Nonostante abbia affrontato un focolaio molto più piccolo rispetto agli hotspot globali del virus, la Cina non ha allentato la sua "zero covid" str

Nonostante abbia affrontato un focolaio molto più piccolo rispetto agli hotspot globali del virus, la Cina non ha allentato la sua “zero covid” strategia.

L’OMS ha avvertito martedì che la variante del coronavirus Omicron potrebbe sopraffare i sistemi sanitari nonostante i primi studi suggeriscano che causa malattie più lievi, poiché Cina e Germania hanno reintrodotto dure restrizioni per arginare nuove infezioni.

Le ondate di COVID-19 hanno provocato il caos in tutto il mondo, costringendo molte nazioni a fare scelte difficili tra le restrizioni economicamente punitive per controllare la diffusione del virus e mantenere la società aperta.

Gli Stati Uniti hanno dimezzato il periodo di isolamento per i casi asintomatici per cercare di limitare i disagi, mentre la Francia ha ordinato alle aziende di far lavorare i dipendenti da casa almeno tre giorni alla settimana.

Le restrizioni ai contatti sono state in vigore in Germania per il secondo anno consecutivo in vista del nuovo anno, poiché la più grande economia europea ha chiuso i locali notturni e costretto le competizioni sportive a porte chiuse.

Nonostante abbia affrontato un focolaio molto più piccolo rispetto agli hotspot globali del virus, la Cina non ha allentato la sua “zero COVID” strategia, imponendo ordini di soggiorno a casa in molte parti della città di Yan’an.

Le centinaia di migliaia di residenti colpiti si sono uniti ai 13 milioni di persone nella città di Xi’an, che sono entrate nel sesto giorno di reclusione domiciliare mentre la Cina ha combattuto il numero più alto di casi giornalieri in 21 mesi.

“sto per morire di fame,” ha scritto un residente di Xi’an sulla piattaforma Weibo simile a Twitter.

Gli operatori sanitari in Germania si preparano mentre l'OMS avverte che l'Omicron potrebbe sopraffare i sistemi sanitari in tutto il mondo

Gli operatori sanitari in Germania si preparano mentre l’OMS avverte che l’Omicron potrebbe sopraffare i sistemi sanitari in tutto il mondo.

“Non c’è cibo, il mio complesso abitativo non mi lascia uscire e sto per finire i noodles istantanei… per favore aiutatemi!”

Molti residenti di Xi’an si sono lamentati in modo simile sui social media per le restrizioni, che includono il divieto di guidare e il permesso a un solo membro di una famiglia di uscire a fare la spesa ogni tre giorni.

Questo blocco è il più radicale in Cina da quando la città di Wuhan di dimensioni simili è stata tagliata fuori dal mondo nei primi giorni della pandemia.

“Disturbo diffuso”

La variante Omicron altamente trasmissibile ha spinto i picchi in molti paesi, con i Paesi Bassi e la Svizzera che hanno entrambi affermato martedì che è diventato il ceppo dominante nei loro paesi.

Martedì, Francia, Gran Bretagna, Grecia e Portogallo hanno riportato un numero record di casi giornalieri, con la Francia che ha riportato quasi 180.000 infezioni nelle ultime 24 ore.

Le ondate di Covid hanno provocato il caos in tutto il mondo, costringendo molte nazioni a fare scelte difficili tra il riposo economicamente punitivo

Le ondate di Covid hanno scatenato il caos in tutto il mondo, costringendo molte nazioni a fare scelte difficili tra punire economicamente le restrizioni e controllare la diffusione del virus.

L’OMS ha messo in guardia contro l’autocompiacimento anche se i risultati preliminari suggeriscono che l’Omicron causa malattie più lievi.

Nonostante gli studi, la rapida crescita di Omicron “provocherà ancora un gran numero di ricoveri, in particolare tra i gruppi non vaccinati, e causerà un’interruzione diffusa dei sistemi sanitari e di altri servizi critici”, ha avvertito Catherine Smallwood, responsabile degli incidenti COVID dell’OMS in Europa.

Per frenare la marea, le nazioni europee hanno ripristinato i cordoli con dolorose conseguenze economiche e sociali.

La Finlandia martedì ha dichiarato che impedirà l’ingresso ai viaggiatori stranieri non vaccinati. Saranno esentati solo i residenti, i lavoratori essenziali o i diplomatici.

Il paese nordico, come la Svezia, aveva iniziato a richiedere test negativi per i viaggiatori non residenti in arrivo da martedì, un giorno dopo che la Danimarca, che attualmente ha il più alto tasso di infezione pro capite al mondo, ha applicato la stessa misura.

Migliaia di manifestanti hanno marciato in tutta la Germania lunedì tardi contro i nuovi cordoli del virus

Migliaia di manifestanti hanno marciato in tutta la Germania lunedì tardi contro i nuovi cordoli del virus.

In Germania, le riunioni private sono ora limitate a 10 persone vaccinate, o due famiglie in cui sono presenti persone non vaccinate, e le discoteche sono state chiuse. Tutte le competizioni sportive ora si svolgeranno a porte chiuse.

Ma un tribunale belga ha sventato i piani del primo ministro Alexander De Croo di introdurre ulteriori restrizioni sospendendo un ordine di chiusura dei luoghi di intrattenimento.

caos di viaggio

Al di là del conflitto sociale, la pandemia ha punito economicamente, in particolare per settori come i viaggi.

Circa 11.500 voli sono stati cancellati in tutto il mondo da venerdì e altre decine di migliaia sono stati ritardati, durante uno dei periodi di viaggio più impegnativi dell’anno.

Diverse compagnie aeree hanno accusato la carenza di personale causata da picchi di casi Omicron.

L’ondata negli Stati Uniti è stata alimentata dalla variante Omicron, nonché da ampie sacche di residenti non vaccinati e dalla mancanza di accesso a test rapidi e facili.

  • Una settimana di nuovi casi di Covid-19

    Grafico che evidenzia i venti paesi con il maggior numero di casi e decessi di Covid-19 nell’ultima settimana.

  • Le ondate di Covid in tutto il mondo hanno costretto alla cancellazione di migliaia di voli, causando il caos durante uno dei trav

    Le ondate di Covid in tutto il mondo hanno costretto alla cancellazione di migliaia di voli, causando il caos durante uno dei periodi di viaggio più affollati dell’anno.

Ma martedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha offerto una tregua al settore dei viaggi annunciando la fine del divieto di viaggio su otto paesi dell’Africa meridionale imposto in risposta all’emergere di Omicron.

Biden lunedì ha detto che alcuni ospedali statunitensi potrebbero esserlo “invaso” ma che il paese era generalmente ben preparato.

Ha sottolineato che Omicron non avrebbe avuto lo stesso impatto dell’epidemia iniziale di COVID o dell’aumento della variante Delta quest’anno.

Nel tentativo di prevenire la carenza di manodopera di massa durante l’aumento, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie lunedì hanno ridotto il periodo di isolamento per i casi asintomatici da 10 a cinque giorni.


© 2021 AFP

Articolo precedenteIn una prima neuroprotesi, il paziente con SLA invia un messaggio sui social media tramite l’interfaccia cervello-computer
Articolo successivoProbabilità di sopravvivenza più elevate per i pazienti con cancro al seno con accesso a terapie integrative