Home Notizie recenti Potresti individuare e salvare una persona che sta annegando?

Potresti individuare e salvare una persona che sta annegando?

82
0

Quando sei in spiaggia o in piscina, saresti in grado di identificare qualcuno che sta annegando e agire per salvarlo?

“Anche i nuotatori più esperti possono essere in pericolo se il tempo è brutto, le correnti sono forti o si verifica un’emergenza medica in acqua”, ha affermato la dott.ssa Gillian Schmitz, presidente dell’American College of Emergency Physicians (ACEP). “La maggior parte degli incidenti di annegamento sono prevenibili, ma bastano pochi secondi perché si verifichi una tragedia”.

In media, 11 persone muoiono ogni giorno per annegamento accidentale negli Stati Uniti e l’annegamento è una delle principali cause di morte tra i bambini di età compresa tra 1 e 4 anni, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Può essere difficile determinare se qualcuno sta annegando, quindi ACEP ha delineato i segni:

  • Dondolare o fluttuare sul posto.
  • Testa inclinata all’indietro con la bocca aperta.
  • Testa in basso nell’acqua, con la bocca a livello dell’acqua.
  • Cercando di rotolare sulla schiena.
  • Iperventilazione o respiro affannoso.
  • Capelli sulla fronte o sugli occhi.
  • Occhi vitrei e vuoti, incapaci di mettere a fuoco o occhi chiusi.
Vedi anche:  Il premier di Lanka incontra gli ambasciatori, discute la formazione del forum internazionale per gli aiuti

Se qualcuno sembra essere nei guai in acqua, agisci immediatamente. Chiedi aiuto a un bagnino o chiama il 911. Non tentare di salvare una persona che sta annegando quando sei anche tu in acqua, a meno che tu non sia addestrato a farlo. Le persone che stanno annegando possono farsi prendere dal panico e cercare di trascinare con sé chiunque si trovi nelle vicinanze sott’acqua, ha spiegato l’ACEP.

Invece, estendi o lancia un oggetto fluttuante verso la persona. Una volta che sono al sicuro fuori dall’acqua, inclina la testa all’indietro, solleva il mento e controlla la respirazione. Gira la persona su un fianco per aiutarla a espellere l’acqua.

Se la persona non respira, chiunque sia stato addestrato dovrebbe iniziare a eseguire la RCP con le sole mani fino all’arrivo dei primi soccorritori.

“Imparare a nuotare e acquisire familiarità con la sicurezza in acqua sono scelte che possono salvare una vita”, ha affermato Schmitz in un comunicato stampa ACEP. “Semplici passaggi per evitare il pericolo possono aiutare a mantenere tutti al sicuro”.

Vedi anche:  Mayo Clinic Minute: come gestire i sintomi dell'allergia al raffreddore da fieno

Tieni a mente i seguenti passaggi:

  • Designare sempre un adulto responsabile per supervisionare i bambini dentro o vicino all’acqua.
  • Elimina tutti i giocattoli sciolti dall’area della piscina per ridurre i rischi di inciampare.
  • Non utilizzare i giocattoli come dispositivi di galleggiamento. Usa i giubbotti di salvataggio per le attività all’interno o vicino a laghi, fiumi o oceani, in particolare per i bambini e i nuotatori più deboli.
  • Quando nuoti in specchi d’acqua naturali, fai attenzione ai pericoli nascosti come forti correnti, rocce taglienti o grovigli di vegetazione.
  • Controllare sempre le previsioni del tempo prima delle attività acquatiche.
  • Usa il sistema dei compagni quando nuoti.
  • Non bere alcolici prima o durante le attività acquatiche o durante la supervisione dei bambini.
  • Le persone con condizioni mediche o che assumono determinati farmaci possono richiedere ulteriori precauzioni.

Copyright © 2022 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteGli avventurieri di auto elettriche dell’UE dovrebbero pianificare attentamente
Articolo successivoPechino riaprirà scuole e luoghi di lavoro mentre i cordoli del COVID-19 si allentano