Home Notizie recenti Preso COVID? Ecco cosa dovresti e non dovresti fare quando l’autoisolamento...

Preso COVID? Ecco cosa dovresti e non dovresti fare quando l’autoisolamento non è obbligatorio

151
0

Credito: ilze kalve/Shutterstock

Siamo tutti stanchi del COVID. Ma anche se le notizie si sono spostate su altre questioni geopolitiche, è un dato di fatto che il COVID è ancora molto con noi. I vaccini hanno certamente contribuito a ridurre i suoi effetti peggiori, ma la malattia è qui per restare e dobbiamo imparare a conviverci.

Quindi cosa dovresti fare ora se prendi il COVID? Aneddoticamente, molte persone sembrano ignorare il virus e andare avanti a prescindere. Questo forse non è sorprendente data la fine dei requisiti di autoisolamento in Inghilterra, con il Galles che li abolirà molto presto. Il messaggio sembra essere che il COVID non è più così importante. Ma anche se le regole si rilassano, convivere con il COVID non deve significare ignorarlo.

Ecco cinque cose che COVID ha dimostrato che dobbiamo fare, soprattutto perché i casi sono ancora in aumento e nuove varianti come il deltacron continuano a essere scoperte.

Lavorare per fare la differenza nel mondo ma lottare per risparmiare per una casa. Cercare di vivere in modo sostenibile mentre si affrontano problemi di salute mentale. Per quelli di noi tra i venti ei trenta, questi sono i tipi di problemi che affrontiamo ogni giorno. Questo articolo fa parte di Quarter Life, una serie che esplora questi problemi e propone soluzioni.

1. Sii vigile e stai lontano dagli altri

Raffreddori e malattie respiratorie sono abbastanza comuni, soprattutto durante i mesi autunnali, invernali e primaverili. Per la maggior parte delle persone, sono un inconveniente e non dannoso.

Ma più invecchi, più diventano rischiosi. Quindi, anche se sei giovane e a basso rischio, ci sono molte persone che potrebbero ammalarsi gravemente se dai loro il COVID. Allo stesso modo, ci sono molte persone con condizioni di salute complesse che sono ad alto rischio di ammalarsi gravemente se prendono il coronavirus. Il COVID può anche innescare condizioni che cambiano la vita come il diabete di tipo 1 in persone che sono suscettibili ma per il resto apparentemente sane.

Quindi, se inizi a sentirti male, piuttosto che continuare a prescindere, riconosci l’infezione. Guarda il tuo diario e riprogramma gli eventi in cui entrerai in contatto con molte altre persone. Approfitta di opportunità di lavoro flessibili, se disponibili. Più sei malato, più dovresti stare lontano dagli altri, poiché questo è il modo migliore per fermare la diffusione del virus (anche se cerca chiaramente assistenza medica se ne hai bisogno).

Il tuo datore di lavoro dovrebbe rispettarlo, poiché anche in Inghilterra, dove l’autoisolamento non è più imposto dalla legge, il consiglio del governo è ancora di autoisolarsi se sei risultato positivo o hai sintomi COVID. È possibile utilizzare il sito Web dell’NHS per ottenere una nota di isolamento a seguito di un test PCR positivo se è necessario fornire prove.

2. Trattare la malattia con rispetto

Se sei il tipo “porta avanti a prescindere”, potresti anche essere abbastanza attivo e abituato all’esercizio. Ma se senti che ti stai ammalando, dai una pausa al tuo corpo.

Anche dopo un lieve caso di COVID, i medici consigliano di attendere fino a quando non avrai superato la malattia prima di fare esercizio e riprendere gradualmente. Alcuni esperti ritengono che tornare ad allenarsi troppo rapidamente possa aumentare il rischio di sviluppare un malessere post-sforzo, sintomo di un lungo COVID.

Quando si vive una vita frenetica, può essere difficile rallentare. Ma a volte un giorno o due a letto e poi tornare ad allenarsi lentamente possono essere il fattore principale per prevenire malattie a lungo termine.

3. Lavarsi le mani, coprire il viso

Da bambini, siamo addestrati a lavarci spesso le mani, quindi il consiglio COVID di mantenere una buona igiene delle mani forse non è stata una sorpresa. Tuttavia, la risposta delle persone all’indossare maschere per il viso è stata molto più complessa.

Le maschere per il viso sono particolarmente importanti se hai un’infezione respiratoria come COVID perché ti impediscono di diffondere germi su altre persone, proprio come coprirti la bocca quando tossisci o starnutisci.

Se sospetti che stai sviluppando il COVID, o anche solo un raffreddore, indossa una maschera per il viso se devi stare con altre persone. Le coperture per il viso sono molto più socialmente accettabili nelle nazioni occidentali di quanto non fossero prima del COVID e le persone ti ringrazieranno.

4. Rimani aggiornato con i vaccini

Durante l’infanzia i vaccini sono curati per te, ma da adulto è molto facile lasciar scadere le tue vaccinazioni, soprattutto se non sono esplicitamente richieste per la tua professione. Ad esempio, prima del COVID i vaccini antinfluenzali annuali venivano offerti sempre più spesso, ma l’adozione era generalmente piuttosto bassa.

È possibile che le vaccinazioni annuali contro il COVID possano essere offerte in futuro. Se lo sono, sarebbe saggio approfittarne, anche se hai avuto il COVID, perché il virus muterà e l’immunità precedente diminuirà nel tempo. I vaccini sono stati e continueranno ad essere la nostra migliore difesa contro il COVID.

5. Pensa al lungo termine

Pochissimi di noi possono lasciare tutto e nascondersi per dieci giorni se dovessimo ammalarci. In particolare, le responsabilità lavorative e di cura possono essere difficili da evitare. Ma nel medio-lungo periodo, la nostra salute e quella dei nostri familiari o colleghi è più importante che perdere un incontro di coppia, un’attività sportiva o una vacanza.

Se ripensi al tempo, è sorprendente quante attività “critiche” si siano rivelate non così importanti come si sentivano in quel momento. Sfortunatamente, la malattia fa parte della vita. Venite a patti con l’idea che i piani possono cambiare, e lo fanno.

Questi cinque punti probabilmente suonano molto come un comportamento di buon senso. Tuttavia, un aspetto affascinante dell’etica è che le persone si riferiscono spesso al “buon senso”, ma quasi sempre nel contesto di accusare altre persone di non averlo: suggerire il senso potrebbe non essere così comune come suggerisce la frase.

Al contrario, le prove degli ultimi anni suggeriscono che molte persone non seguiranno questo consiglio. Purtroppo, ciò significa che le persone continueranno a ammalarsi gravemente e a morire a causa del COVID e di altre malattie prevenibili.


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale.La conversazione

Articolo precedenteI farmaci che trattano il disturbo da uso di oppioidi sono un buon uso per i fondi di liquidazione multimiliardari
Articolo successivoI pericoli di mangiare carne cruda