Home Notizie recenti Israele segue gli Stati Uniti nell’approvazione dei colpi di COVID-19 per i...

Israele segue gli Stati Uniti nell’approvazione dei colpi di COVID-19 per i bambini più piccoli

27
0

Immagine al microscopio elettronico a trasmissione di SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19, emergente dalle cellule umane. Credito: NIAID

Il ministero della salute israeliano ha approvato le vaccinazioni Pfizer e Moderna COVID-19 per i suoi bambini più piccoli, ha detto un funzionario martedì, rispecchiando una mossa degli Stati Uniti per consentire i colpi di mRNA per quelli di età superiore ai sei mesi.

L’approvazione israeliana segue la Food and Drug Administration statunitense che ha concesso a giugno l’autorizzazione di emergenza per il vaccino di Moderna per i bambini di età compresa tra sei mesi e cinque anni e le iniezioni di Pfizer per quelli di età compresa tra sei mesi e quattro anni.

Una manciata di altri paesi e territori, tra cui Argentina, Bahrain, Cile, Cina, Cuba, Hong Kong e Venezuela, offrivano in precedenza vaccinazioni COVID per i più piccoli, ma questi non includevano vaccini mRNA, considerati la tecnologia leader per lo scopo.

Una lettera del 1° luglio del direttore generale del ministero della salute israeliano Nachman Ash, inviata martedì all’AFP, ha rilevato due audizioni tenute da un panel del ministero, in cui sono stati presentati i dati di Pfizer e Moderna sugli effetti collaterali “lievi” e sui tassi di efficacia.

Tutti i membri del gruppo di esperti hanno concordato che i vaccini erano sicuri, con la maggior parte del gruppo che “raccomanda di vaccinare neonati e bambini a rischio e di consentire la vaccinazione di bambini che non sono a rischio”, ha scritto Ash.

Alla luce della raccomandazione, Ash ha deciso di “consentire la somministrazione di vaccinazioni con mRNA COVID-19 da parte di Pfizer e Moderna a bambini di età compresa tra sei mesi e quattro o cinque anni”, ha affermato.

Oltre sei milioni di israeliani hanno ricevuto almeno due vaccinazioni contro il COVID-19, incluso il 17% dei bambini del paese di età compresa tra 5 e 11 anni, che fino all’ultima approvazione era stato il gruppo più giovane idoneo per l’inoculazione.


© 2022 AFP

Articolo precedenteLo Sri Lanka ammette bancarotta, crisi da trascinare nel 2023: Wickremesinghe
Articolo successivoIl tribunale statunitense dichiara che i distributori non sono responsabili della crisi degli oppioidi