Home Notizie recenti Lo stato australiano registra casi record, il laboratorio invia risultati falsi

Lo stato australiano registra casi record, il laboratorio invia risultati falsi

72
0
Lo stato australiano registra casi record, il laboratorio invia risultati falsi

A un uomo è stato prelevato un tampone in una clinica per i test COVID-19 drive-through a Bondi Beach a Sydney, il 21 dicembre 2021. Lo stato più popoloso dell’Australia ha riportato un numero record di nuovi casi COVID-19 e un brusco aumento dei ricoveri mentre migliaia di persone isolate in casa dopo aver contratto il virus o essere entrate in contatto con qualcuno che lo ha contratto. Credito: AP Photo/Rick Rycroft, File

Lo stato più popoloso dell’Australia ha riportato domenica un numero record di nuovi casi di COVID-19 e un brusco aumento dei ricoveri ospedalieri mentre migliaia di persone si stavano isolando a casa dopo aver contratto il virus o essere entrate in contatto con qualcuno che lo ha contratto.

Un importante laboratorio di Sydney, che si trova nel Nuovo Galles del Sud, ha affermato che 400 persone che erano state informate il giorno prima di essere risultate negative al test per il COVID-19 erano infatti risultate positive. Il direttore medico del laboratorio ha affermato che quelle persone erano state contattate e informate dell’errore.

“Un team di risposta alle emergenze sta ora indagando sulla causa di questo errore, che si ritiene sia dovuto a un errore umano. Ci scusiamo sinceramente”, ha affermato il direttore medico di SydPath Anthony Dodds.

Medici e farmacisti nel Nuovo Galles del Sud hanno affermato di essere a corto di dosi di vaccino in mezzo a una corsa ai colpi stimolata dalla preoccupazione per la variante dell’omicron.

Il Nuovo Galles del Sud ha riportato 6.394 nuove infezioni, rispetto alle 6.288 del giorno prima. I numeri dei casi nello stato sono aumentati nelle ultime due settimane, ma i ricoveri sono rimasti indietro rispetto alle nuove infezioni.

Più del 70% dei casi in alcuni stati australiani è rappresentato dalla variante omicron del coronavirus, ma il New South Wales non esegue di routine test del genoma per identificare la variante. Il ministro della Sanità dello stato Brad Hazzard ha indicato domenica che l’omicron è molto diffuso.

“Ci aspetteremmo che tutti nel Nuovo Galles del Sud a un certo punto otterranno l’omicron”, ha detto Hazzard. “Se stiamo tutti per prendere l’omicron, il modo migliore per affrontarlo è quando avremo vaccinazioni complete, incluso il nostro richiamo”.

I funzionari sanitari hanno segnalato 458 casi attivi negli ospedali di tutto lo stato, in netto aumento rispetto ai 388 del giorno prima. C’erano 52 persone in terapia intensiva nel New South Wales.

Il Victoria, il secondo stato più popoloso del Paese, ha riportato 1.608 nuovi casi di COVID-19 e due decessi domenica, con 374 persone negli ospedali, di cui 77 in terapia intensiva.

Più di 30.000 persone nel Victoria hanno trascorso il Natale in isolamento in casa, impossibilitate a festeggiare con la famiglia o gli amici. Di questi, circa la metà sono stati segnalati come casi attivi che hanno contratto il virus nei giorni precedenti il ​​Natale.


© 2021 The Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteFauci promette più test mentre Omicron di COVID martella gli Stati Uniti
Articolo successivoXi’an, colpito dal Covid, inasprisce le misure mentre la Cina registra un record di casi di 21 mesi