La misura POCUS di JVP predice CVP elevata nello scompenso cardiaco

(HealthDay)—Per i pazienti sottoposti a cateterizzazione del cuore destro, la valutazione ecografica point-of-care dell’altezza della pressione venosa giugulare (JVP) può prevedere con precisione una pressione venosa centrale elevata (CVP), secondo uno studio pubblicato online il 28 dicembre nel Annali di Medicina Interna.

Libo Wang, MD, della University of Utah School of Medicine di Salt Lake City, e colleghi hanno condotto uno studio osservazionale prospettico in due ospedali accademici statunitensi coinvolgendo adulti sottoposti a cateterizzazione del cuore destro tra il 5 febbraio 2019 e il 1 marzo 2021. l’accuratezza della valutazione ecografica point-of-care quantitativa e qualitativa di JVP è stata convalidata per la previsione di CVP elevata. L’altezza della JVP è stata stimata da un dispositivo ad ultrasuoni portatile (uJVP).

I ricercatori hanno scoperto che l’uJVP in posizione reclinata prevedeva con precisione una pressione atriale destra elevata (RAP; >10 mm Hg) in 100 partecipanti sottoposti a cateterizzazione del cuore destro per indicazioni di insufficienza cardiaca, con un’area sotto la curva caratteristica operativa del ricevitore di 0,84. La specificità di un uJVP positivo in posizione eretta per prevedere un RAP elevato era del 94,6%.

“Anche se non sostituisce l’esame fisico, l’ecocardiografia formale o l’emodinamica invasiva, l’uJVP dimostra accuratezza e riproducibilità nella valutazione della congestione venosa centrale”, scrivono gli autori.

I fondi dell’American College of Cardiology e del programma di partnership AstraZeneca sono stati utilizzati per acquistare alcuni dei dispositivi Butterfly IQ e l’abbonamento utilizzato per questo studio


Copyright © 2021 Giornata della Salute. Tutti i diritti riservati.

Articolo precedenteNuovi progressi nella chimica di qualità e nella funzione salutare del tè nero
Articolo successivoIl sistema immunitario può rilevare le malattie durante la gravidanza