Home Notizie recenti Le assenze del personale ospedaliero in Inghilterra raddoppiano a causa dell’ondata di...

Le assenze del personale ospedaliero in Inghilterra raddoppiano a causa dell’ondata di virus

67
0
Ospedale

Credito: Unsplash/CC0 dominio pubblico

Le assenze del personale ospedaliero dovute al COVID sono più che raddoppiate in un mese in Inghilterra poiché l’ondata di virus mette a dura prova i letti, secondo i dati pubblicati venerdì.

Il numero di personale ospedaliero malato o in isolamento a causa del virus è passato da 11.375 il 29 novembre a 24.362 il 26 dicembre, ha affermato il NHS England.

“Le assenze del personale in forte aumento” coincidono con “un massimo di 10 mesi per il numero di pazienti”, ha avvertito il direttore medico nazionale Stephen Powis.

Il numero di pazienti in ospedale con COVID nel Regno Unito ha raggiunto mercoledì 11.898, il livello più alto dall’inizio di marzo, e un aumento del 40% in una settimana.

“Non conosciamo ancora l’intera scala dei casi di omicron in aumento”, ha riconosciuto Powis.

Il servizio sanitario nazionale (NHS) “è sul piede di guerra e il personale si prepara al peggio”, ha aggiunto.

Il Regno Unito è uno dei paesi più colpiti d’Europa con un bilancio delle vittime di 148.421. Venerdì ha riportato 189.846 nuovi casi, leggermente al di sopra della cifra di giovedì e un nuovo record.

Il NHS England ha riferito che solo il 67 percento dei pazienti COVID stava ricevendo cure principalmente per il virus, tuttavia, con altri risultati positivi dopo essere stati ricoverati con altre condizioni..

NHS England ha già iniziato a costruire ospedali da campo temporanei per contenere una possibile fuoriuscita di pazienti ricoverati se i letti negli ospedali principali si riempiono.

Prevede di mettere a disposizione fino a 4.000 “letti super-surge”, in alcuni casi utilizzando strutture ospedaliere esistenti come palestre o centri educativi.

Sta anche cercando di liberare letti ospedalieri inviando pazienti in buone condizioni mediche a case di cura, ospizi e persino hotel.

Nonostante l’aumento dei casi, il primo ministro Boris Johnson ha scelto di non aumentare i limiti del virus durante il periodo festivo in Inghilterra, a differenza dei governi decentrati in Scozia, Galles e Irlanda del Nord.

Il primo ministro si sta concentrando sull’incoraggiare l’opinione pubblica a ricorrere alle vaccinazioni di richiamo, finora somministrate a oltre 33 milioni.

In un messaggio di Capodanno ha esortato le persone a “rendere il tuo proposito per il nuovo anno, molto più facile che perdere peso o tenere un diario”.

Il regolatore medico britannico MHRA ha anche annunciato venerdì di aver approvato la nuova pillola antivirale di Pfizer per gli over 18.

La pillola Paxlovid per le persone ad alto rischio con COVID è stata autorizzata la scorsa settimana dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti per le persone di età pari o superiore a 12 anni.

Pfizer afferma che gli studi clinici dimostrano che la pillola riduce i ricoveri ospedalieri e i decessi tra le persone a rischio di quasi il 90%.

Il governo del Regno Unito ha annunciato all’inizio di questo mese di aver firmato accordi per l’acquisto di oltre 4 milioni di corsi di Paxlovid di Pfizer e di molnupiravir della rivale statunitense Merck/MSD.


© 2021 AFP

Articolo precedenteCome sarà la tua cena di Natale nel 2050?
Articolo successivoSpirali pandemiche, ma calano i decessi