Home Notizie recenti L’autorità di regolamentazione dell’UE valuta la possibilità di eliminare il vaiolo per...

L’autorità di regolamentazione dell’UE valuta la possibilità di eliminare il vaiolo per il vaiolo delle scimmie

19
0

Questa immagine al microscopio elettronico del 2003 resa disponibile dai Centers for Disease Control and Prevention mostra un virione del vaiolo delle scimmie, ottenuto da un campione associato all’epidemia di cane della prateria del 2003. Il governo degli Stati Uniti sta rafforzando la sua fornitura di vaccino contro il vaiolo delle scimmie per far fronte all’escalation dei casi identificati in un sorprendente focolaio internazionale, hanno affermato i funzionari sanitari venerdì 10 giugno 2022. Credito: Cynthia S. Goldsmith, Russell Regner/CDC tramite AP, File

L’Agenzia europea per i medicinali afferma che inizierà a rivedere i dati per decidere se un vaccino contro il vaiolo prodotto dalla società farmaceutica Bavarian Nordic potrebbe essere autorizzato anche per il vaiolo delle scimmie, in mezzo a un crescente focolaio della malattia in tutto il continente.

In una dichiarazione di martedì, l’autorità di regolamentazione dei farmaci dell’UE ha osservato che il vaccino, noto come Imvanex in Europa ma venduto come Jynneos negli Stati Uniti, è già stato autorizzato per l’uso contro il vaiolo delle scimmie dalle autorità di regolamentazione americane.

In Europa, il vaccino è autorizzato solo negli adulti per la prevenzione del vaiolo, che è correlato al vaiolo delle scimmie.

“La decisione di avviare questa revisione si basa sui risultati di studi di laboratorio che suggeriscono che il vaccino innesca la produzione di anticorpi che prendono di mira il virus del vaiolo delle scimmie”, ha affermato l’EMA. Il regolatore ha affermato che le forniture del vaccino sono attualmente molto limitate in Europa.

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, ci sono attualmente più di 4.300 casi di vaiolo delle scimmie nel mondo, la maggior parte dei quali in Europa.

La stragrande maggioranza dei casi riguarda uomini gay e bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, anche se gli scienziati avvertono che chiunque sia in stretto contesto fisico con qualcuno che ha il vaiolo delle scimmie o i suoi vestiti o lenzuola è a rischio di infezione.

Diversi paesi, tra cui Gran Bretagna, Germania e Stati Uniti, hanno già iniziato a vaccinare coloro che sono a più alto rischio di contrarre il vaiolo delle scimmie usando vaccini contro il vaiolo. Sebbene la malattia sia endemica in alcune parti dell’Africa da decenni, i vaccini non sono stati utilizzati per eliminare precedenti focolai lì.

La Gran Bretagna, che ha il più grande focolaio al di fuori dell’Africa, ha recentemente ampliato la sua politica di vaccinazione a quelli a più alto rischio di vaiolo delle scimmie, che ha definito “uomini gay e bisessuali a più alto rischio di esposizione”, ovvero coloro che hanno “più partner, partecipano al gruppo sesso o frequenta luoghi di “sesso nei locali”.

Martedì, l’Agenzia per la sicurezza sanitaria britannica ha affermato che ora ci sono stati 1.076 casi di vaiolo delle scimmie in tutto il paese, aggiungendo che si aspettavano un ulteriore aumento delle infezioni “nei prossimi giorni e settimane”.

La scorsa settimana, l’agenzia ha affermato che l’epidemia si stava diffondendo solo in “reti sessuali definite di gay, bisessuali o uomini che hanno rapporti sessuali con uomini”.

La maggior parte dei pazienti con vaiolo delle scimmie sperimenta solo febbre, dolori muscolari, brividi e affaticamento. Le persone con malattie più gravi possono sviluppare un’eruzione cutanea e lesioni sul viso e sulle mani che possono diffondersi ad altre parti del corpo. La maggior parte delle persone infette dal vaiolo delle scimmie guarisce in poche settimane senza bisogno di cure mediche, ma la malattia può essere più grave nelle popolazioni vulnerabili, come le donne incinte e i bambini.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rifiutato la scorsa settimana di dichiarare il vaiolo delle scimmie un’emergenza globale, ma ha affermato che sta lavorando a un meccanismo di condivisione dei vaccini che alcuni temono che i vaccini vadano a paesi ricchi come il Regno Unito che hanno già le proprie scorte.

Secondo la società di analisi sanitaria Airfinity, la Gran Bretagna ha 4.500 dosi del vaccino nordico bavarese e ha ordinato altri 20.000 colpi. Gli Stati Uniti hanno già ricevuto più di 1 milione di dosi e ne hanno ordinati altri 13 milioni.

Martedì, il commissario europeo per la salute Stella Kyriakides ha affermato che le prime consegne di vaccini stanno arrivando nei “paesi più colpiti” del continente, con oltre 5.000 dosi in arrivo in Spagna, su oltre 109.000 acquistate.

L’UE ha affermato in una dichiarazione che i paesi membri con il maggior numero di casi avevano la priorità per le consegne; Portogallo, Germania e Belgio saranno i prossimi paesi a ricevere le dosi.

Ad oggi, ci sono stati più di 1.500 casi di vaiolo delle scimmie in Africa, con almeno 66 morti. Non sono stati rilevati decessi al di fuori dell’Africa.


© 2022 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Articolo precedenteLa BCE è pronta a “sopprimere” l’aumento dell’inflazione con un aumento dei tassi a luglio, settembre
Articolo successivoI ricercatori sviluppano un modello word-score in grado di stimare la perdita dell’udito nascosta