prendere un tributo oggi”, ha affermato Harvey in una nota.

CHI STA PRENDENDO MONKEYPOX?

Funzionari dell’OMS hanno affermato la scorsa settimana che il 99% di tutti i casi di vaiolo delle scimmie al di fuori dell’Africa erano negli uomini e che di questi, il 98% riguardava uomini che hanno rapporti sessuali con uomini. Gli esperti sospettano che i focolai di vaiolo delle scimmie in Europa e Nord America siano stati innescati dal sesso in due rave in Belgio e Spagna.

Le statistiche sono le stesse per i casi segnalati negli Stati Uniti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Come in Europa, sono emersi casi anche in altri gruppi, tra cui almeno 13 persone che erano femmine alla nascita e almeno due bambini.

La scorsa settimana, il New England Journal of Medicine ha pubblicato uno studio su centinaia di infezioni da vaiolo delle scimmie in 16 paesi. Ha scoperto che il mezzo di trasmissione sospetto nel 95% dei casi era lo stretto contatto sessuale, come riportato dai medici. I ricercatori hanno notato che era impossibile confermare la trasmissione sessuale.

Questa idea sembrava essere ulteriormente supportata dalla scoperta che la maggior parte degli uomini aveva lesioni nelle aree genitali o anali o nelle aree della bocca di contatto sessuale, hanno detto i ricercatori.

PERCHÉ C’È UN DIBATTITO SULLA CHIAMATA STD?

Sebbene vi sia un ampio consenso tra i funzionari sanitari sul fatto che la scatola delle scimmie venga trasmessa durante gli incontri sessuali, alcuni esperti discutono se debba essere chiamata una malattia sessualmente trasmissibile. Temono che il termine stigmatizzi ingiustamente e che possa minare gli sforzi per identificare le infezioni e domare l’epidemia.

Quando una malattia è definita come un’infezione a trasmissione sessuale che colpisce principalmente uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, molte persone possono iniziare a pensarla come “una malattia gay” che non rappresenta un rischio per loro, ha affermato Jason Farley, epidemiologo del Johns Scuola di infermieristica Hopkins.

È quello che è successo nei primi giorni dell’epidemia di AIDS negli anni ’80, che ha contribuito alla diffusione dell’HIV ad altri gruppi. disse Farley.

“Non impariamo nulla dalla nostra storia”, ha detto Farley, che è gay.

La raccomandazione dell’OMS secondo cui gli uomini a rischio limitano i loro partner sessuali è un consiglio ragionevole per la salute pubblica, ha affermato. Ma amplifica anche “il messaggio che questa è una malattia gay”, ha detto.

“Questa è la linea sottile tra avere un approccio di salute pubblica che si concentra sull’epidemiologia di oggi, rispetto alla probabilità del continuo emergere di nuovi casi” nella comunità generale, ha affermato.

“Il vaiolo della scimmia non è un’infezione a trasmissione sessuale”, ha detto. “È un’infezione che può essere trasmessa con il contatto sessuale”.

COSA SI CONOSCE SULLA TRASMISSIONE?

Alcuni ricercatori hanno trovato prove del virus del vaiolo delle scimmie nello sperma. Uno studio in Spagna ha trovato il DNA del virus del vaiolo delle scimmie nello sperma di alcuni uomini infetti, così come nella saliva e in altri fluidi corporei. Ma lo studio non ha risposto se il virus si è effettivamente diffuso attraverso lo sperma.

Risolverlo potrebbe influenzare la comprensione non solo di come gli uomini diffondono l’infezione, ma anche per quanto tempo potrebbero essere contagiosi. La prova di alcuni altri virus, come Ebola e Zika, è stata trovata nel seme di alcuni uomini mesi dopo che si pensava che fossero completamente guariti.

Nel frattempo, gli scienziati ritengono che la principale via di trasmissione durante l’attuale epidemia sia stata il contatto pelle a pelle durante gli incontri sessuali con qualcuno che ha sintomi. A questo proposito, è simile all’herpes, hanno notato alcuni esperti.

Il virus può anche diffondersi attraverso la saliva e le goccioline respiratorie durante un contatto prolungato, faccia a faccia, come durante i baci e le coccole, un tipo di diffusione che può verificarsi al di fuori del sesso.

I ricercatori stanno esplorando quanto spesso e in quali situazioni potrebbe verificarsi quel tipo di diffusione, ha affermato Christopher Mores, professore di salute globale alla George Washington University.

“Ci faremmo un disservizio per cercare di escludere qualsiasi cosa dal regno delle possibilità a questo punto”, ha detto.

I funzionari affermano anche che le persone possono contrarre il vaiolo delle scimmie toccando oggetti che in precedenza hanno toccato l’eruzione cutanea di una persona infetta o fluidi corporei, come asciugamani o lenzuola. Si pensa che questo spieghi le infezioni dei bambini statunitensi.

PERCHÉ QUESTI DETTAGLI SONO IMPORTANTI?

È importante capire esattamente come si diffonde il vaiolo delle scimmie per fornire alle persone le informazioni di cui hanno bisogno per proteggersi, affermano i funzionari sanitari.

Detto questo, i funzionari sanitari ritengono che coloro che sono attualmente a più alto rischio siano uomini gay o bisessuali che fanno sesso con più partner. Questa comprensione ha plasmato gran parte del lavoro per contenere l’epidemia, inclusa la definizione delle priorità nella fornitura di vaccini e trattamenti.

Il governo ha spedito un vaccino contro il vaiolo delle scimmie, ma la fornitura è limitata. Finora è stato raccomandato solo come trattamento post-esposizione o per persone che hanno avuto più partner sessuali nelle ultime due settimane in un luogo in cui sono stati segnalati casi di vaiolo delle scimmie.

Il vaccino è nuovo e i funzionari stanno cercando di raccogliere dati su come funziona esattamente.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteI ricercatori determinano che gli strumenti basati sull’intelligenza artificiale non hanno ancora raggiunto il pieno potenziale diagnostico in COVID-19
Articolo successivoPiù della metà dei giovani adulti statunitensi ha una condizione di salute cronica