Home Notizie recenti Le overdose, non il COVID-19, fanno aumentare il numero di morti per...

Le overdose, non il COVID-19, fanno aumentare il numero di morti per senzatetto a Los Angeles

171
0

Un investigatore della polizia di Los Angeles scatta foto sotto la pioggia, mentre gli investigatori raccolgono prove della morte di un maschio adulto trovato morto in un accampamento per senzatetto nel centro di Los Angeles il 12 marzo 2021. Un nuovo rapporto mostra che quasi 2.000 senzatetto sono morti a Los Angeles Angeles County durante il primo anno della pandemia, un aumento del 56% rispetto all’anno precedente, trainato principalmente da overdose di droga. I risultati pubblicati venerdì 22 aprile 2022 in un rapporto del Dipartimento della salute pubblica della contea sono l’ultima illustrazione di come la pandemia di COVID-19 abbia avuto un impatto sulla sbalorditiva popolazione di persone senza alloggio della California. Credito: AP Photo/Damian Dovarganes, file

Quasi 2.000 senzatetto sono morti nella contea di Los Angeles durante il primo anno della pandemia, con un aumento del 56% rispetto all’anno precedente, dovuto principalmente a overdose di droga, hanno affermato le autorità.

I risultati pubblicati venerdì in un rapporto del Dipartimento della salute pubblica della contea hanno mostrato che, nonostante i timori iniziali, il virus stesso non era il principale colpevole di decessi tra la più grande popolazione senza alloggio della California. Ma ha impedito alle persone di curare la salute mentale e l’abuso di sostanze dopo che i servizi sono stati drasticamente ridotti per prevenire la diffusione del virus.

Tra il 1 aprile 2020 e il 31 marzo 2021, la contea ha registrato 1.988 morti di senzatetto, rispetto ai 1.271 decessi nello stesso periodo dell’anno precedente, afferma il rapporto.

Durante entrambi questi anni, le overdose di droga sono state la principale causa di morte, ma sono aumentate del 78% durante il primo anno della pandemia. Nell’anno pre-pandemia, il Dipartimento della sanità pubblica ha riportato 402 overdose fatali. Nell’anno successivo allo scoppio, il numero è quasi raddoppiato a 715, afferma il rapporto.

Il rapporto ha rilevato che 179 senzatetto sono morte a causa del COVID-19 durante il primo anno della pandemia.

“I risultati di questo rapporto riflettono un vero stato di emergenza”, ha affermato in una dichiarazione il primo supervisore distrettuale Hilda L. Solis. “In una società civile, è inaccettabile per chiunque di noi non essere profondamente turbato dalle scioccanti necessità documentate nel rapporto sulla mortalità dei senzatetto di quest’anno”.

Le overdose, non il COVID-19, fanno aumentare il numero di morti per senzatetto a Los Angeles

I funzionari passano davanti a immagini di droghe illegali fuori dall’edificio federale Edward R. Roybal il 13 maggio 2021 a Los Angeles. Le autorità federali affermano di aver arrestato almeno 10 sospetti spacciatori di droga accusati di aver venduto fentanil e altri oppioidi che hanno portato a morti per overdose. Un nuovo rapporto mostra che quasi 2.000 senzatetto sono morti nella contea di Los Angeles durante il primo anno della pandemia, un aumento del 56% rispetto all’anno precedente, dovuto principalmente a overdose di droga. I risultati pubblicati venerdì 22 aprile 2022 in un rapporto del Dipartimento della salute pubblica della contea sono l’ultima illustrazione di come la pandemia di COVID-19 abbia avuto un impatto sulla sbalorditiva popolazione di persone senza alloggio della California. Credito: AP Photo/Marcio Jose Sanchez, file

Uno studio sulle morti per senzatetto di San Francisco pubblicato il mese scorso ha mostrato risultati simili: tra marzo 2020 e marzo 2021, sono stati registrati 331 decessi per senzatetto a San Francisco, più del doppio rispetto a qualsiasi anno precedente, con la principale causa di morte per overdose di droga , secondo uno studio condotto dall’Università della California di San Francisco e dal Dipartimento di sanità pubblica della città.

La contea di Los Angeles ospita il quartiere di Skid Row, noto per la povertà e la droga e dove un tempo la popolazione dei senzatetto di Los Angeles era in gran parte confinata. Ora, file di tende, ripari di cartone, camper malridotti e strutture improvvisate in compensato sono luoghi familiari in tutta la seconda città più popolosa della nazione.

Le città e gli stati di tutto il paese sono alle prese con crescenti senzatetto e crisi di salute mentale. La California ha la più grande popolazione di senzatetto del paese, stimata in 161.000 con quasi un quarto di quel numero che soffre di gravi malattie mentali, secondo un conteggio 2020 di senzatetto richiesto dal Dipartimento per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano degli Stati Uniti.

La pandemia ha probabilmente esacerbato un problema già crescente di droga e overdose, guidato dalla prevalenza del fentanil, hanno affermato le autorità. La metanfetamina è stata coinvolta nella maggior parte dei decessi, al 75%, più o meno lo stesso dell’anno precedente. Ma il coinvolgimento del fentanil nei decessi per overdose è quasi raddoppiato al 45%, afferma il rapporto.

“L’impatto della pandemia di COVID-19 sulle persone senza fissa dimora si è chiaramente esteso al di là degli effetti immediati di questo nuovo virus mortale”, ha affermato Barbara Ferrer, Direttore della Sanità Pubblica di Los Angeles. “La pandemia ha esacerbato i fattori di stress che già gravano su questa popolazione vulnerabile”.

I giovani, i latini e i neri che soffrono di senzatetto hanno guidato l’aumento delle overdose fatali, afferma il rapporto.

La malattia coronarica è stata la seconda causa di morte nel primo anno della pandemia, con 309 decessi e un aumento di quasi il 30% rispetto all’anno precedente, afferma il rapporto.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteL’unione di Amazon potrebbe affrontare una strada difficile dopo la vittoria
Articolo successivoIsraele revoca il mandato della maschera per interni mentre i casi di coronavirus diminuiscono