di Carla K. Johnson

L'influenza sta tornando negli Stati Uniti dopo un anno di pausa insolito

L’infermiera registrata Megan Chamberlain fa un vaccino antinfluenzale ad Anthony Devitt, di Marlboro, Vt., durante una clinica per il vaccino antinfluenzale sulla Route 9, a Brattleboro, Vt., che è stata ospitata da Visiting Nurse and Hospice per Vermont e New Hampshire martedì, ottobre 26, 2021. Credito: Kristopher Radder/The Brattleboro Reformer via AP, File

La stagione influenzale negli Stati Uniti è arrivata nei tempi previsti dopo essersi presa un anno di pausa, con l’aumento dei ricoveri per influenza e la segnalazione di due decessi di bambini.

La stagione influenzale dello scorso anno è stata la più bassa mai registrata, probabilmente perché le misure relative al COVID-19 (chiusure scolastiche, distanziamento, mascherine e viaggi annullati) hanno impedito la diffusione dell’influenza, o perché il coronavirus in qualche modo ha messo da parte altri virus.

“Questo si sta configurando per essere più di una normale stagione influenzale”, ha affermato Lynnette Brammer, che tiene traccia delle malattie simil-influenzali per i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Le morti infantili, ha detto Brammer, sono “purtroppo ciò che ci aspetteremmo quando l’attività influenzale riprenderà. È un triste promemoria di quanto possa essere grave l’influenza”.

Durante la stagione influenzale insolitamente leggera dell’anno scorso, un bambino è morto. Al contrario, 199 bambini sono morti di influenza due anni fa e 144 l’anno prima.

Nei dati più recenti, l’attività influenzale più intensa è stata nella capitale della nazione, Washington, DC, e il numero di stati con un’elevata attività influenzale è passato da tre a sette. Nei dati del CDC pubblicati lunedì, gli stati con un’elevata attività influenzale sono New Mexico, Kansas, Indiana, New Jersey, Tennessee, Georgia e North Dakota.

Il tipo di virus che circola quest’anno tende a causare la maggior quantità di malattie gravi, specialmente negli anziani e nei giovanissimi, ha affermato Brammer.

La pausa dall’influenza dell’anno scorso ha reso più difficile pianificare il vaccino antinfluenzale di quest’anno. Finora, sembra che ciò che sta circolando sia in un sottogruppo leggermente diverso da quello che il vaccino mira, ma è “davvero troppo presto per sapere” se ciò attenuerà l’efficacia del vaccino, ha detto Brammer.

“Dovremo vedere quale sarà l’impatto di questi piccoli cambiamenti”, ha detto Brammer. “Il vaccino antinfluenzale è il modo migliore per proteggersi dall’influenza”.

Ci sono i primi segnali che un minor numero di persone sta ricevendo vaccini antinfluenzali rispetto allo scorso anno. Con gli ospedali già sovraffollati dal COVID-19, è più importante che mai fare un vaccino antinfluenzale e prendere altre precauzioni, ha detto Brammer.

“Copriti la tosse. Lavati le mani. Resta a casa se stai male”, disse Brammer. “Se hai l’influenza, ci sono antivirali di cui puoi parlare con il tuo medico che possono prevenire malattie gravi e aiutarti a rimanere fuori dall’ospedale”.


© 2021 The Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteColpito duramente dal COVID, gli ultraortodossi israeliani tardano a sparare
Articolo successivoIl petrolio viene scambiato al massimo di un mese, il Brent vicino a $ 80 mentre il mercato si scrolla di dosso Omicron