Home Notizie recenti Linee guida di progettazione universali per migliorare la qualità della vita e...

Linee guida di progettazione universali per migliorare la qualità della vita e il controllo dell’infezione da COVID-19 nell’assistenza residenziale

45
0

Credito: Trinity College di Dublino

I ricercatori di TrinityHaus, un centro di ricerca presso la School of Engineering di Trinity, hanno lanciato oggi la prima serie al mondo di linee guida di progettazione universali per migliorare la qualità della vita e il controllo dell’infezione da COVID-19 nelle strutture di assistenza residenziale esistenti per le persone anziane. Ci sono 581 strutture di assistenza residenziale di questo tipo in Irlanda.

Le linee guida tengono conto di molti aspetti dell’ambiente fisico in tutte le parti di un ambiente e, pertanto, adottano un approccio olistico e integrato a tutte le scale spaziali, dall’ubicazione, l’accesso e la disposizione generale del sito, fino alla disposizione dell’edificio, ai componenti dell’edificio o applicazioni specifiche della tecnologia.

Dimitra Xidous, co-richiedente e ricercatore presso TrinityHaus, ha dichiarato:

“La pandemia di COVID-19 ha evidenziato che l’assistenza a lungo termine residenziale (RLTC) è vulnerabile alle malattie infettive e ricerche recenti mostrano che le strutture RLTC sono state colpite in modo sproporzionato da COVID-19, con gravi ripercussioni su residenti, personale e familiari.

“Come molte altre malattie infettive nell’aria, il COVID-19 ha serie implicazioni per le pratiche spaziali e la progettazione dell’ambiente costruito, motivo per cui questo progetto è stato così importante. Le nuove linee guida che stiamo lanciando oggi delineano come l’ambiente costruito in RLTC le impostazioni possono essere adattate e adattate per migliorare la qualità della vita dei residenti; migliorare l’esperienza dei visitatori per amici e familiari; e migliorare il controllo delle infezioni da COVID-19, la preparazione alla pandemia e la resilienza, proteggendo nel contempo la salute psicosociale e il benessere dei residenti. “

L’adozione di un approccio progettuale universale ha assicurato che la ricerca e le linee guida risultanti siano state create in collaborazione con le principali parti interessate, siano incentrate sulle persone e rispondano alle diverse esigenze di residenti, personale e visitatori indipendentemente dalla loro età, dimensione, capacità o disabilità.

Questa ricerca ha esaminato le scale spaziali chiave, dalla disposizione del sito ai singoli spazi interni, la gestione dello spazio (es. funzione, uso e circolazione) e gli elementi ei sistemi (es. materiali e finiture); allestire; ambiente interno; e tecnologia, degli ambienti esistenti.

Linee guida di progettazione universali per migliorare la qualità della vita e il controllo dell'infezione da COVID-19 nell'assistenza residenziale

Credito: Trinity College di Dublino

Inoltre, la ricerca e le linee guida danno priorità al design per la qualità della vita in RLTC e sottolineano l’importanza del design universale, compreso il design favorevole alla demenza. COVID-19 e problemi di controllo delle infezioni sono stati esaminati attentamente, ma in ogni momento attraverso un obiettivo di qualità della vita.

Tom Grey, Co-Principal Investigator e Research Fellow presso TrinityHaus, ha dichiarato:

“Durante questa ricerca è stato utilizzato un insieme di domini della qualità della vita per fornire indicatori per un ambiente in cui i residenti hanno il supporto e la libertà di vivere una vita piena e significativa.

“È fondamentale che impariamo da questa pandemia e identifichiamo come la progettazione, il layout, la gestione e la modifica dell’ambiente costruito possono supportare la qualità della vita dei residenti e migliorare la resilienza alla pandemia. Questa conoscenza aiuterà a informare l’adattamento e il retrofit del pubblico 581 , strutture RLTC private e volontarie in Irlanda per proteggere le persone che vivono e lavorano in strutture RLTC dall’attuale situazione pandemica e dalla possibilità di future ondate di COVID-19.

Inoltre, a livello politico, la ricerca in questo settore sosterrà il programma “Our Shared Future” per il governo con il suo impegno a proteggere coloro che vivono in RLTC, sostenendo anche il lavoro del gruppo di esperti sulle case di cura COVID-19 incaricato di fornire insegnamenti dalla crisi e raccomandazioni per il settore RLTC.”

In termini di COVID-19 e controllo delle infezioni, la ricerca evidenzia come i virus respiratori vengono trasmessi attraverso il contatto, le goccioline e le vie aeree e che le strategie di controllo delle infezioni dovrebbero tenere conto di tutte le vie di trasmissione. Tuttavia, ora ci sono buone prove che la trasmissione per contatto correlata a COVID-19 è generalmente a basso rischio e che le principali modalità di trasmissione coinvolgono le goccioline respiratorie e la trasmissione per via aerea.

Inoltre, la ricerca mostra che il rischio di trasmissione è ridotto all’esterno a causa del movimento dell’aria che rimuove e diluisce le particelle del virus COVID-19 e condizioni ambientali come la luce solare che danneggia le particelle del virus e diminuisce la trasmissione.

Il Professor Desmond O’Neill, Co-Principal Investigator e Geriatra presso il Tallaght University Hospital, ha dichiarato: “L’architettura e la progettazione dell’ambiente costruito sono state finora una questione molto trascurata in termini di case di cura, eppure è chiaramente fondamentale per la qualità vita e il sostegno all’assistenza a lungo termine degli anziani e del personale nelle strutture residenziali di assistenza a lungo termine”.


Articolo precedenteIl nuovo sistema di consigli musicali include brani a coda lunga
Articolo successivoChiunque può essere formato per essere creativo, affermano i ricercatori