Home Notizie recenti Lo screening cervicale senza speculum aumenta l’assorbimento tra i pazienti più anziani

Lo screening cervicale senza speculum aumenta l’assorbimento tra i pazienti più anziani

178
0
donne anziane

Credito: CC0 Dominio pubblico

Una nuova ricerca ha scoperto che offrire uno screening cervicale senza speculum aumenta l’assorbimento tra le donne anziane.

Lo studio, pubblicato oggi su British Journal of General Practice e guidato dalla dott.ssa Anita Lim della School of Cancer & Pharmaceutical Sciences, è stato condotto presso 10 studi medici di base a East London. Un gruppo di 784 donne di età compresa tra 50 e 64 anni che erano in ritardo per lo screening sono state randomizzate a ricevere una lettera che offriva la scelta di avere un campione prelevato da un medico senza speculum o un kit di autocampionamento; o per avere le cure abituali.

I ricercatori hanno scoperto che il 17% in più di donne è stato sottoposto a screening quando avevano la possibilità di non utilizzare uno speculum durante l’esame. Invece, un medico o un’infermiera potrebbe prelevare un campione vaginale senza speculum.

Le donne sottoselezionate e non sottoposte a screening hanno il rischio più elevato di sviluppare il cancro del collo dell’utero. Il cancro cervicale colpisce in modo sproporzionato le donne sopra i 65 anni. Molte donne hanno paura o antipatia per lo speculum e l’uso dello speculum può essere particolarmente doloroso per le donne in menopausa.

Lo screening senza speculum, oltre all’autocampionamento, che richiede alle persone di ottenere un kit e raccogliere i propri campioni, sono opzioni desiderabili per le donne a più alto rischio di cancro cervicale.

“L’autocampionamento dell’HPV è destinato a essere un punto di svolta per lo screening cervicale che aiuterà più donne a essere sottoposte a screening, ma sappiamo che alcune donne non si sentono sicure di prelevare un campione da sole. Nel nostro studio abbiamo provato un approccio completamente nuovo di chiedere a un medico o un’infermiera di eseguire un tampone vaginale per lo screening cervicale. Abbiamo scoperto che l’offerta di questo insieme all’autocampionamento alle donne anziane lo screening scaduto ha dato un notevole impulso alla captazione dello screening che è stato del 17% superiore rispetto alle donne che offrivano le cure abituali “, ha affermato il dott. Anita Lim, epidemiologo senior della King’s College London School of Cancer & Pharmaceutical Sciences.

Ha aggiunto: “Questo assorbimento è superiore a quello che abbiamo visto in precedenti studi del Regno Unito che offrono solo l’autocampionamento. Il nostro studio mostra che il campionamento clinico senza speculum è un altro strumento promettente per lo screening cervicale per aiutarci a ottenere più donne sottoposte a screening e uno che potrebbe essere facilmente integrato nelle cure cliniche esistenti”.


Articolo precedenteUn nuovo studio potrebbe informare il trattamento e prevenire l’infarto nei pazienti diabetici
Articolo successivoL’attività della fabbrica cinese di dicembre torna a crescere, batte le previsioni: rapporto